google-site-verification: google8f794e7ffc2b77cb.html

venerdì 26 agosto 2011

Caro libri. Risparmiare al supermaket, nei mercatini e on line

 Lo abbiamo detto: rientro amaro dalle ferie per chi ha figli in età scolare, e soprattutto adolescenti in attesa di cominciare o riprendere gli studi al liceo: quest’anno le associazioni dei consumatori preannunciano una bella “stangata” economica sul prezzo dei libri di testo.
Saranno a disposizione anche quest’anno i buoni libro, destinati però a chi abbia un ISEE non superiore a 10.632.94. Per tutti gli altri, si moltiplicano come ogni anno gli espedienti per risparmiare, soprattutto rivolgendosi al mercato dell’usato. Il Codacons ha chiesto alle scuole di organizzare, il 3 settembre, la “Giornata dell’usato” con dei banchetti della compravendita direttamente sui banchi. Basta telefonare alla scuola di appartenenza e informarsi sulla eventuale adesione all’iniziativa.
Chi invece vuole testi nuovi e intonsi, può anche decidere di ordinarli presso i supermercati, visto che alcune catene (Sma-Auchan, IperCoop, Carrefour, ad esempio) arrivano a proporre sconti del 15-20 per centro. Altrimenti, c’è sempre Internet, con siti dell’usato come il LibraccioSkuola.net e Comprovendolibri.
Senza contare, inoltre che il classico mercatino a Lungotevere Oberdan o il reparto dell’usato aMelBookstore in via Nazionale. Voi come vi siete organizzati?