google-site-verification: google8f794e7ffc2b77cb.html

giovedì 15 settembre 2011

:17/09/2011 data fine:17/09/2011 - Le voci del silenzio. Scene dal cinema dei cantastorie africani


Le voci del silenzio. Scene dal cinema dei cantastorie africani

  • data inizio:17/09/2011 
  • data fine:17/09/2011 
Sabato 17 settembre, alle ore 19, GRIOT, via di S.Cecilia 1/A, presenta il libro di Giuseppe Carrieri “Le voci del silenzio. Scene dal cinema dei cantastorie africani”. Assieme all’autore, interverrà anche Roberto Donati, curatore della collana Bietti Heterotopia. Quella del griot è una figura centrale nella cultura di molte aree dell’Africa, soprattutto occidentale. Definirlo solo cantastorie è riduttivo: a lui è infatti affidato il compito di conservare, tramandare e riattualizzare la memoria storica del villaggio, della famiglia, del clan, di un intero paese. E’ il depositario di una storia che segue dinamiche e direzioni alternative rispetto alla storiografia occidentale, e che si nutre non solo di fatti raccontati e miti ricordati, ma anche e soprattutto di arte. L’arte della parola, prima di tutto. Ma anche l’arte della poesia, della musica, della performance a tutto tondo. Questa figura è centrale nelle narrazioni africane, si tratti di romanzi, di canzoni o di film. Proprio a quest’ultima forma di espressione e al ruolo che nella cinematografia africana occupa il griot è dedicato il libro di Giuseppe Carrieri, “Le voci del silenzio”. Un viaggio in un cinema che non privilegia soltanto l’aspetto visuale, ma che mira a penetrare al cuore dello spettatore, costruendo attorno alla visione un mondo in cui tutti i sensi sono stimolati.
Giuseppe Carrieri si è laureato in Televisione, Cinema e Produzione Multimediale, e attualmente sta svolgendo un dottorato in Comunicazione e Nuove Tecnologie presso l’Università Iulm di Milano. Oltre ai griot africani, si è interessato anche dei bambini-arcobaleno di Calcutta.

Libreria GRIOT
via di S.Cecilia 1/A - 00153 Roma
tel.              06 58334116      
www.libreriagriot.it