google-site-verification: google8f794e7ffc2b77cb.html

martedì 2 aprile 2013

DAL 1 AL 5 APRILE 2013 ROMA GRATIS - ROME FOR FREE


1 APRILE 2013

Mostra. Il Palazzo e il Colle del Quirinale

Dal 26 marzo al 14 aprile mostra da non perdere al Quirinale


Info

Dove:
Piazza del Quirinale Roma

Quando:
Dal 26/03/2013 al 14/04/2013

Il Palazzo del Quirinale ospita, dal 26 marzo al 14 aprile 2013, nella Sala delle Bandiere e nella Sala della Guardia d’Onore, la mostra "Il Palazzo e il Colle del Quirinale” riepilogativa di una serie di restauri e di scoperte avvenuti durante il settennato del Presidente Napolitano che hanno profondamente modificato la fisionomia del Quirinale. Sono esposti al pubblico pannelli e proiettati filmati illustrativi dei lavori condotti sia nei giardini del Quirinale sia all’interno del Palazzo.
Un contributo importante alla mostra è dato dalle collezioni Colonna e Pallavicini e da palazzo Valentini con il prestito di straordinari capolavori legati alla storia dell’Urbe e del Palazzo del Quirinale.
I visitatori possono accedere alla mostra con ingresso gratuito e senza bisogno di prenotazione, dalla Piazza del Quirinale, nei giorni feriali da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15:30 alle ore 18:30, mentre l'orario domenicale resta fissato dalle ore 8:30 alle ore 12.00, in concomitanza e con le disposizioni dell'apertura al pubblico delle sale di rappresentanza. La mostra rimane chiusa tutti i lunedì, domenica 31 marzo ed, eventualmente, in occasione di impegni istituzionali in programma al Quirinale di cui sarà data immediata comunicazione.

dal 26 marzo al 14 aprile 2013
Visitabile:
dal martedi al sabato
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30
Domenica dalle 8.30 alle 12.30
Chiuso Lunedi e 31 marzo 2013

Fioritura dei Ciliegi giapponesi all'Eur

Fine marzo inizia la fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi)


Info

Dove:
Giardini dell'Eur - Laghetto dell'Eur Passeggiata del Giappone Roma

Quando:
Dal 28/03/2013 al 08/04/2013

Verso fine Marzo (di solito intorno al 20/24), al Parco Lago dell'EUR di Roma inizia la fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi), che furono donati dalla città di Tokyo.

Si festeggia la loro meravigliosa fioritura (dura per poco tempo, verso i primi di Aprile già sfioriscono), come si usa fare in Giappone.

Quest'evento prende il nome di Hanami (let. "l'osservazione dei fiori") e consiste nell'ammirare questi meravigliosi alberi, principalmente consumando in compagnia un sostanzioso Pic-Nic sotto i Sakura in fiore









Mostra. Il Palazzo e il Colle del Quirinale

Dal 26 marzo al 14 aprile mostra da non perdere al Quirinale


Info

Dove:
Piazza del Quirinale Roma

Quando:
Dal 26/03/2013 al 14/04/2013

Il Palazzo del Quirinale ospita, dal 26 marzo al 14 aprile 2013, nella Sala delle Bandiere e nella Sala della Guardia d’Onore, la mostra "Il Palazzo e il Colle del Quirinale” riepilogativa di una serie di restauri e di scoperte avvenuti durante il settennato del Presidente Napolitano che hanno profondamente modificato la fisionomia del Quirinale. Sono esposti al pubblico pannelli e proiettati filmati illustrativi dei lavori condotti sia nei giardini del Quirinale sia all’interno del Palazzo.
Un contributo importante alla mostra è dato dalle collezioni Colonna e Pallavicini e da palazzo Valentini con il prestito di straordinari capolavori legati alla storia dell’Urbe e del Palazzo del Quirinale.
I visitatori possono accedere alla mostra con ingresso gratuito e senza bisogno di prenotazione, dalla Piazza del Quirinale, nei giorni feriali da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15:30 alle ore 18:30, mentre l'orario domenicale resta fissato dalle ore 8:30 alle ore 12.00, in concomitanza e con le disposizioni dell'apertura al pubblico delle sale di rappresentanza. La mostra rimane chiusa tutti i lunedì, domenica 31 marzo ed, eventualmente, in occasione di impegni istituzionali in programma al Quirinale di cui sarà data immediata comunicazione.

dal 26 marzo al 14 aprile 2013
Visitabile:
dal martedi al sabato
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30
Domenica dalle 8.30 alle 12.30
Chiuso Lunedi e 31 marzo 2013



Una passeggiata tra i colori e sapori d'Italia

Dal 29 Marzo al 7 Aprile degustazioni gratuite


Info

Dove:
Piazza della Pilotta e in Piazza Mastai Roma

Quando:
Dal 29/03/2013 al 07/04/2013
Orario:
dalle 9:00 alle 20:00
 

2 APRILE 2013

 Fioritura dei Ciliegi giapponesi all'Eur

Fine marzo inizia la fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi)


Info

Dove:
Giardini dell'Eur - Laghetto dell'Eur Passeggiata del Giappone Roma

Quando:
Dal 28/03/2013 al 08/04/2013

Verso fine Marzo (di solito intorno al 20/24), al Parco Lago dell'EUR di Roma inizia la fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi), che furono donati dalla città di Tokyo.

Si festeggia la loro meravigliosa fioritura (dura per poco tempo, verso i primi di Aprile già sfioriscono), come si usa fare in Giappone.

Quest'evento prende il nome di Hanami (let. "l'osservazione dei fiori") e consiste nell'ammirare questi meravigliosi alberi, principalmente consumando in compagnia un sostanzioso Pic-Nic sotto i Sakura in fiore
 







Mostra. Il Palazzo e il Colle del Quirinale

Dal 26 marzo al 14 aprile mostra da non perdere al Quirinale


Info

Dove:
Piazza del Quirinale Roma

Quando:
Dal 26/03/2013 al 14/04/2013

Il Palazzo del Quirinale ospita, dal 26 marzo al 14 aprile 2013, nella Sala delle Bandiere e nella Sala della Guardia d’Onore, la mostra "Il Palazzo e il Colle del Quirinale” riepilogativa di una serie di restauri e di scoperte avvenuti durante il settennato del Presidente Napolitano che hanno profondamente modificato la fisionomia del Quirinale. Sono esposti al pubblico pannelli e proiettati filmati illustrativi dei lavori condotti sia nei giardini del Quirinale sia all’interno del Palazzo.
Un contributo importante alla mostra è dato dalle collezioni Colonna e Pallavicini e da palazzo Valentini con il prestito di straordinari capolavori legati alla storia dell’Urbe e del Palazzo del Quirinale.
I visitatori possono accedere alla mostra con ingresso gratuito e senza bisogno di prenotazione, dalla Piazza del Quirinale, nei giorni feriali da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15:30 alle ore 18:30, mentre l'orario domenicale resta fissato dalle ore 8:30 alle ore 12.00, in concomitanza e con le disposizioni dell'apertura al pubblico delle sale di rappresentanza. La mostra rimane chiusa tutti i lunedì, domenica 31 marzo ed, eventualmente, in occasione di impegni istituzionali in programma al Quirinale di cui sarà data immediata comunicazione.

dal 26 marzo al 14 aprile 2013
Visitabile:
dal martedi al sabato
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30
Domenica dalle 8.30 alle 12.30
Chiuso Lunedi e 31 marzo 2013




Una passeggiata tra i colori e sapori d'Italia

Dal 29 Marzo al 7 Aprile degustazioni gratuite


Info

Dove:
Piazza della Pilotta e in Piazza Mastai Roma

Quando:
Dal 29/03/2013 al 07/04/2013
Orario:
dalle 9:00 alle 20:00
 

ARCHITETTURA E NATURA
Convegno Internazionale, Workshop, Premio, Mostra

Presentazione - 2 Aprile ore 17.30

Clicca sull'Immagine per Ingrandire

architettura e natura

  


3 APRILE 2013

Fioritura dei Ciliegi giapponesi all'Eur

Fine marzo inizia la fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi)


Info

Dove:
Giardini dell'Eur - Laghetto dell'Eur Passeggiata del Giappone Roma

Quando:
Dal 28/03/2013 al 08/04/2013

Verso fine Marzo (di solito intorno al 20/24), al Parco Lago dell'EUR di Roma inizia la fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi), che furono donati dalla città di Tokyo.

Si festeggia la loro meravigliosa fioritura (dura per poco tempo, verso i primi di Aprile già sfioriscono), come si usa fare in Giappone.

Quest'evento prende il nome di Hanami (let. "l'osservazione dei fiori") e consiste nell'ammirare questi meravigliosi alberi, principalmente consumando in compagnia un sostanzioso Pic-Nic sotto i Sakura in fiore

I mercoledì di Tiziano

Mercoledi 3 Aprile al Palazzo delle Esposizioni torna l'incontro dedicati all'arte


Info

Dove:
Palazzo delle Esposizioni - Sala Cinema Ingresso dalla scalinata di via Milano 9 A Roma

Quando:
Dal 13/03/2013 al 15/05/2013

Ogni mercoledì, per sei settimane, tornano gli attesi incontri di approfondimento sui grandi temi dell'arte e della cultura che ogni mostra delle Scuderie del Quirinale pone in primo piano.

Storici dell'arte tra i più autorevoli offriranno ai visitatori l'occasione per conoscere, da diverse prospettive, la figura di Tiziano, le sue opere, la sua arte.

CALENDARIO PROSSIMI INCONTRI
3 aprile, ore 18.30 Antonio Paolucci
X'è Tician che tiene la bandera...
Così scriveva Marco Boschin nel suo poetico sciovinismo, ed è vero: la grande civiltà figurativa italiana è stata veneziana in larga e decisiva misura. Dopo le mostre su Antonello da Messina, Giovanni Bellini, Lorenzo Lotto e, prima ancora, Dürer, nel suo rapporto con l'Italia, alle Scuderie del Quirinale non poteva mancare una riflessione su Tiziano.

10 aprile, ore 18.30
Giovanni C. F. Villa
Note per una mostra
Tiziano Vecellio, tra i massimi esponenti della grande stagione del Cinquecento veneziano, indifferente alle mode e attento soprattutto alla verità emotiva delle sue opere, attraversa due terzi di un secolo mantenendo una qualità pittorica altissima, pur fra i cambiamenti più radicali: dal classicismo monumentale dell'esordio ai brillanti contrasti cromatici dei ritratti fino alle opere degli ultimi anni di una forte spiritualità e una spiccata teatralità.

17 aprile, ore 18.30
Elisabetta Rasy
Tiziano sulla scena del suo tempo
Tiziano Vecellio non è stato soltanto un sommo maestro della pittura, è stato anche un protagonista della metamorfica cultura del suo tempo, trasformandosi, attraverso un percorso straordinario, da giovane montanaro del Cadore a primo pittore imperiale.

15 maggio, ore 18.30
Fernando Rigon
Ritratto di un gioiello
Se  Tiziano possiede in sommo grado la capacità di conservare "l’idea della verità in ogni oggetto", come scriveva A. M. Zanetti, si può parlare di "ritratti" dei medesimi al pari di quelli delle persone: in particolare dei gioielli che costituiscono lo status symbol per eccellenza della posizione sociale di un ritrattato. Di essi il pittore si appropria con la sua arte cogliendone il "carattere" di feticcio e di amuleto, oltre che di oggetto prezioso. Il Cadorino conosce infatti benissimo le "proprietà" delle pietre "mirabili" che vengono esibite nella vita e nella finzione della pittura anche con finalità apotropaiche  oltre che simboliche. Dall’analisi di  alcuni esempi "emblematici" si potrà applicare all’indirizzo di un gioiello la  frase usata dall’Aretino per commentare il ritratto di Paolo III del Vecellio: "il come egli è vivo, il come egli è desso e il come egli è vero".



INFO@FUNWEEK.IT

Una passeggiata tra i colori e sapori d'Italia

Dal 29 Marzo al 7 Aprile degustazioni gratuite


Info

Dove:
Piazza della Pilotta e in Piazza Mastai Roma

Quando:
Dal 29/03/2013 al 07/04/2013
Orario:
dalle 9:00 alle 20:00

Mostra. Il Palazzo e il Colle del Quirinale

Dal 26 marzo al 14 aprile mostra da non perdere al Quirinale


Info

Dove:
Piazza del Quirinale Roma

Quando:
Dal 26/03/2013 al 14/04/2013

Il Palazzo del Quirinale ospita, dal 26 marzo al 14 aprile 2013, nella Sala delle Bandiere e nella Sala della Guardia d’Onore, la mostra "Il Palazzo e il Colle del Quirinale” riepilogativa di una serie di restauri e di scoperte avvenuti durante il settennato del Presidente Napolitano che hanno profondamente modificato la fisionomia del Quirinale. Sono esposti al pubblico pannelli e proiettati filmati illustrativi dei lavori condotti sia nei giardini del Quirinale sia all’interno del Palazzo.
Un contributo importante alla mostra è dato dalle collezioni Colonna e Pallavicini e da palazzo Valentini con il prestito di straordinari capolavori legati alla storia dell’Urbe e del Palazzo del Quirinale.
I visitatori possono accedere alla mostra con ingresso gratuito e senza bisogno di prenotazione, dalla Piazza del Quirinale, nei giorni feriali da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15:30 alle ore 18:30, mentre l'orario domenicale resta fissato dalle ore 8:30 alle ore 12.00, in concomitanza e con le disposizioni dell'apertura al pubblico delle sale di rappresentanza. La mostra rimane chiusa tutti i lunedì, domenica 31 marzo ed, eventualmente, in occasione di impegni istituzionali in programma al Quirinale di cui sarà data immediata comunicazione.

dal 26 marzo al 14 aprile 2013
Visitabile:
dal martedi al sabato
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30
Domenica dalle 8.30 alle 12.30
Chiuso Lunedi e 31 marzo 2013

Dal 29 Marzo al 7 Aprile mostra mercato, promozione e vendita di prodotti agroalimentari e artigianato artistico d'eccellenza delle regioni D'Italia.

tutti i giorni, dalle 9:00 alle 20:00, dal 29 marzo al 7 aprile 2013


Vuoi ricevere la newsletter di Funweek?
 4 APRILE 2013

Fiera della Birra Artigianale e dei Sapori

Dal 4 al 7 aprile 2013 Spring Beer Festival alla Garbatella


Info

Dove:
Mercato coperto Via Francesco Passino Roma

Quando:
Dal 04/04/2013 al 07/04/2013

Spring Beer Festival –Fiera della Birra Artigianale e dei Sapori del quartiere Garbatella
4 aprile-7 aprile 2013
Mercato coperto Via Francesco Passino – Roma

UNA GRANDE FESTA BRASSICOLA PER FESTEGGIARE LA RIAPERTURA DEL MERCATO COPERTO DOPO 10 ANNI. OLTRE 15 BIRRIFICI ITALIANI E LAZIALI. CIBO DI QUALITA’ E ARTIGIANATO. LABORATORI E DEGUSTAZIONI. CONCERTI DAL VIVO OGNI SERA E DJ SET. TORNEI DI CALCIO BALILLA.

INGRESSO GRATUITO

I sapori della terra incontrano la birra nel cuore della Garbatella. Quattro giorni di musica, eventi, gastronomia di qualità e soprattutto tanta tantissima birra artigianale. Saranno questi i protagonisti della prima edizione dello Spring Beer Festival, Fiera della Birra Artigianale e dei Sapori del quartiere Garbatella.
Una vera e propria festa dell’artigianato brassicolo che si svolgerà dal 4 al 7 aprile 2013, nei locali del nuovo mercato rionale coperto dello storico quartiere capitolino ( via Francesco Passino). Uno spazio unico, che non avrebbe potuto avere migliore riapertura, dopo più di 10 anni di inutilizzo.

Una vera non stop dedicata agli amanti della birra ( giovedì 4 aprile e venerdi’ 5 aprile 17.00/02.00, sabato 6 aprile 11.00/02.00, domenica 7 aprile 11.00/24.00). Ingresso gratuito. Grazie alla collaborazione e agli sforzi dell’Associazione culturale Terra e Sapori, Maltese Pub e Beerstyle e di tutto lo staff organizzativo si è riusciti a raggiungere quello che sembrava all’inizio un sogno irraggiungibile: rendere gratuito l’evento birrario dell’aprile romano.

Saranno presenti oltre 15 birrifici artigianali italiani e stranieri. Molti nomi importanti dal mondo brassicolo italiano fra cui Birrificio Emiliano, Maiella, Opperbacco, Retorto, Hibu, Piccolo Birrificio Clandestino. Nutrita la rappresentanza laziale: circa la metà dei birrifici presenti arriva infatti dalla nostra regione come l’emergente Birrificio Aurelio di Ladispoli o i pluripremiati Revelation Cat e Birra del Borgo. Senza dimenticare la beer firm Stavio e il birrificio itinerante Buskers. Dalla Tuscia arrivano invece Turan, Birrificio Itineris e Free Lions. Dalla Svizzera il birrificio Bad Attitude e dalla Danimarca Tool Brewery.
Per far conoscere più da vicino lo straordinario mondo della birra artigianale sono previsti numerosi laboratori curati da Adb Lazio ( Associazione Degustatori Birra) e Beerbaccione Beershop. Si va da un seminario di avvicinamento alla birra artigianale a un laboratorio di tecniche di degustazione e analisi sensoriale. Non mancherà una cotta pubblica di birra. Da non perdere poi il seminario su birra e formaggi laziali. In collaborazione con Onaf (Organizzazione nazionale assaggiatori formaggi) potrete degustare diversi formaggi del territorio alla presenza dei loro produttori.

La birra incontrerà i prodotti del nostro territorio: salumi, porchetta e formaggi. Molte le golosità scelte con cura da D.o.l ( di origine laziale) . Numerosi gli stand gastronomici. Piadine, panini e fritti a cura del Ristorante Zenzero, gli arrosticini dell’azienda Tornese o i cartocci di fritto di pesce e verdure realizzati da Beerbaccione Beershop, ciccioburger, piadine di cervia e patatine pipers a cura del Maltese Pub Birroteca. Pizza&Mortazza propone un grande classico della tradizione romana: pizza e mortadella. Senza dimenticare un buon caffè nello spazio Lavazza.

Per gli appassionati collezionisti brassicoli da non perdere le curiosità del Barattolo che porterà in fiera moltissimi oggetti e rarità legate al mondo della birra. Ogni sera ci sarà un concerto di band del panorama musicale laziale. Qualche esempio? I Presi per caso, band rock formata da detenuti, ex detenuti e non detenuti. E poi il Rockabilly degli RDM (Ragni da marte). Inoltre la cover band The One International U2 Tribute band.
Media partner dell’evento Wasabiradio che curerà la colonna sonora di questa festa e farà ballare tutti presenti con i coinvolgenti dj set di Barbara Venditti.
Sponsor dell’evento Maltese Pub, Beerstyle, Tornese srl, Beerbaccione e Zenzero.


INFO@FUNWEEK.IT

Mostra. Il Palazzo e il Colle del Quirinale

Dal 26 marzo al 14 aprile mostra da non perdere al Quirinale


Info

Dove:
Piazza del Quirinale Roma

Quando:
Dal 26/03/2013 al 14/04/2013

Il Palazzo del Quirinale ospita, dal 26 marzo al 14 aprile 2013, nella Sala delle Bandiere e nella Sala della Guardia d’Onore, la mostra "Il Palazzo e il Colle del Quirinale” riepilogativa di una serie di restauri e di scoperte avvenuti durante il settennato del Presidente Napolitano che hanno profondamente modificato la fisionomia del Quirinale. Sono esposti al pubblico pannelli e proiettati filmati illustrativi dei lavori condotti sia nei giardini del Quirinale sia all’interno del Palazzo.
Un contributo importante alla mostra è dato dalle collezioni Colonna e Pallavicini e da palazzo Valentini con il prestito di straordinari capolavori legati alla storia dell’Urbe e del Palazzo del Quirinale.
I visitatori possono accedere alla mostra con ingresso gratuito e senza bisogno di prenotazione, dalla Piazza del Quirinale, nei giorni feriali da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15:30 alle ore 18:30, mentre l'orario domenicale resta fissato dalle ore 8:30 alle ore 12.00, in concomitanza e con le disposizioni dell'apertura al pubblico delle sale di rappresentanza. La mostra rimane chiusa tutti i lunedì, domenica 31 marzo ed, eventualmente, in occasione di impegni istituzionali in programma al Quirinale di cui sarà data immediata comunicazione.

dal 26 marzo al 14 aprile 2013
Visitabile:
dal martedi al sabato
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30
Domenica dalle 8.30 alle 12.30
Chiuso Lunedi e 31 marzo 2013

Una passeggiata tra i colori e sapori d'Italia

Dal 29 Marzo al 7 Aprile degustazioni gratuite


Info

Dove:
Piazza della Pilotta e in Piazza Mastai Roma

Quando:
Dal 29/03/2013 al 07/04/2013
Orario:
dalle 9:00 alle 20:00
 
INFO@FUNWEEK.IT

Book Corner
giovedì 04 aprile 2013
Gentilissimi,
vi ricordiamo il prossimo appuntamento con i Book-Corner
organizzati da art a part of cult(ure):
L'incontro è per giovedì 4 aprile 2013 alle 18:30

Presso:
Libreria EquiLIBRI
Via dello Scalo San Lorenzo, 55 - Roma)
Ingresso libero
Appuntamento con: Loredana Lipperini
e il suo saggio
Di mamma ce n'è più d'una
Edizioni: Feltrinelli, 2013
book corner
a cura di Isabella Moroni
"Il Palazzo d'Inverno di Pechino era luogo di meraviglie e splendore. Ma il suo nome era anche Città proibita. L'imperatore della Cina, che deteneva il potere più alto, era prigioniero del suo palazzo, proprio in virtù di quel potere. Anche la maternità è un Palazzo d'Inverno: dove è splendido aggirarsi ma da dove non si può uscire..."


Animad'aria
il cd d'esordio di Daria Venuto
dal vivo all'Asino che Vola
Giovedì 4 aprile
L'Asino che Vola
Ore 21.30
Via Antonio Coppi, 12 - Roma
daria venuto
Animad'aria è il titolo del disco d'esordio della cantautrice romana Daria Venuto, che presenterà dal vivo all'Asino che Vola.
Dieci tracce che esplorano tutte le sfumature del pop mettendo in evidenza il colori e i timbri della sua voce, protagonista indiscussa di tutto il cd. Gli arrangiamenti strizzano l'occhio alla classica, ma anche al rock più sostenuto quando pianoforte e violoncello si mescolano alle distorsioni delle chitarre, passando per synth e hammond. Un pop italiano naif, fresco e scorrevole con rimandi a quelli che sono gli ascolti preferiti dell'artista: i tempi dispari di Tori Amos, le riflessioni struggenti di Battisti ma anche il romanticismo dei valzer di un tempo passato.
Sul palco Elvin Dhimitri violino, Luca Rocco violino, Ilia Kanani viola, Gianfranco Beningni violoncello, Alessandro Luccioli batteria, Andrea Sabatino basso, Davide Gobello chitarra e Dario Troisi piano.
In apertura Dario Falasca, pop/rock da Roma.
Giovedì 4 aprile
L'Asino che Vola
Ore 21.30
Via Antonio Coppi, 12 - Roma
Ingresso Libero
Infoline 067851563



 5 APRILE 2013

Fioritura dei Ciliegi giapponesi all'Eur

Fine marzo inizia la fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi)


Info

Dove:
Giardini dell'Eur - Laghetto dell'Eur Passeggiata del Giappone Roma

Quando:
Dal 28/03/2013 al 08/04/2013

Verso fine Marzo (di solito intorno al 20/24), al Parco Lago dell'EUR di Roma inizia la fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi), che furono donati dalla città di Tokyo.

Si festeggia la loro meravigliosa fioritura (dura per poco tempo, verso i primi di Aprile già sfioriscono), come si usa fare in Giappone.

Quest'evento prende il nome di Hanami (let. "l'osservazione dei fiori") e consiste nell'ammirare questi meravigliosi alberi, principalmente consumando in compagnia un sostanzioso Pic-Nic sotto i Sakura in fiore









Mostra. Il Palazzo e il Colle del Quirinale

Dal 26 marzo al 14 aprile mostra da non perdere al Quirinale


Info

Dove:
Piazza del Quirinale Roma

Quando:
Dal 26/03/2013 al 14/04/2013

Il Palazzo del Quirinale ospita, dal 26 marzo al 14 aprile 2013, nella Sala delle Bandiere e nella Sala della Guardia d’Onore, la mostra "Il Palazzo e il Colle del Quirinale” riepilogativa di una serie di restauri e di scoperte avvenuti durante il settennato del Presidente Napolitano che hanno profondamente modificato la fisionomia del Quirinale. Sono esposti al pubblico pannelli e proiettati filmati illustrativi dei lavori condotti sia nei giardini del Quirinale sia all’interno del Palazzo.
Un contributo importante alla mostra è dato dalle collezioni Colonna e Pallavicini e da palazzo Valentini con il prestito di straordinari capolavori legati alla storia dell’Urbe e del Palazzo del Quirinale.
I visitatori possono accedere alla mostra con ingresso gratuito e senza bisogno di prenotazione, dalla Piazza del Quirinale, nei giorni feriali da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15:30 alle ore 18:30, mentre l'orario domenicale resta fissato dalle ore 8:30 alle ore 12.00, in concomitanza e con le disposizioni dell'apertura al pubblico delle sale di rappresentanza. La mostra rimane chiusa tutti i lunedì, domenica 31 marzo ed, eventualmente, in occasione di impegni istituzionali in programma al Quirinale di cui sarà data immediata comunicazione.

dal 26 marzo al 14 aprile 2013
Visitabile:
dal martedi al sabato
dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30
Domenica dalle 8.30 alle 12.30
Chiuso Lunedi e 31 marzo 2013

Una passeggiata tra i colori e sapori d'Italia

Dal 29 Marzo al 7 Aprile degustazioni gratuite


Info

Dove:
Piazza della Pilotta e in Piazza Mastai Roma

Quando:
Dal 29/03/2013 al 07/04/2013
Orario:
dalle 9:00 alle 20:00

I Sud, Le Mafie, le donne si raccontano
Convegno alla Casa Int. delle Donne
5 / 6 / 7 Aprile 2013
i sud le mafie
Clicca sull'immagine per aprire il programma completo



LA PRIMAVERA DELL'ANDERSEN
Museo Hendrik Christian Andersen
Via Pasquale Stanislao Mancini, 20
00196 Roma, Italia
Tel. 0039 (0)6 3219089
s-gnam.museoandersen@beniculturali.it
Ingresso libero, siete tutti invitati!
cocktail
ARTE, FILOSOFIA E CINEMA:
IN DIALOGO CON FILOSOFI
, SCRITTORI, SOCIOLOGI E GIORNALISTI
5 Aprile Venerdì h 17,00 Angela Ales Bello
(Professore emerito Pontificia Università Lateranense)
Fenomenologia ed estetica : il caso Edith Stein



VARIE  2013


Festival di Pasqua Roma 2013

Dal 23 Marzo all'8 Maggio torna il Festival di Pasqua, dedicato a Papa Francesco


Info

Dove:
Varie sedi Roma

Quando:
Dal 23/03/2013 al 08/05/2013

Al via, da sabato 23 marzo, la sedicesima edizione del Festival di Pasqua, manifestazione di musica e arte sacra fondata nel 1998 da Enrico Castiglione, che quest’anno, con la programmazione di Musica Sacra prevista nelle più suggestive chiese e basiliche di Roma, saluta e festeggia il nuovo Papa Francesco. I concerti, tutti a ingresso gratuito (fino a esaurimento dei posti disponibili), hanno lo scopo di valorizzare, durante la Settimana Santa, la Musica Sacra, da quella gregoriana e polifonica fino al periodo ottocentesco.

In particolare quest’anno sarà reso omaggio ad Arcangelo Corelli, in occasione del 300° anniversario della sua morte, ma anche a Giuseppe Verdi, di cui si festeggia il 200° anniversario della nascita.
La sedicesima edizione del Festival di Pasqua si inaugura sabato 23 marzo alle 20.30 nel cuore del centro storico di Roma, nella Basilica di Sant’Andrea della Valle, con l’esecuzione di due capolavori che volutamente rimarcano l’atto di riverenza reso alla Madonna da Papa Francesco subito dopo la sua elezione a Pontefice: lo Stabat Mater di Luigi Boccherini, e lo Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi, eseguiti nello stesso concerto e con un cast di qualità, il soprano Angela Nisi, il mezzosoprano Dionisia Di Vico e l’Orchestra del Festival di Pasqua diretta da Flavio Emilio Scogna.

Il Festival proseguirà la Domenica delle Palme, 24 marzo alle 20.30, nella Basilica dei Santi XII Apostoli, con il tradizionale Concerto per la Domenica delle Palme. In programma l’Arte della Fuga di Bach, capolavoro della maturità del compositore tedesco, eseguito per l’occasione dal maestro Marco Silvi, uno dei più esperti organisti della “scuola romana”.
Lunedì 25 marzo alle 20.30, nella Basilica dei Santi Giovanni e Paolo al Celio, un altro concerto emblematicamente dedicato alla figura di Maria, dal titolo “A Maria: donna, madre, luce”, con la partecipazione d’eccezione del Coro Aureliano Femminile diretto da Piera Lanciani: un coro tutto femminile che interpreterà le Laudi alla Vergine Maria di Giuseppe Verdi, ma anche il Salve Regina di Zoltan Kodaly, l’Ave Maria Stella di Lajos Bàrdos, l’Ave Maria di Giulio Caccini, lo Stabat Mater di Gregor Aichinger.
Ancora grande musica nella Basilica di Santa Sabina all’Aventino: giovedì 28 marzo e venerdì 29 marzo alle 18 e sabato 30 marzo alle 22.00, la Schola Cantorum, insieme all’organista Marco Silvi, eseguiranno un’ampia selezione di musica legata alle funzioni liturigiche e alcuni tra i più rari Mottetti Sacri di Giovanni Pierluigi da Palestrina, un classico della Musica Sacra utilizzato anche durante la tradizionale “Via Crucis” del Venerdì Santo al Colosseo.
Chiude la programmazione del Festival di Pasqua per la Settimana Santa il tradizionale Concerto di Pasqua, che si svolgerà domenica 31 marzo alle 20.30 nella Basilica dei Santissimi Dodici Apostoli, anche in questa occasione con un concerto interamente dedicato alla figura di Maria che vedrà protagonista il soprano Lucia Aliberti, star della musica lirica internazionale. Il soprano canterà arie di Stradella, Vivaldi, Mozart, Schubert, Franck, Verdi, Puccini, nel corso di un evento trasmesso televisivamente in collaborazione con la RAI e il portale www.musicalia.tv.
A completamento della manifestazione seguiranno poi due eventi speciali.
Domenica 7 aprile alle 20.30, nella Basilica di San Paolo dentro le mura, il direttore d’orchestra specialista Herman Koops dirigerà il Coro e l’Orchestra Sinfonica del Festival di Pasqua nella Cantata “Wachet auf, ruft uns die Stimme” BWV 140 di Johann Sebastian Bach, il celeberrimo Gloria di Antonio Vivaldi e la Missa dell’Incoronazione K. 317 di Mozart, con la partecipazione di solisti di fama internazionale come il soprano Karin Hertsenberg, il tenore Alberto Ter Doest, il mezzosoprano Astrid Krause, il basso Daniel Otto.
Mercoledì 8 maggio, nella Basilica di Sant’Andrea della Valle, sarà invece reso omaggio al Cardinale Domenico Bartolucci, uno dei più grandi compositori di Musica Sacra del Novecento, per tanti anni direttore del Coro della Cappella Sistina, che proprio l’8 maggio compirà 96 anni. Il concerto sarà trasmesso in mondovisione e vedrà l’esecuzione in prima assoluta del Magnificat e della Missa Pro Defunctis di Domenico Bartolucci. Protagonisti ancora una volta il Coro e l’Orchestra Sinfonica del Festival di Pasqua.
Il Festival di Pasqua 2013 è promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali/Direzione Generale per lo spettacolo dal vivo, dall'Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale e dal portale televisivo www.musicalia.tv, in collaborazione con il Fondo per gli Edifici di Culto del Ministero dell'Interno.

Info: 06 64829220, www.festivaldipasqua.org


Mostra su Sandro Pertini

Dal 22 marzo al 22 Aprile Dal carcere alla Presidenza della Repubblica


Info

Dove:
Associazione culturale “La Farandola” via P.R. Pirotta 95 (zona Forte Prenestino) Roma

Quando:
22/03/2013

…Da una pagina grigia della storia italiana.. a un colore forte…Sandro Pertini.

E’ il titolo della mostra dedicata alla figura umana e politica del presidente Sandro Pertini che viene inaugurata il 22 marzo 2013 alle 11, presso la galleria dell’associazione culturale “La Farandola” in via P.R. Pirotta 95 (zona Forte Prenestino).  La mostra si sofferma sulla lunga storia del presidente Pertini ripercorrendone le vicende personali, l’infanzia, il periodo della clandestinità e del carcere fino alla nomina a Presidente della Repubblica. In evidenza, tra l’altro, i diversi momenti legati alla storia dell’arte e della cultura in Italia tra ‘800 e ‘900.
La Fondazione Sandro Pertini ha lanciato per l'occasione un bando a tema artistico, rivolto agli studenti degli istituti superiori. Previste inoltre due tavole rotonde: Pertini, il partigiano e l’uomo politico, il 10 aprile alle 11, e Pertini, l’uomo delle istituzioni, il 19 aprile alle ore 11.
Organizzata dall’associazione “La Farandola” con il patrocinio – tra gli altri – di Roma Capitale, la mostra è a ingresso libero e resta aperta fino al 22 aprile con i seguenti orari: per il pubblico 16 –19; per le scuole 10-13 (visite su prenotazione).

Info 3312822212 / 3476674620.




Anniversario della Repubblica Romana


Info

Dove:
Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina Piazzale Aurelio (Porta S.Pancrazio) Roma

Quando:
Dal 09/02/2013 al 06/07/2013


Si celebra fino a luglio, la ricorrenza della proclamazione della Repubblica Romana: il 9 febbraio 1849, a poco più di due mesi dalla fuga di Pio IX a Gaeta, in Campidoglio viene solennemente proclamata la nascita della Repubblica Romana. Il breve periodo di governo repubblicano inaugurato quel giorno, che vide Roma per cinque mesi guidata da un triumvirato laico capeggiato da Mazzini, malgrado la brevità e la fine cruenta ad opera dei francesi, rappresenta un episodio storico di grande valore simbolico nel quadro delle lotte risorgimentali che portò all’unità d’Italia. Nel corso delle celebrazioni, il sindaco Gianni Alemanno depone una corona all’Ossario Garibaldino del Gianicolo e al Monumento a Mazzini a piazzale Ugo La Malfa.
Il programma di commemorazioni prosegue poi al Gianicolo coinvolgendo anche il Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, istituito nel 2011 in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia.
Nell’ambito del programma proposto dall’assessorato alle Politiche culturali e Centro Storico - Sovrintendenza Capitolina, due sono gli appuntamenti al museo: alle 11.30, la responsabile della struttura, dott.ssa Mara Minasi, conduce una visita guidata al percorso espositivo dal titolo Coltivare la memoria. Un museo per la Repubblica; alle 16, lo storico Giuseppe Monsagrati traccia un bilancio di quell’esperienza in un intervento dal titolo Attualità della Repubblica Romana.

L’appuntamento segna l’apertura del ciclo di conferenze “Ricordando la Repubblica Romana” che prevede, nell’arco della durata storica temporale della Repubblica Romana (9 febbraio – 3 luglio), approfondimenti mensili condotti da studiosi esperti del periodo.


13 aprile - Rosanna De Longis, Le donne della Repubblica Romana
11 maggio - Maria Pia Critelli, La memoria e il documento. L’iconografia della Repubblica Romana
8 giugno - Piero Crociani, Difendere un ideale con le armi. Il variegato esercito della Repubblica Romana
6 luglio - Giuseppe Monsagrati, La Costituzione Romana del 1849: un esercizio di democrazia


fino al 6 luglio
Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina
largo di Porta San Pancrazio

Visita guidata gratuita con biglietto di ingresso al museo, prenotazione obbligatoria; conferenze a ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Informazioni e prenotazioni 060608 tutti i giorni 9-21








Ciclo di letture sul Graal
dal 20 Febbraio 2013 - al 22 Maggio 2013

INGRESSO LIBERO

Mercoledi 20 Marzo ore 20.45
Il Graal celtico e la saga di Artu'
... Al fianco del re trionfante, pero' i sudditi volevano una regina. Questa donna, Ginevra, porto' la discordia tra i nobili cavalieri a causa della sua relazione con Lancillotto, il migliore amico del re. Artu' non reagi' con gelosia, con odio e con collera, ma con comprensione. Inoltre, ebbe difficolta' con un figlio adulterino, Mordred, che divento' il suo peggiore nemico. Una sua sorellastra, la fata Morgana, cerco' di annientare la Tavola Rotonda scontrandosi, pero', con il comportamento irreprensibile dei cavalieri e, soprattutto, con Galaad che non si lascio' influenzare. ...
Mercoledi 27 Marzo ore 20.45
La presenza del Graal in ognuno
... Non e' possibile annullare completamente le forze ingannatrici di quaggiu', ma bisogna vincerle affinche' abbia luogo una riconciliazione. Vittorioso in tre riprese, Parsifal e' purificato, ossia non si batte piu' con il suo io, ne' cerca piu' la liberazione del suo io. Ha compreso quanto gli uomini siano lontani da Dio: egli stesso se ne e' allontanato fino a separarsi da Lui; cio' ha risvegliato il suo desiderio di ritrovarlo, il desiderio di salvezza e di guarigione: percio' si abbandona alla volonta' divina. Ecco perche' Trevrizent dice: ?Nessuno puo' andare alla ricerca del Graal se non e' conosciuto in cielo e chiamato per nome?. Soltanto quando sono stati superati i conflitti interiori, il messaggero degli Dei indica la via del Castello del Graal. ...
Mercoledi 3 Aprile ore 20.45
Catari sul cammino del Santo Graal
... Secondo la legge ermetica: Cio' che e' in basso e' come cio' che e' in alto, il Graal ha un aspetto macrocosmico, un aspetto cosmico e un aspetto microcosmico. L'aspetto macrocosmico e' la Manifestazione universale, l'aspetto cosmico concerne la Terra quale soggiorno dell'umanita', l'aspetto microcosmico riguarda la presenza della coppa del Graal nell'uomo stesso. Ciascuno deve compiere questo miracolo: ritrovare interiormente questa coppa, purificarla e prepararla per ricevervi la Forza santificante dello Spirito. Ecco la ragione per cui l'immagine del Graal vivente tocca in profondita' la coscienza umana; essa rianima l'anima addormentata e prigioniera della materia. ...

Mercoledi 17 Aprile ore 20.45

Il Dominio di transizione fra due Mondi
... Le leggende sul Graal comparvero nello stesso periodo, verso il XII secolo, sia ad ovest che ad est dell'Europa sia in Persia. Fu un caso? In quei tempi, i servitori del Graal sapevano dell'approssimarsi di un'epoca in cui gran parte degli esseri umani avrebbe ristabilito il legame interiore con il mondo superiore. Questa puo' essere una delle ragioni che fece risorgere, in quell'epoca, le leggende del Graal. Il loro misticismo, il loro romanticismo misterioso doveva continuare a turbare i cuori nei secoli a venire. Quando l'anima cade in una grande angoscia, queste penetranti allegorie possono servirle da guida. ...
Mercoledi 8 Maggio ore 20.45
Il Libro dei Re nella Persia antica
... Un'attenta analisi rivela che i tentativi volti a rendere gli uomini coscienti del loro vero destino sono comuni a tutti i popoli, infatti ne troviamo testimonianza nelle tradizioni orali, negli scritti e nei simboli di tutto il mondo. Un filo d'oro unisce i cercatori di tutte le razze e di tutte le civilta' Dopo l'affermarsi dell'Islam come religione di stato in Persia, varie frange depositarie delle antiche tradizioni hanno cercato a piu' riprese di vivificare l'eredita' spirituale dell'Iran. Essi risvegliarono i principi che ne erano il fondamento adattandoli alle esigenze delle varie epoche, cosi' il filo d'oro venne ricostituito e portato agli onori ovunque fosse necessario. ...
Mercoledi 22 Maggio ore 20.45
Kitej simbolo di un Cosmo inviolato
... Il Graal e' simbolo di una realta' spirituale inafferrabile per la coscienza ordinaria. Quest'ultima puo', nel migliore dei casi, tentare di avvicinarsi a questo mistero. Dal simbolo del Graal si libera, sempre, una forza creatrice e dinamizzante, una forza apportatrice di guarigione e di rinnovamento. Per di piu', tale forza esercita la sua azione sulla coscienza umana e sulle attivita' che ne derivano, aprendo cosi' la porta alla visione intuitiva che puo' illuminare la cosiddetta coscienza ordinaria. Nelle rappresentazioni tradizionali, il Graal puo' essere descritto come una coppa o ciborio, come una sfolgorante pietra preziosa, come un purissimo fuoco, come una musica celestiale che pervade tutto, come una forza salvatrice e purificante che rende superfluo qualsiasi altro nutrimento, come la pura luce della saggezza o come una citta' nascosta. La coscienza terrestre si trova nell'impossibilita' di definire con precisione, etichettandola, una realta' spirituale di un ordine piu' elevato. Percio', il Graal tocca l'uomo nell'essere piu' intimo del suo cuore. ...
Lectorium Rosicrucianum
Versione Stampabile
 





Non mi avete convinto di Filippo Vendemmiati
Dal 20 Febbraio 2013 al 8 Maggio 2013

Italia DOC 2013

Casa del Cinema - Largo Marcello Mastroianni, 1 - ROMA (RM)
IX edizione della rassegna di film documentari. Il mercoledì incontri con i registi e proiezioni ad ingresso gratuito
Da Calciopoli alla politica, dalla vita di un custode cimiteriale pugliese a quella di un odontotecnico della borgata romana e, ancora, storie di carcere, malavita, diritti, emarginazione e giovani. Tutte anime di un’Italia complessa che tornano ad essere raccontate nella IX edizione di Italia DOC a cura di Maurizio di Rienzo. Ogni mercoledì, al termine della proiezione, la Casa del Cinema ospita un incontro con il regista.
Calendari









  • Foto
    Dal 5 Febbraio 2013 al 24 Ottobre 2013

    Progetto Giardini 2013

    Curare giardini e coltivare piante in città: un ciclo di seminari e laboratori gratuiti ospitati nelle sale e negli spazi aperti delle Biblioteche di Roma
    Una serie di incontri sul tema del giardino, condotti da tecnici ed esperti del settore, a partire da febbraio 2013, sono ospitati nelle sale e negli spazi aperti delle Biblioteche romane Vaccheria Nardi, Gianni Rodari, Casa del Parco, Villa Mercede, Villa Leopardi, Guglielmo Marconi, Ennio Flaiano, Rugantino, Renato Nicolini. Obiettivo della iniziativa è quello di avvicinare gli utenti alle tecniche elementari necessarie per coltivare le piante in città coniugandole con attenzione al significato culturale, ecologico, spirituale che riveste il giardino nella nostra vita.
    Una serie di laboratori e seminari - il giardino naturale, il giardino in vaso e il giardino verticale pensati per dotare gli spazi delle biblioteche coinvolte di piccoli impianti vegetali, sono occasione per sperimentare insieme l’uso dei materiali e la scelta delle piante, e per acquisire in tal modo capacità e conoscenze da applicare anche in spazi verdi privati.
    Le visite guidate Passeggiate romane completano l’esperienza proponendo una storia del giardino raccontata attraverso la visione di immagini a cui seguiranno camminate lungo itinerari insoliti che si snoderanno in luoghi esemplari della nostra città.
    Il programma completo e maggiori informazioni sul sito comune.roma.it

    Informazioni

    Organizzato da

    Biblioteche di Roma


    Appuntamenti e iniziative
    Bookmark and Share
    Piccoli Maestri
    Dal 22 Febbraio 2013 al 8 Maggio 2013

    Piccoli Maestri nei Bibliopoint

    La scuola di lettura organizzata da un gruppo di scrittori ospitata nei Bibliopoint delle scuole romane
    ll progetto Piccoli Maestri nasce nel 2011 da un’idea di Elena Stancanelli, su ispirazione del lavoro fatto da Dave Eggers in America (826 Valencia) e Nick Hornby a Londra (Il ministero della storie). L’idea è semplice: un gruppo di scrittori mette a disposizione un po’ di tempo e la passione per i libri, per creare una scuola di lettura indirizzata ai ragazzi delle scuole.
    Tutti gli incontri si svolgono presso alcuni Bibliopoint - che nascono dalla collaborazione tra Biblioteche di Roma ed alcuni Istituti Scolastici che hanno manifestato la loro disponibilità ad aprire la biblioteca della scuola a tutti i cittadini, facendola così diventare biblioteca per tutti.
    Calendario


    • martedì 26 febbraio, ore 9 | Bibliopoint Vallauri, via Grottaferrata 76, Roma
      Tommaso Giartosio legge Il barone rampante di Italo Calvino
    • sabato 2 marzo, ore 9 | Bibliopoint Vallauri, via Grottaferrata 76, Roma
      Giuseppe Martella legge Favole di Esopo
    • giovedì 7 marzo, ore 10 | Bibliopoint G. Perlasca, via Fabiani 47, Roma
      Roberto Parpaglioni legge Il vecchio e il mare di Ernest Hemingway
    • giovedì 21 marzo, ore 15.30 | Bibliopoint Amaldi, via Parasacchi 21, Roma
      Roberto Parpaglioni legge La luna e i falò di Cesare Pavese
    • venerdì 22 marzo, ore 15 | Bibliopoint Russell, via Tuscolana 208, Roma
      Federico Platania legge Il castello di Franz Kafka
    • 17 aprile e 8 maggio, ore 14.30 | Bibliopoint Russell, via Tuscolana 208, Roma
      Tommaso Pincio legge Lo strano caso del Dottor Jekyll e Mr. Hyde di Robert Louis Stevenson

    Informazioni

    Sito web:
    http://piccolimaestri.wordpress.com


    Casa del Cinema, documentari da Italia e Russia

    fotogramma da rassegna Italia doc
    Roma, 20 febbraio – Fino all’8 maggio i mercoledì della Casa del Cinema sono dedicati al cinema documentario. Tutte anime di un’Italia complessa tornano ad essere raccontate nella IX edizione di Italia Doc a cura di Maurizio di Rienzo: un cinema del reale che scopre e racconta l’originalità di storie e persone dei nostri tempi, da Calciopoli al mondo della politica, dalla vita di un custode cimiteriale pugliese a quella di un odontotecnico della borgata romana e, ancora, storie di carcere, malavita, diritti, emarginazione e giovani.

    Ogni mercoledì, al termine della proiezione (19.30), la Casa del Cinema ospita un incontro con il regista, mentre è possibile vedere i documentari in replica il giovedì, il sabato e la domenica.

    I venerdì sono invece dedicati alla rassegna “In Russia” (con replica la domenica), una ricognizione narrativa a cura di Luca Macciocca in collaborazione con Doc/it. Prodotti in paesi diversi, i 5 film documentari proposti permettono di fissare alcuni punti fondamentali relativi alla Russia attuale, quale centro di elaborazione sociale tra i più significativi in Europa per interpretare la contemporaneità.

    Per maggiori informazioni su entrambe le rassegne casadelcinema.it


    La Casa del Cinema è una struttura promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, con la direzione artistica di Caterina d’Amico e la gestione di Zètema Progetto Cultura.







    Immagine delle tribune del pubblico nell'Aula di Palazzo MadamaE' possibile assistere alle sedute del Senato? E visitare Palazzo Madama? Si possono consultare i libri e i documenti conservati dalla biblioteca e dall'archivio storico? E qual è l'iter da seguire per partecipare ad un concorso indetto dal Senato? In questa area del sito - "Relazioni con i cittadini" - si trovano le risposte a tutte queste domande. Un'ampia sezione è dedicata agli edifici storici all'interno dei quali si svolge l'attività parlamentare, accessibili con il "tour virtuale" che guida l'utente attraverso la storia e gli ambienti più significativi di Palazzo Madama, Palazzo Giustiniani e Palazzo della Minerva. Uno spazio specifico è dedicato alle opere d'arte contemporanea che hanno fatto il loro ingresso in Senato negli ultimi anni.


    We A.r.e. The Festival IV
    PROSSIMI APPUNTAMENTI
    Tutti i Mercoledì
    we are the festival
    continua il We A.R.E. The Festival, l'appuntamento capitolino con la musica dal vivo dove i protagonisti sono le band in gara e il pubblico che puo' votare per la propria band preferita. Venite numerosi a conoscere e a sostenere il mondo della musica emergente con la vostra presenza, il vostro voto e le vostre opinioni. Le serate si tengono presso la nuova sede del Sotto Casa di Andrea (altrimenti conosciuta come Dimmi di Si') in Via dei Volsci 126b a San Lorenzo
    INIZIO CONCERTI ORE 21:30
    presso il ... Sotto Casa di Andrea (associazione culturale e ricreativa)
    Indirizzo nuova sede: Via dei Volsci 126b
    Ingresso gratuito con tessera associativa (costo 6euro; validita' un anno per tutte le iniziative)
    info-line e prenotazioni: 347/8146544
    http://www.sottocasa.org/
    http://www.facebook.com/groups/64443669340/
    PROGRAMMA MARZO


    13 MARZO
    OSSMOSIS (rock progressive)
    http://www.myspace.com/ossmosis
    http://www.facebook.com/pages/OSSMOSIS/145360958808140?sk=info
    www.facebook.com/ossmosis.page.3
    SALVO COMPLICAZIONI (rock/pop)
    http://www.facebook.com/pages/Salvo-Complicazioni/178517565570330
    http://www.youtube.com/watch?v=vlSi-fxHuC4&feature=plcp
    http://www.youtube.com/watch?v=JfR5psQcAHo&feature=relmfu
    SHAMANO BAND (ness)
    http://www.facebook.com/ShamanoBand
    THE FIREGANG (reggae)
    http://www.youtube.com/watch?v=S7uV1ELNn0o
    http://www.youtube.com/watch?v=a0kvQx4mANA
    http://www.youtube.com/watch?v=_G097u4Q9wE&feature=related
    www.facebook.com/pages/The-FIREGANG/294065947336635?ref=hl
    20 MARZO
    DAYDREAMERS (cover-adele)
    http://www.youtube.com/watch?v=T9KxW-t6D6Q
    KIND OF WINE (cover--)
    http://www.facebook.com/pages/kind-of-wine/191010657644588
    http://www.facebook.com/KindofWine
    SOLO (alternative rock)
    http://www.solorocks.it/
    SONIX (pop/rock/alternative)
    http://www.sonix.it/
    http://www.facebook.com/sonix.it
    27 MARZO
    CATTIVIPROPOSITI (cover-rock-blues)
    www.facebook.com/CattiviPropositi
    MOBLON (rock psichedelico)
    http://www.myspace.com/moblon
    http://www.facebook.com/pages/Moblon/186517779539
    http://www.youtube.com/watch?v=4CU4OJh8xDo
    http://www.youtube.com/watch?v=CgPuhvBuKN4&feature=relmfu
    http://www.youtube.com/watch?v=7jemY67C05M&feature=relmfu
    http://www.youtube.com/watch?v=9mBH9qfyyVU&feature=related
    RÒMADI (cover-nomadi)
    http://www.youtube.com/watch?v=w0Zn9sAEN7Q&feature=youtu.be
    http://www.youtube.com/watch?v=4sHWEr7T4Z0&feature=relmfu
    US AND THEM (rock progressive)
    http://www.usandthem.it/

    Contrasti – Luci e ombre del Tibet contemporaneo

    • data inizio: 07/03/2013
    • data fine: 05/04/2013
    Giovedì 7 marzo, alle 17.30, ASIA -Associazione per la Solidarietà Internazionale in Asia inaugurerà la mostra fotografica “Contrasti – Luci e ombre del Tibet contemporaneo” presso il Centro cittadino per le migrazioni, l’asilo e l’integrazione sociale, sede di Programma integra, in Via Assisi, 41. Le fotografie, scattate da Alberto Giuliani e Carlo Meazza, due noti fotografi professionisti particolarmente impegnati nel promuovere la conoscenza di culture diverse e popoli lontani, raccontano le contraddizioni che caratterizzano il Tibet attuale. All’inaugurazione sarà proiettato il video racconto dell’attore e scrittore Giuseppe CedernaPiù Tibet. La tenda nera”. La mostra sarà visitabile fino a Venerdì 5 aprile, dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 18,00.

    Programma integra
    Via Assisi, 41 – 00181 Roma
    tel. 0678850299
    comunicazione@programmaintegra.it
    www.programmaintegra.it
     
  • Gli insegnanti e gli studenti della Scuola raccontano ed interpretano una storia del jazz in modo originale e con un percorso inedito.

    Per rivivere anche in prima persona alcuni dei momenti salienti di questa musica.

    Lo swing, che generò il BeBop ed il Rock & Roll

    Dal crollo economico del 1929 l’America reagisce e lo Swing accompagna il sentimento positivo scaturito dal “New Deal”: si suona, si balla, si ascolta la radio cercando di abbattere le barriere razziali
    A cura di Roberto Nicoletti con la classe di Improvvisazione jazz 2 e la partecipazione della classe di ballo TipTap del M° Andrea Martinucci.


    MERCOLEDÌ 27 MARZO 2013 - ore 19,00
    "IN CAMMINO VERSO PASQUA"
    CHIESA SAN SALVATORE IN LAURO
    Piazza di San Salvatore in Lauro - Roma
    Coro dell'Aventino
    Organista: Grimoaldo Macchia
    Direttore: Fabio Avolio
    INGRESSO LIBERO
    In programma:
    verranno eseguiti il "Miserere*" di Gregorio Allegri e altri brani polifonici di autori classici, tra i quali: Haydn, Saint-Saëns, Bruckner, Rossini, Perosi e Bartolucci.
    *Il Miserere è l'unica opera che ci è rimasta di Gregorio Allegri (Roma 1582 - 1652) sacerdote e cantore della Cappella Sistina. Fu composto probabilmente intorno al 1630 durante il pontificato di Urbano VIII. Veniva eseguito ogni anno a luci spente nella Cappella Sistina durante il mattutino come parte del servizio delle tenebre della Settimana Santa. Il brano era considerato così sacro che il papa, per preservarne l'unicità, proibì che fosse trascritto e proibì che le eventuali copie uscissero dalla Cappella, tanto che l'esecuzione altrove era punita con la scomunica. Nel 1770 il quattordicenne Wolfgang Amadeus Mozart, in visita a Roma, ascoltato il brano durante il servizio del Mercoledì Santo, nello stesso giorno lo trascrisse interamente a Memoria, ritornando nella Cappella Sistina il venerdì, 13 aprile, per fare piccole correzioni. Forse in seguito al clamore suscitato da questo episodio il Papa abolì la scomunica e ne concesse la pubblicazione.
    Per informazioni: 329/3835989
     -

    Mostra. Il Palazzo e il Colle del Quirinale

    Dal 26 marzo al 14 aprile mostra da non perdere al Quirinale

     

    Info

    Dove:
    Piazza del Quirinale Roma

    Quando:
    Dal 26/03/2013 al 14/04/2013

    Il Palazzo del Quirinale ospita, dal 26 marzo al 14 aprile 2013, nella Sala delle Bandiere e nella Sala della Guardia d’Onore, la mostra "Il Palazzo e il Colle del Quirinale” riepilogativa di una serie di restauri e di scoperte avvenuti durante il settennato del Presidente Napolitano che hanno profondamente modificato la fisionomia del Quirinale. Sono esposti al pubblico pannelli e proiettati filmati illustrativi dei lavori condotti sia nei giardini del Quirinale sia all’interno del Palazzo.
    Un contributo importante alla mostra è dato dalle collezioni Colonna e Pallavicini e da palazzo Valentini con il prestito di straordinari capolavori legati alla storia dell’Urbe e del Palazzo del Quirinale.
    I visitatori possono accedere alla mostra con ingresso gratuito e senza bisogno di prenotazione, dalla Piazza del Quirinale, nei giorni feriali da martedì a sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15:30 alle ore 18:30, mentre l'orario domenicale resta fissato dalle ore 8:30 alle ore 12.00, in concomitanza e con le disposizioni dell'apertura al pubblico delle sale di rappresentanza. La mostra rimane chiusa tutti i lunedì, domenica 31 marzo ed, eventualmente, in occasione di impegni istituzionali in programma al Quirinale di cui sarà data immediata comunicazione.

    dal 26 marzo al 14 aprile 2013
    Visitabile:
    dal martedi al sabato
    dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.30 alle 18.30
    Domenica dalle 8.30 alle 12.30
    Chiuso Lunedi e 31 marzo 2013


    Open House Roma 2013

    Sabato 4 e Domenica 5 Maggio visite gratuite ai luoghi più importanti della città.


    Info

    Dove:
    vari luoghi Roma

    Quando:
    Dal 04/05/2013 al 05/05/2013

    Sabato 4 e Domenica 5 Maggio 2013 Open House Roma torna ad aprire, gratuitamente e per tutti, le porte delle architetture più importanti della città.

    Open House
    nasce da un’idea tanto semplice quanto rivoluzionaria: aprire al pubblico, nell’arco di un weekend, i luoghi più interessanti o inaccessibili di una città attraverso visite guidate completamente gratuite.


    SEGUICI su FACEBOOK per essere AGGIORNATO sugli EVENTI A ROMA
    Open House Roma è il festival annuale e internazionale che permette ai cittadini di esplorare l'architettura della capitale in maniera totalmente gratuita. Un progetto di sensibilizzazione alla qualità dell’architettura, del design e della riqualificazione.

    Cittadini e turisti possono apprezzare attraverso l’impiego di volontari, professionisti o appassionati dell’architettura, come un buon progetto architettonico possa arricchire e dare valore al paesaggio urbano.





    6 Aprile. Il Senato aperto al pubblico


    Sabato 6 Aprile 2013 Palazzo Madama sarà aperto al pubblico




    Info

    Dove:
    Palazzo Madama Piazza Madama Roma

    Quando:
    06/04/2013
    Orario:
    dalle ore 10.00 alle 18.00

    Sabato 6 Aprile 2013 Palazzo Madama sarà aperto al pubblico, con visite guidate dalle ore 10 alle ore 18

    Per visitare Palazzo Madama sarà necessario ritirare un biglietto di accesso presentandosi presso l'ingresso di Piazza Madama n. 11 il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi. Ciascun visitatore può richiedere, fino ad esaurimento, un massimo di quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.


    Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato, che illustrerà i principali aspetti storici e artistici delle sale di rappresentanza e dei luoghi più suggestivi di Palazzo Madama.


    SI RICORDA CHE NON E' POSSIBILE PRENOTARE I BIGLIETTI ANTICIPATAMENTE E CHE IL SENATO NON HA AFFIDATO AD ALCUN OPERATORE TURISTICO LA PROMOZIONE E L'ORGANIZZAZIONE DELLE VISITE.


    Per ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 06 6706 2430 oppure scrivere a visitealsenato@senato.it

    I mercoledì di Tiziano

    Al Palazzo delle Esposizioni torna l'incontro dedicati all'arte


    Info

    Dove:
    Palazzo delle Esposizioni - Sala Cinema Ingresso dalla scalinata di via Milano 9 A Roma

    Quando:
    Dal 13/03/2013 al 15/05/2013

    Ogni mercoledì, per sei settimane, tornano gli attesi incontri di approfondimento sui grandi temi dell'arte e della cultura che ogni mostra delle Scuderie del Quirinale pone in primo piano.

    Storici dell'arte tra i più autorevoli offriranno ai visitatori l'occasione per conoscere, da diverse prospettive, la figura di Tiziano, le sue opere, la sua arte.

    CALENDARIO PROSSIMI INCONTRI
    3 aprile, ore 18.30 Antonio Paolucci
    X'è Tician che tiene la bandera...
    Così scriveva Marco Boschin nel suo poetico sciovinismo, ed è vero: la grande civiltà figurativa italiana è stata veneziana in larga e decisiva misura. Dopo le mostre su Antonello da Messina, Giovanni Bellini, Lorenzo Lotto e, prima ancora, Dürer, nel suo rapporto con l'Italia, alle Scuderie del Quirinale non poteva mancare una riflessione su Tiziano.

    10 aprile, ore 18.30
    Giovanni C. F. Villa
    Note per una mostra
    Tiziano Vecellio, tra i massimi esponenti della grande stagione del Cinquecento veneziano, indifferente alle mode e attento soprattutto alla verità emotiva delle sue opere, attraversa due terzi di un secolo mantenendo una qualità pittorica altissima, pur fra i cambiamenti più radicali: dal classicismo monumentale dell'esordio ai brillanti contrasti cromatici dei ritratti fino alle opere degli ultimi anni di una forte spiritualità e una spiccata teatralità.

    17 aprile, ore 18.30
    Elisabetta Rasy
    Tiziano sulla scena del suo tempo
    Tiziano Vecellio non è stato soltanto un sommo maestro della pittura, è stato anche un protagonista della metamorfica cultura del suo tempo, trasformandosi, attraverso un percorso straordinario, da giovane montanaro del Cadore a primo pittore imperiale.

    15 maggio, ore 18.30
    Fernando Rigon
    Ritratto di un gioiello
    Se  Tiziano possiede in sommo grado la capacità di conservare "l’idea della verità in ogni oggetto", come scriveva A. M. Zanetti, si può parlare di "ritratti" dei medesimi al pari di quelli delle persone: in particolare dei gioielli che costituiscono lo status symbol per eccellenza della posizione sociale di un ritrattato. Di essi il pittore si appropria con la sua arte cogliendone il "carattere" di feticcio e di amuleto, oltre che di oggetto prezioso. Il Cadorino conosce infatti benissimo le "proprietà" delle pietre "mirabili" che vengono esibite nella vita e nella finzione della pittura anche con finalità apotropaiche  oltre che simboliche. Dall’analisi di  alcuni esempi "emblematici" si potrà applicare all’indirizzo di un gioiello la  frase usata dall’Aretino per commentare il ritratto di Paolo III del Vecellio: "il come egli è vivo, il come egli è desso e il come egli è vero".



    INFO@FUNWEEK.IT
     

    Syncope

    SALA ELVETICA DELL’ISTITUTO SVIZZERO DI ROMA

     Un programma musicale in cinque appuntamenti per ripensare la realtà e i processi cognitivi con cui la decifriamo e la rappresentiamo. Sfidando i modelli tradizionali della produzione e della fruizione musicale, Syncope pone l’accento sulle esperienze artistiche contemporanee che rompono il cerchio dell’armonia e della tradizione. Primo dei cinque appuntamenti e’ ‘Tam Tuumb! Cento anni di Arte dei Rumori’.
    L’ISR presenta Syncope, un programma musicale in cinque appuntamenti per ripensare la realtà e i processi cognitivi con cui la decifriamo e la rappresentiamo. Sfidando i modelli tradizionali della produzione e della fruizione musicale, Syncope pone l’accento sulle esperienze artistiche contemporanee che rompono il cerchio dell’armonia e della tradizione.
    Syncope nasce dall’idea di occupare uno spazio preciso, quello della “sospensione”. Se in musica la sincope è una denominazione attribuita a un ritmo particolare prodotto dallo spostamento dell’accento ritmico della battuta, nella letteratura è una figura retorica che dà luogo a forme poetiche, mentre in medicina è un’improvvisa perdita di coscienza con perdita della postura: una molteplicità di significanti che celano in realtà punti di contatto. Attraverso un processo osmotico, in cui linguaggi colti si mescolano ai cosiddetti linguaggi incolti, quelli formali a quelli informali, ci si sposterà nel corso del programma in un ambito comune, con l’idea di sperimentare una nuova socialità capace di far incontrare esigenze culturali eterogenei e pubblici diversi. L’intento non è far convergere le diversità su un piano generico e generalizzato ma di preservare le differenze, di accentuarle e di metterle semmai in questione attraverso delle forzature che tengano conto dell’impulso alla dismisura che conserva in sé l’arte. In questo modo Syncope metterà in crisi i generi e i codici linguistici, forzando luoghi, tempi e dinamiche della produzione, dell’esecuzione e dell’ascolto.
    Programma
    TAM TUUMB! Cento anni di Arte dei Rumori
    a cura di Valerio Mattioli e Francesco de Figueiredo

    Venerdì 12 aprile 2013, Istituto Svizzero di Roma, Sala Elvetica, ore 21.00 – 24.00
    Ensemble Vide: Anna d’Errico (piano), Céline Hänni (voce), Denis Schuler (diffusione), Anna Spina (viola)
    Extension
    a cura di Denis Schuler
    Sabato 4 maggio, Istituto Svizzero di Roma, Villa Maraini, ore 14.30
    Musicisti: Cristiano Serino (violino I), Mervit Nesnas (violino II), Riccardo Savinelli (viola), Alfredo Mola (violoncello)
    Missing Objects
    a cura di Denis Schuler e di Ensemble Vide
    Sabato 8 giugno, Roma
    Ensemble Vide: Adaline Anobile (performance), Sària Convertino (fisarmonica), Rudy Decelière (installazione sonore), Noémie Etienne (consulenza, storica dell’arte), Lucia Piccioni (conferenza, storica dell’arte)
    Con la collaborazione tecnica di AMEG
    La Piazza
    a cura di Denis Schuler
    giugno, Roma
    Musicisti e gruppi romani

    Syncope #1
    TAM TUUMB!
    TAM TUUMB! Cento anni di Arte dei Rumori
    a cura di Valerio Mattioli e Francesco de Figueiredo
    Live e performance di: Aaron Dilloway, Andy Guhl, Antoine Chessex, Cut Hands, Dave Phillips, Skullflower, Teho Teardo.
    Sonorizzazioni a cura di: Die Schachtel.
    «La vita antica fu tutta silenzio. Nel diciannovesimo secolo, con l’invenzione delle macchine, nacque il Rumore. Oggi, il Rumore trionfa e domina sovrano sulla sensibilità degli uomini» (Luigi Russolo, “L’Arte dei rumori”, 1913).
    Nell’ambito di Syncope, un programma musicale in cinque appuntamenti dedicato alle esperienze artistiche contemporanee che rompono il cerchio dell’armonia e della tradizione, l’Istituto Svizzero di Roma presenta domenica 24 marzo il progetto TAM TUUMB!, una serie di live set e performance in occasione del centenario dalla pubblicazione de “L’arte dei rumori” di Luigi Russolo.
    Nel 1913 il futurista Luigi Russolo pubblicava il manifesto “L’arte dei rumori”. Per Russolo era tempo di «rompere il cerchio ristretto dei suoni puri e conquistare la varietà infinita dei suoni-rumori» il cui potere, secondo il compositore, era «di richiamarci immediatamente alla vita stessa». Fu un’intuizione che anticipò molti sviluppi della musica del Novecento e che aprirà la strada a un’infinità di movimenti e correnti, dalla musique concrète alla musica industriale, fino ad arrivare alle contemporanee forme di noise music.
    In particolare dall’inizio degli anni 2000 in poi, i circuiti più eretici delle musiche underground hanno visto un autentico rinascimento noise, il cui impatto resta senza precedenti negli equilibri delle nuove sonorità extracolte, siano esse di matrice elettronica, rock, o genericamente sperimentale. E il nome di Russolo è proprio lì, riverito e omaggiato da una generazione di musicisti che l’Arte dei Rumori l’ha portata alle estreme conseguenze: rileggendola, reinventandola, perché no tradendola. A cent’anni dalla pubblicazione di uno dei manifesti più influenti della storia della musica, TAM TUUMB! è l’occasione per fare il punto su un fenomeno vivace e dalle ricadute imprevedibili sulle vicende musicali del nuovo millennio, e insieme omaggiare uno dei più rivoluzionari, visionari e lungimiranti padrini dell’avanguardia italiana, tanto rispettato all’estero, quanto curiosamente ancora poco riconosciuto in patria.
    L’idea è quella di recuperare i punti elencati da Russolo stesso nel suo manifesto del 1913, e vedere come i musicisti di ultima e penultima generazione hanno saputo reinterpretarli, giungendo a soluzioni spiazzanti ed esiti che esulano dal semplice rumorismo, per riprendere lo spirito autentico che già fu del futurista italiano: quello cioè di «arricchire gli uomini di una nuova voluttà insospettata». Secondo Russolo, «l’arte dei rumori non deve limitarsi a una riproduzione imitativa. Essa attingerà la sua maggiore facoltà di emozione nel godimento acustico in se stesso, che l’ispirazione dell’artista saprò trarre dai rumori combinati».
    Russolo individuava una lunga serie di famiglie di rumori, per uno spettro sonoro che va dai «rombi, tuoni, scoppi» alle «voci di uomini e di animali». Di queste famiglie abbiamo individuato gli eredi a nostro giudizio più originali, interessanti o influenti da un punto di vista storico, alternando percorsi in alcuni casi già storicizzati ad altri ancora in divenire, e incrociando esperienze provenienti da luoghi, bagagli e tempi differenti.
    FISCHI, SIBILI, SBUFFI
    Aaron Dilloway (USA): probabilmente il più importante noise artist dell’ultimo decennio, Dilloway fu tra i fondatori del gruppo Wolf Eyes ed è ora impegnato in una carriera solista a base di elettronica analogica, nastri e loop.
    ROMBI, TUONI, SCOPPI, SCROSCI, TONFI, BOATI
    Cut Hands (UK): al confine tra elettronica, reiterazioni tribali e primitivismo rumorista, Cut Hands è il più recente progetto del musicista inglese William Bennett. Attivo sin dai primi 80 sotto la sigla Whitehouse, Bennett è forse il nome più influente negli sviluppi dell’odierna «musica per rumori» extracolta.
    Skullflower (UK): sigla storica dell’underground britannico, gli Skullflower furono e restano i portabandiera dell’estetica Broken Flag, etichetta che sin dagli anni 80 incrociò gli aspetti più crudi della cosiddetta musica industriale con approcci di matrice chitarristica quando non rock.
    STRIDORI, SCRICCHIOLII, FRUSCII, RONZII, CREPITII, STROPICCII
    Teho Teardo (ITA): imprescindibile figura dell’underground italiano sin dagli anni 80, Teho Teardo è anche uno dei più rispettati compositori di colonne sonore per il cinema. Per il centenario dell’Arte dei Rumori eseguirà dal vivo una versione remixata di “Oh”, brano originariamente composto per sedici intonarumori (i generatori di suoni inventati a inizi 900 dallo stesso Luigi Russolo) per il progetto di Luciano Chessa “Orchestra d’Intonarumori Futuristi”, eseguita per la prima volta a Performa 09 dal T.R.I.O. del Conservatorio di Trento, più una selezione di composizioni inedite.
    Andy Guhl (CH): fondatore negli anni 70 del duo Voice Crack, Guhl rappresenta una delle avventure più coraggiose dell’avanguardia europea, mescolando retroterra free a studi ed esperimenti di ispirazione concrète.
    VOCI DI ANIMALI E DI UOMINI
    Dave Phillips (CH): tra i padrini della musica estrema svizzera sin dagli anni 80 e membro dello storico collettivo Schimpfluch-Gruppe, Dave Phillips lavora a cavallo tra performance in piena tradizione azionista e conturbanti field recordings.
    BISBIGLI, MORMORII, BORBOTII, BRUSII, GORGOGLII
    Antoine Chessex (CH): compositore e sound artist il cui lavoro spazia dai lavori per ensemble strumentali alle installazioni, è tra i fondatori del gruppo svizzero Monno e risiede ora a Berlino.
    SONORIZZAZIONI D’AMBIENTE A CURA DI:
    Die Schachtel (ITA): etichetta discografica nata a Milano nel 2003, Die Schachtel si è rapidamente imposta come una delle sigle di riferimento nel panorama dell’avanguardia e della sperimentazione sia colta che non. Per TAM TUUMB! i suoi fondatori Fabio Carboni e Bruno Stucchi sonorizzeranno gli ambienti dell’Istituto Svizzero ricorrendo a un catalogo che pesca tanto tra ristampe storiche quanto tra nuovi protagonisti della musica sperimentale internazionale.
    Media Partners: RAI Radio 3, Blow Up, ZERO, Vice, NERO
    Domenica 24 marzo 2013, ore 16.30 – 24.00 
    Istituto Svizzero di Roma
    Via Ludovisi 48 – Roma
    ingresso libero

    Bambole, bambini e marionette tra Oriente e Occidente

    • data inizio: 25/03/2013
    • data fine: 05/05/2013
    In occasione dell’arrivo della primavera, stagione durante la quale in Giappone si festeggiano i bambini, il Museo Nazionale d’Arte Orientale Giuseppe Tucci, via Merulana 248, dedica ai piccoli visitatori l’allestimento della sala della pittura e della grafica estremo orientale ad un’esposizione di ottanta bambole e marionette da tutto il mondo, con particolare riguardo all’Estremo Oriente e al Sud-est Asiatico. La mostra sarà visitabile fino a domenica 5 maggio.

    Completa la mostra una selezione di stampe, dipinti e pagine di libro cinesi, giapponesi e coreane dalle collezioni del Museo e una scelta di tessili gentilmente prestati per l’occasione da "Antichi Kimono" – Roma.

    Visite guidate illustreranno le usanze collegate alla festa delle bambine e dei bambini che si celebrano i Giappone rispettivamente il 3 marzo e il 5 maggio. Durante i laboratori didattici i più giovani costruiranno con la tecnica dell’origami e coloreranno bamboline e carpe, simboli di queste due feste.

    Xilografia Bambola di Bahia

    Appuntamenti per le visite guidate e i laboratori (bambini 7-12 anni)

    sabato 6 aprile ore 11

    domenica 14 aprile ore 17

    sabato 20 aprile ore 17

    domenica 28 aprile ore 11

    sabato 4 maggio ore 17

    domenica 5 maggio ore 11


    L'ingresso al museo è regolato come di consueto mentre la partecipazione alle attività didattiche è gratuita



    Dal Brasile Diego Oliveira in concerto

    • data inizio: 03/04/2013
    • data fine: 13/04/2013
    Mercoledì 3 aprile alle 22 al Felt Music Club in via degli Ausoni 84, si esibirà in concerto Diego Oliveira, nuova voce del Forrò. L’ appuntamento si aprirà alle ore 21 con una lezione gratuita di ballo tenuta da maestri brasiliani.
    L’ingresso è di10 euro.

    Il Forrò è un insieme di ritmi del folklore del nordest del Brasile ed è anche il ballo brasiliano di coppia più ballato del momento, sensuale e allegro, influenzato da samba-rock, tango e salsa. Diego Oliveira è a Roma per portare finalmente anche in Italia il suo primo CD come solista, “Mais um Homem Apaixonado”, un successo in Brasile e nei paesi europei che ha già attraversato in tour. Prima di iniziare la carriera solista, ha vinto con il Meketrefe Trio il titolo di “Campione del Festival Nazionale di Forrò del Brasile”. Accompagnato dalla sua zabumba e dai due musicisti d’eccezione Jorge Donadeli (fisarmonica) e Enrique Matos (triangolo), interpreterà le melodie dei grandi classici del Forrò e dei compositori più recenti come Mestrinho, Gennaro, Tiziu e João Silva.
    Alle H21.00 lezione gratuita di ballo per imparare in pochi minuti i passi di base. Alle H19.30, dedicato a tutti gli appassionati del ballo, lo stage di Enrique Matos, fondatore di Forrò de Lampião, percussionista e maestro di Forrò, nonché DJ per questa grande festa.
    Per informazioni, la comunità Toca Forrò Roma è su FB.


    Ceramica contemporanea giapponese in Italia

    • data inizio: 26/03/13
    • data fine: 25/05/13
    Dal 26 marzo al 25 maggio presso l'Istituto Giapponese di Cultura, via Antonio Gramsci 74, sarà allestita la mostra Ceramica contemporanea giapponese in Italia: il Premio Faenza  Opere dalle Collezioni del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza a cura di Claudia Casali, direttrice MIC che terrà una conferenza inaugurale martedì 26 marzo alle 18.30 preceduta da visita alla mostra gratuita su prenotazione (allo 06 3224754 o  info@jfroma.it ).Ingresso libero 
    Orari mostra: lun-ven 9-12.30/13.30-18.30 merc fino alle 17.30 sab 9.30-13 (chiuso sab 30/3 e lun 1/4)
    visite guidate (gratuite, a cura dell’Istituto Giapponese di Cultura): tel 06 3224754/  info@jfroma.it
    Istituto Giapponese di Cultura in Roma
    via Antonio Gramsci 74 00197 Roma 
    tel 06 3224754 / 94

    Hanami: festa della fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi)

    • data inizio: 23/03/2013
    • data fine: 04/04/2013
    Fino a giovedì 4 aprile presso il parco del Lago dell'Eur si terrà l'edizione 2013 di Hanami: festa della fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi). I Sakura sono stati donati dalla città di Tokyo e piantati in occasione dell'inaugurazione della via "La Passeggiata del Giappone" situata al parco, in presenza del dell'allora primo ministro giapponese Nobusuke Kishi. Quest'evento prende il nome di Hanami(l'osservazione dei fiori) e consiste nell'ammirare questi meravigliosi Ciliegi, principalmente consumando, in compagnia di familiari o amici, un sostanzioso Pic-Nic sotto i Sakura in fiore.
    La fioritura dei Sakura dura per poco tempo, comincia verso metà Marzo fino i primi di Aprile quando iniziano già a sfiorire e in questo periodo si festeggia la loro fioritura, come si usa fare in Giappone.
    I festeggiamenti continuano anche durante la notte, dove lo hanami cambia nome in yozakura (夜ノ桜 hiragana= よざくらlet.” La notte del ciliegio”). Il fiore del Ciliegio, la sua delicatezza, la brevità della sua esistenza sono per i giapponesi il simbolo della fragilità, ma anche della rinascita, della bellezza dell'esistenza.
    Chi vuole può venire in Kimono o Yukata! (Come spesso si usa fare in Giappone durante l'Hanami).
    Un consiglio: quando andate al Lago dell'EUR per l'Hanami non fermatevi subito ai primi Sakura che vedete, perché ce ne sono diversi, sia intorno al Lago che in altri punti all'interno e verso l'esterno del parco.

    Non c'è un orario preciso in cui arrivare, ognuno può venire quando preferisce, o quando ha intenzione di fare il proprio Pic Nic (di solito agli orari dei pasti, ma ovviamente in generale si può venire quando si vuole e rimanere tutto il tempo che uno desidera).
    Non è una festa organizzata, l'Hanami ha un altra concezione di festività. Si pubblicizza quest'evento semplicemente per festeggiare l'Hanami, la fioritura dei Sakura (Ciliegi giapponesi).

    ATTENZIONE! PER FAVORE, quando andate al parco del Lago dell'Eur EVITATE di STACCARE RAMI E FIORI dei SAKURA!

    Parco del Lago dell'Eur (Via Cristoforo Colombo)
    Per info: hanami.romalagodelleur@gmail.com
    www.facebook.com/hanamiromalagodelleur



     
    SPAZIO PIC-NIC LIBERO:  possibilità di autogestirsi uno spazio pic-nic nel giardino della Casa del Parco, saranno presenti alcuni tavolini (80×80) con sedie da prenotare
    NON a pagamento. NO GRIGLIA e FUOCO
     Per info e prenotazioni
    segreteria: 06.45476909
    posta@valledeicasali.com (Piero Larotonda – educazione amb.)
    National Museum of Contemporary Art e Vittoria Biasi
    presentano

    White&White
    nel Dialogo tra Corea e Italia

    dal 28 Marzo 2013 - al 2 Giugno 2013

    white&white

    Clicca sull'immagine per Ingrandire
    La mostra White&White nel dialogo tra Corea e Italia propone una riflessione su due distanti culture che s'incontrano sul pensiero e sui linguaggi del bianco. Come le molte mostre sulla monocromia bianca, verso la fine degli anni '50, hanno quasi tracciato uno spartiacque nel panorama dell'arte, così la mostra White&White nel dialogo tra Corea e Italia segna uno spazio di ricognizione per due culture alle soglie di profondi cambiamenti sociali. L'esposizione binazionale permette una riflessione sul differente valore storico-artistico di avanguardia occidentale e consente di accostarsi alla cultura coreana, ai principi orientali verso cui è rivolta l'attenzione del pensiero contemporaneo. In mostra sono presenti opere della creatività emergente italiana attorno al concetto del monocromo bianco e di un pensiero che ha determinato la trasformazione dei linguaggi artistici del Novecento, accanto ad opere coreane provenienti dalle maggiori collezioni museali.
    La ricognizione bianca dei linguaggi italiani oscilla tra il desiderio di contatto con la realtà e l'intuizione o la percezione della stessa. La ricerca dell'anima celata nell'opera di Dongwan Kook, la collocazione di oggetti, come feticci di un culto, sono vicini alla poetica di Bohnchang Ko, di Cristiana Palandri, di Man-Lin Choi e si pongono in dialogo con il mondo delle stelle decapitate, con l'aspetto reale, trafitto della condizione umana, come nell'opera di Franco Ionda. La sacralità della materia di Ionda è vicina alla sacralità dello spazio di Insu Choi. La scultura di In-Kyum Kim con la rappresentazione lunare delle forme possibili dello spazio, l'ingresso silenzioso, a piccoli passi nella materialità dell'anima come nelle sculture di Kwang-Ho Jeong declinano il rapporto con la creatività o con l'esserci e con l'agire nello spazio espresso dalle opere di Insu Choi o dal filo di fibra ottica di Carlo Bernardini che traccia una possibilità d'individuazione dello spazio o di disegno nel vuoto. Paolo Di Capua incide segni nella materia, rivelazioni di trame profonde che pone in dialogo con il bianco, suggello di una ritualità, di un modello di vita. Le scritture di Oan Kyu attraversano la pagina come racconti minimi in successione continua. Il concetto di tempo poeticamente esteso riunisce le opere di Oan Kyu, di San-Keum Koh, di Stato di famiglia che include nell'opera il concetto di segmento temporale comune per trascrivere lo spartito di John Cage. Le opere in mostra di Licia Galizia/Michelangelo Lupone, Dae Hun Kwon, Fabrizio Corneli, Min-Ha Yang fanno smarrire il confine dell'avanguardia nella scienza. Fabrizio Corneli, Dae Hun Kwon declinano l'ombra tra la progettualità e le leggi scientifiche della luce. Le opere di Min-Ha Yang e Licia Galizia/Michelangelo Lupone si relazionano con l'ambiente, con le sue presenze, vibrazioni che divengono movimento, calligrafia chiaroscurale per l'artista coreano e ritorno musicale per gli artisti italiani. La ricerca dell'irraggiungibile accomuna le poetiche di San-Keum Koh, Shin Il Kim e Paolo Radi: gli artisti si confrontano con la profondità che brilla sul fondo insondabile, dove risiede la luce, da cui nascono i sogni, contenuti di vite.
    Seo-Bo Park, Dong-Youb Lee e Chang-Sup Chung sono figure rappresentative della pittura coreana monocroma la cui pratica è incentrata sugli interventi dell'artista sulla pittura stessa culminando nei segni lasciati sulla tela, i quali accentuano il vuoto rimasto come se fosse uno spazio ricettivo e che nell'opera di Emanuela Fiorelli prende forma dal velo di tarlatana.
    La figura a cui la mostra affida il compito di congiunzioni di mondi, tempi e lingue è Nam-June Paik. La sua linea bianca, zen è vicina al taglio di Lucio Fontana e alle ultime ricerche artistiche presenti in mostra.
    Catalogo: National Museum of Contemporary Art editor
    Testi critici Vittoria Biasi, Haeng Ji Kim

    Associazione Internazionale Amici della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra
    Fondatore e Presidente Sen. h.c. Dr. Hans-Albert Courtial
    concerto
    Coro dei bambini di Kiev

    "Dzvinotschok"
    Kiev - Ucraina
    Direttore: Ruben Tolmachov
    Chiesa di Santa Maria dell'Anima
    Via di Santa Maria dell'Anima, 64, Roma
    Sabato 6 Aprile 2013 - ore 21:00
    INGRESSO LIBERO E GRATUITO
    Il Coro dei bambini di Kiev "Dzvinochok", proprio come il coro dei Thomaner di Lipsia, è un eccellente ensemble formato da voci bianche e da voci maschili. Il coro di fama mondiale parteciperà alle Giornate Internazionali dedicate a Johann Sebastian Bach previste in Germania nelle regioni dell'Assia e della Turingia esibendosi con un programma musicale che prevede sia le Passioni che le Cantate. Il repertorio musicale del coro include sia opere di Heinrich Schütz e Johann Sebastian Bach che gli Oratori dei grandi musicisti quali Händel, Vivaldi, Britten, Orff e Poulenc. Il coro entusiasma il pubblico anche con un vasto repertorio di musica sacra ortodossa, il quale prevede nella fattispecie opere di Bortniansky, Mussorgsky, Archangelsky e Rachmaninoff. L'ensemble è stato insignito di numerosi riconoscimenti, tra cui quelli dei prestigiosi Festival Internazionali Corali di Russia, Austria, Olanda e Lettonia. Solo in Russia l'ensemble è stato premiato ben quattro volte per il miglior coro, la migliore esibizione, il miglior programma musicale ed infine per il miglior giudizio del pubblico.
    Il Maestro Ruben Tolmatschov è docente di Direzione Corale presso l'Accademia Nazionale di Musica Ucraina. Ha vinto numerose competizioni come miglior direttore di coro. È autore di numerosi testi per ensembles corali. Da circa 20 anni collabora con il coro dei bambini di Kiev "Dzvinovhok", a detta di molti esperti musicali il miglior coro di voci bianche e di voci maschili dell'ex Unione Sovietica.
    Programma - CONCERTO A ROMA (SABATO 6 APRILE)
    Musica cattolica e protestante:
    Ubi caritas .................................................Durifle (1902 - 1986)
    Cristus factus est ..........................................Anerio (1560 - 1614)
    Locus iste - WAB 23 ..................................Bruckner (1824 - 1896)
    Crucifixus, dal Credo Nicenum ...........................Lotti (ca. 1667 - 1740)
    O justi meditabitur (Lilium)...........................................Tolmatschov
    Ave verum corpus" KV 618 .....................................Mozart (1756 - 1791)
    Musica ortodossa:
    From the time of my youth
    Evening song .......................................................Poleva (*1962)
    Mothers chant ............................................... musica tradizionale
    Vesper (Fragment)/Fragments of Lent ... .....Rachmaninow (1873 - 1943)
    Resurrection of the Lord
    Come and Worship
    God, by the Power of Yours ........................Bortnjansky (1751-1825)
    Direttore Artistico: Mons. Pablo Colino
    Patrocinio: Associazione Internazionale Amici della Fondazione Pro Musica e Arte Sacra
    Tel: 0039 - 06 68805816; email: info@aiams.it; www.amicimusicasacra.com
    Organizzatore Tecnico: Courtial International s.r.l.
    Via Paolo VI, 29 - 00193 Roma - Italia
    tel. 0039 - 06 6889951; fax. 0039 - 06 68308568; email.info@courtial-international.it

    I Sud, Le Mafie, le donne si raccontano
    Convegno alla Casa Int. delle Donne
    5 / 6 / 7 Aprile 2013
    i sud le mafie
    Clicca sull'immagine per aprire il programma completo


    Link sponsorizzati:


    LA PRIMAVERA DELL'ANDERSEN
    Museo Hendrik Christian Andersen
    Via Pasquale Stanislao Mancini, 20
    00196 Roma, Italia
    Tel. 0039 (0)6 3219089
    s-gnam.museoandersen@beniculturali.it
    Ingresso libero, siete tutti invitati!
    cocktail
    ARTE, FILOSOFIA E CINEMA:
    IN DIALOGO CON FILOSOFI
    , SCRITTORI, SOCIOLOGI E GIORNALISTI
    5 Aprile Venerdì h 17,00 Angela Ales Bello
    (Professore emerito Pontificia Università Lateranense)
    Fenomenologia ed estetica : il caso Edith Stein
    12 Aprile Venerdì h 17,00 Dario Evola
    (Docente Accademia di Belle Arti di Roma)
    Per una estetica del museo
    Venerdì 19 Aprile h 17,00 Andrea Purgatori
    (Giornalista e sceneggiatore)
    Dentro il cinema: l'arte di fare cinema
    Venerdì 3 Maggio h 17,00 Tito Marci
    (Docente Università "Sapienza" di Roma)
    Il nomos dell'arte: codificazioni artistiche e figurazioni Giuridiche
    Venerdì 10 Maggio h 17,00 Gabriella Romano
    (Regista e scrittrice)
    Prodigiose. Un percorso alla scoperta delle opere d'artiste dal Rinascimento al primo Ottocento a Roma
    Mercoledì 22 Maggio h 17,00 Simona Argentieri
    (Psicoanalista)
    Tra cinema e psicoanalisi
    Rassegna a cura di Maria Mercede Ligozzi (GNAM)
    con la collaborazione di Maddalena Santeroni (A3M)
    Introduce Matilde Amaturo (Direttrice del Museo Andersen)
    Si ringrazia l'Associazione Amici Arte Moderna a Valle Giulia.