google-site-verification: google8f794e7ffc2b77cb.html

venerdì 15 febbraio 2013

DAL 16 FEBBRAIO AL 20 FEBBRAIO 2013 ROMA GRATIS - ROME FOR FREE

16 FEBBRAIO 2013 

Diritto dell'immigrazione e riconoscimento della protezione internazionale

  • data inizio: 16/02/2013
  • data fine: 16/02/2013
Sabato 16 febbraio alle ore 14, presso la sede Unicef di via Palestro 68, si terrà una conferenza dedicata a Diritto dell'immigrazione e riconoscimento della protezione internazionale, in cui si discuterà degli sviluppi della politica e della normativa in materia di immigrazione e asilo a livello europeo e nazionale.
                                                                      





Presentazione di alcuni dati ufficiali relativi al fenomeno migratorio;
Presentazione della VI edizione del corso in "Diritto dell'immigrazione e riconoscimento della protezione internazionale" a cura del Coordinamento Scientifico.

Intervengono:
il Direttore del Consiglio Italiano Rifugiati dott.Christopher Hein, il coordinatore del Dossier Statistico Immigrazione Caritas/Migrantes dott. Franco Pittau,
un Rappresentante dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati ed un Rappresentante dell'Organizzazzione Internazionale per le Migrazioni.


SI CONSIGLIA DI PRENOTARSI INVIANDO RICHIESTA DI PARTECIPAZIONE AL
SEGUENTE INDIRIZZO EMAIL: segreteria@iusnomos.eu
PER INFORMAZIONI: 06 89016876 - 328 6140900

In allegato il programma
Comitato italiano per l'UNICEF Onlus (Sala Auditorium)
Via Palestro, 68

16 e 17 Febbraio: programma Casa del Cinema di Roma

Sabato 16 e domenica 17 Febbraio 2013 proiezioni alla Casa del Cinema
INGRESSO LIBERO

 6  0  0
Yahoo0 OkNotizie0

Info

Dove:
Casa del Cinema Largo Marcello Mastroianni (Villa Borghese) Roma

Quando:
Dal 16/02/2013 al 17/02/2013

Sabato 16 e domenica 17 Febbraio 2013 proiezioni alla Casa del Cinema

Modalità di partecipazione: Ingresso libero fino a esaurimento posti


QUESTO PAZZO, PAZZO, PAZZO, PAZZO MONDO di Stanley Kramer QUESTO PAZZO, PAZZO, PAZZO, PAZZO MONDO di Stanley Kramer
il 16/02/2013 alle 11:00
Sezione C'era una volta.
QUESTO PAZZO, PAZZO, PAZZO, PAZZO  MONDO It’s a Mad, Mad, Mad, Mad World di Stanley Kramer. USA, 1963, 154’ Prima di morire in seguito ad un incidente avvenuto in autostrada, un gangster rivela agli automobilisti accorsi in suo aiuto che in un certo punto della città di Las Vegas è nascosta una grande quantità di [...]
ALTA SOCIETA’  di Charles Walters ALTA SOCIETA’ di Charles Walters
il 16/02/2013 alle 16:30
Sezione Scene da un matrimonio.
ALTA SOCIETA’ – High Society di Charles Walters    Con Bing Crosby, Grace Kelly e Frank Sinatra USA, 1956, 107’ Il musicista jazz di successo C.K. Dexter-Haven ha divorziato dalla ricca Rosie Samantha Lord soprannominata “Miss Frigidaire”, ma è ancora innamorato di lei. Rosie, comunque, sta per risposarsi con un gentiluomo di buona famiglia, George Kittredge. [...]
LA CANARINA ASSASSINATA di Malcolm St. Clair LA CANARINA ASSASSINATA di Malcolm St. Clair
il 16/02/2013 alle 21:00
Sezione LOUISE BROOKS.
LA CANARINA ASSASSINATA di Malcolm St. Clair USA, 1929, 76′ BIANCO E NERO. MUTO Dall’omonimo romanzo della serie del famoso investigatore Philo Vance, creato da S. S. Van Dine. La “Canarina” del titolo è una bellissima ex-cantante di Broadway, che ora si esibisce nei night club e vanta una folta schiera di pretendenti. Passa da [...]
BIANCANEVE – Mirror, Mirror
il 17/02/2013 alle 11:00
Sezione MICROSTORIA DEL CINEMA.
Il film sarà preceduto da una breve introduzione di Roberto Girometti BIANCANEVE – Mirror, Mirror Usa, 2012, 105’ Alla morte dell’amatissimo Re, la perfida moglie prende il controllo del regno il cui trono spetterebbe alla bella principessa Biancaneve, allontanata dal palazzo anche per aver conquistato il cuore di un affascinante e ricco Principe. Nella foresta [...]
CARO MICHELE di Mario Monicelli CARO MICHELE di Mario Monicelli
il 17/02/2013 alle 15:30
Sezione Per Mariangela.
Si ringrazia per aver concesso l’autorizzazione alle proiezioni CARO MICHELE di Mario Monicelli Italia, 1976, 110′ con Mariangela Melato,  Delphine Seyrig, Aurore Clément, Lou Castel, Fabio Carpi, Marcella Michelangeli, Alfonso Gatto, Eriprando Visconti, Isa Danieli Dopo le rivolte studentesche del ’68, Michele deluso dalla sua militanza, decide di andarsene dalla famiglia benestante cui appartiene e [...]



































 

Appuntamenti con Vidyā - Arti e culture dell'Asia

L'Associazione Culturale Vidyā – Arti e Culture dell’Asia organizza per il mese di febbraio una serie di appuntamenti dedicata alla conoscenza della lingua e cultura indiana.

Programma.

Sabato 16 febbraio ore 11
Corsi Vidyā di lingue e culture dell'Asia
Teatro Manhattan
via del Boschetto,58

CORSI DI LINGUE DELL'ASIA CONTEMPORANEA

Corso di lingua hindi e cultura indiana (10 lezioni di 2 ore ciascuna)
Prima lezione sabato 16 febbraio h 11.00
Orario lezioni: sabato h 11.00-13.00

Corso di lingua e cultura tibetana (8 lezioni di 2 ore ciascuna)
Prima lezione sabato 23 febbraio h 14.00
Orario lezioni: sabato h 14.00-16.00

CORSO DI STORIA DELL'ARTE DELL'INDIA

Iconografia e iconologia delle divinità hindu (8 lezioni di 2 ore ciascuna)
Prima lezione sabato 23 febbraio h 16.00
Orario lezioni: sabato h 16.00-18.00

PRIMA LEZIONE GRATUITA
Per maggiori informazioni e adesioni è possibile richiedere via email il programma dei corsi

VIVA BOLLYWOOD!
Tre pomeriggi per riscoprire il meraviglioso e colorato mondo di Bollywood!
INGRESSO A SOTTOSCRIZIONE LIBERA
PRIMO APPUNTAMENTO sabato 16 febbraio h 15.15
Dilwale dulhania le jayenge (1995), durata: 186 min.

Domenica 17 febbraio ore 17
ULTIMA Visita guidata GRATUITA alla mostra “Il Trono della Regina di Saba”
Museo Nazionale d'Arte Orientale 'G. Tucci
via Merulana 248


Vidyā – Arti e Culture dell’Asia
Associazione Culturale
Tel. 3893482776 - 3772113504
https://www.facebook.com/vidya.artieculturedellasia

Verdades Verdaderas. La vida de Estela

  • data inizio: 16/02/2013
  • data fine: 16/02/2013
Sabato 16 febbraio dalle ore 19 al Casale Podere Rosa in via Diego Fabbri snc (angolo via A. De Stefani) si terrà un'iniziativa di informazione e sostegno alla ricerca di giovani desaparecidos argentini in collaborazione con “Rete per il Diritto all'identità – Italia”. Alle 19 è prevista la proiezione del film Verdades Verdaderas. La vida de Estela di Nicolas Gil Lavedra; alle 20.40 si terrà l'incontro con i protagonisti Macarena Gelman, nipote ritrovata del poeta Juan Gelman e Manuel Gonçalves Granada, nipote ritrovato e dirigente delle Abuelas de Plaza de Mayo. Alle ore 21.30 cena sociale e alle 21.45 replica del film Verdades Verdaderas.


Casale Podere Rosa
via Diego Fabbri snc
tel 06 8271545
info@casalepodererosa.org

 17 FEBBRAIO

Microstoria del cinema per i ragazzi

Domenica 17 Febbraio 2013 verrà proiettato BIANCANEVE – Mirror, Mirror


Info

Dove:
Casa del Cinema Largo Marcello Mastroianni (Villa Borghese) Roma

Quando:
Dal 13/01/2013 al 17/03/2013
Orario:
10.30

Microstoria del Cinema per i Ragazzi Un viaggio attraverso la cinematografia raccontata ai più piccoli Presentazione, saluti, racconti con personaggi ospiti

Verranno presentatti spezzoni di film per illustrare i racconti:

Inizio. La nascita del cinema. F.lli Lumiere, Parigi 28 dicembre 1895.

Effetti speciali, Georges Melies, illusionista, grande inventore, e il teatro Harry Houdini.

Proiezione del primo film italiano: La presa di Roma di Filoteo Alberini (1905) Il montaggio: brano tratto da Psyco di Alfred Hitchcock (solo la sequenza della doccia) Il sonoro: il primo film parlato del 1928 Il cantante jazz

Il colore: spezzoni tratti da: Biancaneve e i sette nani di Walt Disney (1936) e da Via col vento (1937).

Primo film a colori in Italia Totò a colori di Steno (1954), cinematografato da Tonino Delli Colli, grande collaboratore di Sergio Leone, Breve intervista a Tonino delli Colli. Storia di Cinecittà - Settimana INCOM

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

SALA DELUXE CASA DEL CINEMA ORE 10:30

16 e 17 Febbraio: programma Casa del Cinema di Roma

Sabato 16 e domenica 17 Febbraio 2013 proiezioni alla Casa del Cinema


Info

Dove:
Casa del Cinema Largo Marcello Mastroianni (Villa Borghese) Roma

Quando:
Dal 16/02/2013 al 17/02/2013

Sabato 16 e domenica 17 Febbraio 2013 proiezioni alla Casa del Cinema

Modalità di partecipazione: Ingresso libero fino a esaurimento posti





BIANCANEVE – Mirror, Mirror BIANCANEVE – Mirror, Mirror
il 17/02/2013 alle 11:00
Sezione MICROSTORIA DEL CINEMA.
Il film sarà preceduto da una breve introduzione di Roberto Girometti BIANCANEVE – Mirror, Mirror Usa, 2012, 105’ Alla morte dell’amatissimo Re, la perfida moglie prende il controllo del regno il cui trono spetterebbe alla bella principessa Biancaneve, allontanata dal palazzo anche per aver conquistato il cuore di un affascinante e ricco Principe. Nella foresta [...]
CARO MICHELE di Mario Monicelli CARO MICHELE di Mario Monicelli
il 17/02/2013 alle 15:30
Sezione Per Mariangela.
Si ringrazia per aver concesso l’autorizzazione alle proiezioni CARO MICHELE di Mario Monicelli Italia, 1976, 110′ con Mariangela Melato,  Delphine Seyrig, Aurore Clément, Lou Castel, Fabio Carpi, Marcella Michelangeli, Alfonso Gatto, Eriprando Visconti, Isa Danieli Dopo le rivolte studentesche del ’68, Michele deluso dalla sua militanza, decide di andarsene dalla famiglia benestante cui appartiene e [...]
PROIEZIONE DOC IT vincitore PROIEZIONE DOC IT vincitore
il 17/02/2013 alle 16:30
Sezione italia doc 9, kodak.
Proiezione del documentario vincitore della terza edizione del DOC/IT PROFESSIONAL AWARD che si e’ svolta all’interno del Mese del Documentario dal 7 gennaio al 15 febbraio 2013.  
CASOTTO di Sergio Citti CASOTTO di Sergio Citti
il 17/02/2013 alle 18:30
Sezione Per Mariangela.
Si ringrazia per aver concesso l’autorizzazione alle proiezioni CASOTTO di Sergio Citti Italia, 1977, 106′ con Mariangela Melato, Ugo Tognazzi, Gigi Proietti, Paolo Stoppa, Jodie Foster, Catherine Deneuve, Michele Placido, Franco Citti, Ninetto Davoli,  Carlo Croccolo, Anna Melato, Massimo Bonetti, Flora Mastroianni. Il casotto è la cabina pubblica di una spiaggia libera di Ostia, che [...]
PROIEZIONE DOC INT vincitore PROIEZIONE DOC INT vincitore
il 17/02/2013 alle 21:30
Sezione italia doc 9, Sala Deluxe.
Proiezione del documentario vincitore della terza edizione del DOC/IT PROFESSIONAL AWARD che si e’ svolta all’interno del Mese del Documentario dal 7 gennaio al 15 febbraio 2013.    
 MACRO, il cineforum. Domenica 17 Febbraio

Domenica 17 Febbraio 2013 torna la rassegna di documentari, cortometraggi e video sullo sport


Info

Dove:
MACRO Roma, via Reggio Emilia, 54 Sala Cinema Roma

Quando:
17/02/2013
Orario:
ore 19.00 e ore 20.00

Domenica 17 febbraio 2013, alle ore 19.00, nell’ambito del programma Artisti in residenza, il MACRO presenta l’ultimo appuntamento di The Impossible Hour, la rassegna dedicata allo sport, a cura di Giovanni Giaretta.

L’artista ha selezionato una serie di documentari, cortometraggi e video sullo sport, per indagarne la fenomenologia, l’estetica, la poetica. Nove proiezioni in sette appuntamenti, con sette registi internazionali che hanno investigato le molteplici dimensioni di altrettante pratiche sportive.

Proiezione:

Species of Spaces in Skateboarding (2008) di Raphaël Zarka


Francia, colore, 40'

lingua: inglese

Film di montaggio sullo skateboard – che fa seguito a due libri sullo stesso soggetto, realizzati dall’artista nel 2003 e nel 2006 – la pellicola si compone di circa quaranta estratti di video, film documentari o di finzione, girati tra il 1964 e il 2006. Zarka evidenzia le tipologie degli spazi utilizzati per lo skateboard in particolare quella degli spazi “appropriati” e di quelli appositamente costruiti dagli skater.



INFO PUBBLICO
domenica 17 febbraio 2013, ore 19.00

MACRO
Roma, via Reggio Emilia 54
Sala Cinema

Ingresso libero nel limite dei posti disponibili




Mercato Monti il 17 Febbraio. Sunday Edition


Domenica 17 Febbraio 2013 giornata di shopping e non solo al Mercato Monti!


Info

Dove:
Hotel Palatino Via Leonina 46 Roma

Quando:
17/02/2013
Orario:
Dalle 10:00 alle 20:00

Carnevale è passato, San Valentino è passato, non avete più scuse, dovete pensare a voi stessi e decidere di cambiare pelle.

MercatoMonti, domenica 17 febbraio, vi offre l’opportunità di entrare in un modo e uscire con una nuova veste, un nuovo cappotto, un nuovo jeans, un nuovo cappello!


Non avrete che l’imbarazzo della scelta, venite a mettere alla prova i nostri irriverenti espositori, tagliatori di moda allo stato febbrile, poliedrici artigiani esploratori di materie, accaniti cacciatori di vintage, eruditi propagandisti di collezionismo.


Nel 1600, il 17 febbraio, Giordano Bruno venne dato alle fiamme per eresia e noi oggi vogliamo ergerlo a simbolo.

Noi dissidenti, blasfemi e profanatori, di tutti i dettami che regolano il fantastico mondo della moda.

Da noi i prezzi sono bassi, le linee sono originali e, udite udite, i capi sono lavorati artigianalmente e in Italia. Domenica, nel terzo appuntamento del mese, troverete i nuovi espositori e anche alcuni di quelli che già conoscete, come sempre scovati nel panorama della creatività Made in Italy. Giovani e incandescenti, sono gli acrobati dell’avanguardia, perciò non perdete le loro MercatoMonti Collection.


Girovagate tra i banchi per respirare atmosfere pop, rock, shock. Brith, panter, flower. Cheap, chic, west. Audrey, tennis, optical. Non ne avete abbastanza? Non vi riveleremo altro.


Toccate con mano le creazioni dei nostri stilisti indipendenti e degli artigiani orafi, capaci di far rivivere materiali di ogni genere. Dall’inedito: abbigliamento per lui e per lei, e poi collane, orecchini, anelli, occhiali, cappelli, sciarpe.

Dal retrò tutto il meglio del vintage: giacche, cappotti, piumini, jeans, abiti eleganti, occhiali, bijoux, foulard, cravatte, borse firmate.

Operaio Celeste è il nome del Talent of the Week di questa settimana, che si aggiudica una postazione gratuita a MercatoMonti. Legni e altre materie naturali, lavorate per tornare a vivere, attraverso anime funzionali. Pietre, foglie, legni restituiti dal mare, entrano così a far parte del mondo dell’interior design dal grande appeal.

MercatoMonti, questa domenica supporta offrendo uno spazio espositivo gratuito a CulturAbile, onlus che realizza progetti a favore di persone che hanno disabilità della vista e dell'udito, in particolare AudioLiberi, rivolto ai bambini. MercatoMonti confida nel generoso supporto dei suoi espositori clienti e amici per l'iniziativa di CulturAbile . Ci vendiamo Domenica !

Domenica 17 febbraio

10 – 20
ingresso gratuito
via Leonina 46
www.mercatomonti.com

Mercatino Giapponese al Black Out di Roma. 

Domenica 17 Febbraio 2013 vi attende dil mercatino giapponese al BLACK OUT


Info

Dove:
BLACK OUT Via Casilina 713 Roma

Quando:
17/02/2013
Orario:
10:00-20:00

Domenica 17 Febbraio 2013
@BLACK OUT : Via Casilina 713
10:00-20:00 INGRESSO LIBERO!


SUSHI BAR-Dolci-Kimono-Incenso-Ukiyoe
Origami Art-Shodo(Calligrafia)-zen-Ceramiche d'epoca
Manga-Totoro-Hello Kitty-Pokemon'-Cosplay-Gothic Lolita
Obento Goods-Accessori in fimo-Abiti-CD-Libri
Gashapon-Gaggetti-etc...

IL MENU DEL SUSHI BAR

SUSHI MISTO (nigiri & Maki)
MAKI MISTO
YAKITORI (Spiedini di Pollo)
YAKISOBA (Spaghetti Giapponesi)
EBI FRYED (Fritto di Gamberi)
TAKOYAKI(palline di pastella con polpo)
CROCCHETTA(Giapponese Style)
ZUPPA DI MISO(con TOFU e alge WAKAME)

DORAYAKI (Tipico dolce Giapponese che mangiava DORAEMON!)
DAIFUKU-MOCHI(OMOCHI)
TAIYAKI(Dolce formata pesce)
Té Giapponese (Freddo,Caldo)
SAKE ( Freddo. Caldo)


Non mancate! Ci divertiamoooooo?


Come si arriva al Black out?

Il locale è sito lungo la Via Casilina, zona Pigneto - Balzani, ed è ben visibile per mezzo dell'insegna luminosa posta all'entrata del parcheggio custodito.
dalla Stazione Termini:
A piedi per 150 metri fino alla fermata TERMINI (MA-MB-FS)

Linea 105 direzione Grotte Celoni 16 fermate, scendere a CASILINA/BALZANI proseguire a piedi per 50 metri fino all'arrivo.

MERCATINO GIAPPONESE
Via Casilina 713




Errabondi e vagabondi

  • data inizio: 16/02/2013
  • data fine: 16/02/2013
Sabato 16 febbraio alle ore 18.30 in via di Santa Cecilia, 1/a Griot presenta il libro di Giancarla Ceppi Errabondi e vagabondi. Interverrà assieme all’autrice anche Alberto Castagnola. Seguirà un rinfresco.

“Tre ore di sosta forzata all’aeroporto di Abidjan ad aspettare che Zeba, la levatrice, finisca il turno di notte. Il suo nome me l’ha dato Jean, il fratello che lei mantiene agli studi in Italia. L’aeroporto di recente costruzione è simile a quello di molte altre città di questa parte del mondo. Movimenti continui di folle in arrivo e in partenza. Volti scuri e fogge del vestire inconsuete. Quando la smetterò di guardare curiosa questi visi neri e riconoscerò le persone al di là della cortina dei colori? Quelli dei vestiti sono belli e vivacissimi. Bello anche l’africano qui davanti a me, alto, ieraticamente avvolto nella sua tunica di un viola acceso lunga fino ai piedi. Anche le donne indossano vestiti lunghi che segnano fianchi opulenti. Poco prima dell’alba, l’aeroporto è quasi deserto. In giro si vede soltanto qualche inserviente e ragazzi in cerca di mance e di scarpe da lucidare. Me lo hanno chiesto almeno in tre, uno dopo l’altro: il terzo non sono riuscita a scansarlo in tempo e me lo sono trovato chinato davanti a me a spazzolare la stretta striscia di cuoio dei miei sandali aperti”.

Griot Libreria
via di Santa Cecilia, 1/a 

Concerto di musica iraniana per Piuculture

  • data inizio: 17/02/13
  • data fine: 17/02/13
Per festeggiare i primi due anni di attività, il giornale online Piuculture organizza un concerto di musica dall'Iran domenica 17 febbraio alle 18.30 presso il teatro di SS. Cuori Gesù e Maria in via Magliano Sabina 33. Suoneranno i musicisti iraniani Vahid Hosseini e Mohssen Kasirossafar.
Poesie iraniane a cura di Mario Gelmetti, Maria Movilia, Claudio Pappacoda, compagnia Instabile.

Ingressso a offerta libera per sostenere www.piuculture.it
Teatro di SS. Cuori Gesù e Maria
via Magliano Sabina, 33 (piazza Vescovio) 
info@piuculture.it
www.piuculture.it

18 FEBBRAIO 2013

19 FEBBRAIO 2013

Miss.Tic, la regina della street art

EVENTI ROMADal 19 Gennaio al 16 Marzo 2013 Miss.Tic, la "regina della street art" alla Galleria Wunderkammern



Info

Dove:
Wunderkammern via Gabrio Serbelloni 124 Roma

Quando:
Dal 19/01/2013 al 16/03/2013

Dal 19 Gennaio al 16 Marzo Wunderkammern presenta Miss.Tic, la "regina della street art".

Pioniera della street art, Miss.Tic adorna dal 1985 le strade di Parigi con uno stile che unisce estetiche glamour e poesia. Con una combinazione di elementi pop e l’intensità di testi ricercati, le sue pin up sinuose ed i suoi uomini atletici ammiccano dai muri della città in abiti e posizioni provocanti e provocatori, rivolgendosi all’osservatore con frasi pungenti ed ironiche. I “pochoir de rue” di Miss.Tic, che ama definirsi artista e poetessa, giocano con gli stereotipi e con le parole: frasi scelte con cura, assonanze e abili doppi sensi completano l’immagine, per colpire lo spettatore con messaggi sociali, di vita e di amore, di desiderio e di rottura.

L’opera di Miss.Tic ha avuto un ruolo fondamentale per l’accreditamento dell’Urban Art da parte delle istituzioni e della critica con il passaggio dalla condizione di “arte minore”, “arte sotterranea” o “contro-cultura” a fenomeno socioculturale e pienamente artistico culminato negli anni 2000. Grazie all’azione pioneristica di Miss.Tic, la cui sua prima mostra fu organizzata alla Librairie Epigramme di Parigi nel 1986, e in seguito a quella di tutti gli artisti del movimento, l’Urban Art è entrata nei musei e nelle gallerie d’arte come espressione artistica della nuova era. Negli ultimi vent’anni Miss.Tic ha ricevuto numerosissime committenze e le sue opere sono entrate a fare parte di collezioni pubbliche e private: nel 1989 nel Fond d’Art Contemporein de la Ville de Paris, nel 2005 nella collezione di Street Art del Victoria and Albert Museum di Londra e nel 2009 in quella del Musée Ingres di Montauban.

Miss.Tic è un personaggio di grande notorietà internazionale: nel 2010 Larousse le ha chiesto di realizzare alcune illustrazioni per l’edizione speciale del Dizionario; nel 2011 le Poste francesi le hanno dedicato una serie di francobolli da collezione in occasione della Festa della Donna. Anche Louis Vuitton, Kenzo, Longchamp hanno utilizzato le sue donne ed i suoi uomini, forti e fragili ma sensuali e intelligenti allo stesso tempo, per interpretare le loro collezioni. Nel 2007 è stata scelta da Claude Chabrol per illustrare la locandina del suo film “La Fille Coupée en Deux”; nel 2011 dal celebre festival “Art Rock” di Saint Brieuc. Sempre nel 2011 un ritratto della scrittrice Amélie Nothomb realizzato per la mostra “Femme de l’être” (dedicata alle icone femminili del mondo della cultura) è diventato la copertina del libro “Tuer le pére”. “Femme de l’être” è anche il titolo dalla prima monografia di Miss.Tic, scritta da Christophe Génin nel 2008.

Dal 19 Gennaio 2013 a Wunderkammern, gli stencil che popolano le strade di Parigi prenderanno nuova vita su tela, piastre in acciaio, superfici in plastica, legno e collage per raccontare sui muri della galleria le donne e gli uomini della regina della street art, per la prima volta in Italia. Un capitolo fondamentale per la ricerca di arte pubblica e relazionale della Wunderkammern. Durante l'opening verranno presentati vari cataloghi che l'artista firmerà personalmente.

Opening: Saturday 19th January 2013 – 7pm
Address: via Gabrio Serbelloni 124, Roma.

Show dates: from 19th January 2013 to 16th March 2013.
Opening hours: wednesdays to saturdays from 5pm to 8pm.
Or by appointment at +39-3498112973.

A qualcuno piace classico

EVENTI ROMA - Martedì 19 Febbraio 2013 nuovo appuntamento con la rassegna gratuita A qualcuno piace classico


Info

Dove:
Palazzo delle Esposizioni - Sala Cinema Ingresso dalla scalinata di via Milano 9 A Roma

Quando:
Dal 16/10/2012 al 28/05/2013

Dopo il grande successo della scorsa stagione, dal 16 Ottobre al 28 Maggio 2013 torna la rassegna A qualcuno piace classico con un ciclo di capolavori che hanno segnato la storia del cinema e che il pubblico potrà riscoprire sul grande schermo e nel loro formato originario, la pellicola 35mm.

Tra i nomi dei protagonisti di questa edizione spiccano quelli di alcuni dei più amati maestri della settima arte, da Buñuel a Kurosawa, da Herzog a Fellini, passando per Wilder, Kazan, Melville e von Sternberg, solo per citarne alcuni.

Oltre alle pellicole più celebrate e conosciute, sarà possibile anche ammirare alcune rarità come La notte del piacere di Sjöberg, Palma d'Oro a Cannes nel 1951 o l'ultimo film di Jacques Becker, Il buco, senza dimenticare l'evento di apertura del 16 ottobre: prima della proiezione di Effetto notte di Truffaut sarà presentato per la prima volta a Roma il frammento unico al mondo del film perduto di Murnau, Marizza, acquisito e restaurato dal Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale.

Una festa per gli occhi dei cinefili di ogni generazione, un'occasione irripetibile per condividere in sala l'emozione dei grandi film del passato.

PROGRAMMA PROSSIMI APPUNTAMENTI

martedì 19 febbraio 2013, ore 21.00
Il tagliagole
(Le Boucher, Francia 1969)
di Claude Chabrol,con Stéphane Audran, Jean Yanne, Antonio Passalia
colore, durata: 95', 35mm versione italiana
In una cittadina francese nasce l'amore tra una maestrina e un macellaio, ma l'idillio si spezza quando le tracce di alcuni feroci delitti sembrano condurre proprio a quest'ultimo. Tra i thriller più hitchcockiani di Chabrol, che riesce a essere «controllato senza essere evasivo, limpido senza essere superficiale, trasparente senza essere freddo. Un film angoscioso che è anche una struggente storia d'amore» (Morandini).

martedì 5 marzo 2013, ore 21.00
Fitzcarraldo
(Fitzcarraldo, RFT 1981)
di Werner Herzog, con Klaus Kinski, Claudia Cardinale, Peter Berling
colore, durata: 157', 35mm versione italiana
Brian Sweeney Fitzgerald, detto Fitzcarraldo, ha un sogno folle: costruire un grande Teatro dell'Opera dentro la foresta amazzonica. Per farlo, dovrà sfidare la natura e gli indios, trascinando un battello oltre una montagna. Quattro anni di riprese, morti e feriti sul set, enormi problemi finanziari: il risultato è l'opera più visionaria di Herzog, che dichiarò: «Se abbandonassi questo progetto sarei un uomo senza sogni e non voglio vivere così. Vivo o muoio con questo progetto».

martedì 19 marzo 2013 – ore 21.00
Barriera invisibile
(Gentleman's Agreement, Usa 1947)
di Elia Kazan, con Gregory Peck, Dorothy McGuire, John Garfield
b/n, durata: 118', 35mm versione italiana
Per realizzare un'inchiesta, un giornalista si finge ebreo, finendo per scoprire che anche nell'America del dopoguerra il razzismo si nasconde negli ambienti più insospettabili. Da sempre attento agli spunti sociali controcorrente, Kazan firma il primo film hollywoodiano sul tema dell'antisemitismo, riunendo un cast eccellente e componendo una parabola appassionante e mai didascalica. All'epoca fece clamore e fu premiato con tre Oscar.

martedì 2 aprile 2013, ore 21.00
Lo spione
(Le doulos, Francia 1962)
di Jean-Pierre Melville, con Jean-Paul Belmondo, Serge Reggiani, Michel Piccoli
b/n, durata: 108', 35mm versione italiana
Uscito di galera, un rapinatore decide di regolare i conti con chi lo ha tradito. Quando si convince, a torto, che lo “spione” sia il giovane e astuto collega Silien, l'equivoco diventerà fatale per entrambi. Con questo caposaldo del noir francese Melville mette a punto lo stile che lo renderà famoso, mescolando le atmosfere del cinema nero americano con un pessimismo e un disincanto più tipicamente europei. Straordinari Belmondo e Reggiani, ma anche un giovane Michel Piccoli.


martedì 16 aprile 2013, ore 21.00
Non per soldi... ma per denaro
(The Fortune Cookie, Usa 1966)
di Billy Wilder, con Jack Lemmon, Walter Matthau, Judi West
b/n, durata: 125', 35mm versione originale con sottotitoli italiani
Un cameraman viene colpito incidentalmente durante una partita di football e si lascia convincere dal cognato a fingersi paralizzato per intascare i soldi dell'assicurazione. Facendosi beffe dell'avidità e dell'ossessione per il denaro, Wilder orchestra una girandola di equivoci esilarante e aggiunge un tassello fondamentale alla sua insuperata “commedia umana”. Formidabile la coppia Lemmon-Matthau, con quest'ultimo vincitore di un meritatissimo Oscar.

martedì 30 aprile 2013, ore 21.00
Il fantasma della libertà
(Le fantôme de la liberté, Francia 1974)
di Luis Buñuel, con Jean-Claude Brialy, Michel Piccoli, Adriana Asti, Adolfo Celi
colore, durata: 103', 35mm versione italiana
Una serie di episodi in apparenza slegati fra di loro, tra la Spagna di fine settecento e la Parigi di oggi, con i protagonisti più improbabili: dai frati amanti del poker alle coppie sadomaso, dal cecchino che spara sulla folla che lo applaude al prefetto che parla con i morti, fino al maniaco che importuna i bambini offrendo foto dei monumenti. Una sarabanda surrealista irresistibile, in cui ogni convenzione, sociale e narrativa, è messa al bando con spirito gioiosamente iconoclasta.

martedì 14 maggio 2013, ore 21.00
Grand Hotel
(Grand Hotel, Usa 1932)
di Edmund Goulding, con Greta Garbo, John Barrymore, Joan Crawford, Wallace Beery
b/n, durata: 113', 35mm versione italiana
In un grande albergo berlinese si intrecciano le storie di una ballerina russa sul viale del tramonto, di un sedicente barone rubacuori, di un industriale e della sua segretaria che sogna di diventare attrice. In bilico tra commedia e melodramma, un film esemplare dello stile MGM di quegli anni con alcune delle stelle più fulgide di Hollywood, Garbo e Crawford in testa. Tratto dal bestseller di Vicki Baum, il film è co-sceneggiato da Béla Balázs, il grande teorico del cinema ungherese.

martedì 28 maggio 2013, ore 21.00
Cronaca di un amore
(Italia 1950)
di Michelangelo Antonioni, con Lucia Bosè, Massimo Girotti
b/n, durata: 110', 35mm versione restaurata
La moglie di un industriale stringe una relazione clandestina con un uomo più giovane, conosciuto e amato anni prima: la passione li spingerà fino a progettare l'omicidio del marito. Esordio folgorante di Antonioni, che prende da subito le distanze dal cinema neorealista sia dal punto di vista dei temi affrontati (il disagio esistenziale, la vacuità della classe borghese), sia da quello dello stile (l'uso innovativo del piano sequenza). Film rivelazione per la giovane Lucia Bosè.


Info
Palazzo delle Esposizioni - Sala Cinema
Scalinata di via Milano 9 A, Roma
INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI
www.fondazionecsc.it
www.lafarfallasulmirino.it
www.facebook.com/aclfsm

 
20 FEBBRAIO 2013


TradAutori
La parola alla lingua: cinque incontri con i traduttori e i loro libri
dal 20 Febbraio 2013 - al 20 Marzo 2013

tradautori
Cosa significa essere un traduttore editoriale in Italia oggi?
Mercoledì 20 febbraio ore 18.30
Gaja Cenciarelli: Sick City, di Tony O' Neill [Playground edizioni]
Mercoledì 27 febbraio ore 18.30
Andreina Lombardi Bom: Proprietà privata di Richard Yates [minimum fax]
Mercoledì 6 marzo ore 18.30
Fiamma Lolli: Vita di Gabriel García Márquez, di Gerald Martin [Mondadori].
Mercoledì 13 marzo ore 18.30
Riccardo Duranti: To the Wedding di John Berger [ Il Saggiatore]
Mercoledì 20 marzo ore 18.30
Fabio Viola: Jack Holmes e il suo amico, di Edmund White [Playground edizioni].
Ingresso Libero
Ciclo di letture sul Graal
dal 20 Febbraio 2013 - al 22 Maggio 2013


INGRESSO LIBERO
Mercoledi 20 Febbraio ore 20.45
Il mistero del Graal nella nostra epoca
... L'uomo deve scoprire che il Graal non e' un oggetto, che non lo trovera' rinchiuso in qualche castello al centro di una fitta foresta, ma nascosto nel proprio essere interiore. Inizia, cosi', la ricerca cosciente di cio' che - fin dall'inizio - gli e' piu' vicino dei piedi e delle mani. Mentre cerca, l'uomo deve affrontare l'ignoranza, la paura e l'imperfezione. Per risolvere questi problemi, si getta nella mischia e combatte fino a cadere. Scopre, cosi', la sua sete di verita' e di purezza, il suo ardente desiderio di guarire e di trovare la salvezza. Un tempo, i racconti furono ispirati alla cavalleria perche' i suoi ideali corrispondevano, ieri come oggi, ai pensieri, ai sentimenti e agli stati d'anima dell'essere umano. ...

Mercoledi 27 Febbraio ore 20.45
La ricerca del Santo Graal nel mondo
... Finche' l'anima partecipa soltanto alle pene e alle lotte terrestri, le e' impossibile considerare il Graal come l'unico fine della vita, infatti il suo potere sensoriale e' fortemente danneggiato. Percio', la vecchia struttura dell'anima deve essere sostituita con una nuova, che sia in grado di assimilare la forza rigeneratrice e di reagire nel giusto modo. In questo caso, che cosa potrebbe ancora nuocerle. Forse la morte? Essa ha vinto tutti gli aspetti della vera morte: la vita quotidiana incosciente. Il Graal e', quindi, il mistero dell'anima rinnovata in viaggio verso l'eternita'. ...

Mercoledi 20 Marzo ore 20.45
Il Graal celtico e la saga di Artu'
... Al fianco del re trionfante, pero' i sudditi volevano una regina. Questa donna, Ginevra, porto' la discordia tra i nobili cavalieri a causa della sua relazione con Lancillotto, il migliore amico del re. Artu' non reagi' con gelosia, con odio e con collera, ma con comprensione. Inoltre, ebbe difficolta' con un figlio adulterino, Mordred, che divento' il suo peggiore nemico. Una sua sorellastra, la fata Morgana, cerco' di annientare la Tavola Rotonda scontrandosi, pero', con il comportamento irreprensibile dei cavalieri e, soprattutto, con Galaad che non si lascio' influenzare. ...
Mercoledi 27 Marzo ore 20.45
La presenza del Graal in ognuno
... Non e' possibile annullare completamente le forze ingannatrici di quaggiu', ma bisogna vincerle affinche' abbia luogo una riconciliazione. Vittorioso in tre riprese, Parsifal e' purificato, ossia non si batte piu' con il suo io, ne' cerca piu' la liberazione del suo io. Ha compreso quanto gli uomini siano lontani da Dio: egli stesso se ne e' allontanato fino a separarsi da Lui; cio' ha risvegliato il suo desiderio di ritrovarlo, il desiderio di salvezza e di guarigione: percio' si abbandona alla volonta' divina. Ecco perche' Trevrizent dice: ?Nessuno puo' andare alla ricerca del Graal se non e' conosciuto in cielo e chiamato per nome?. Soltanto quando sono stati superati i conflitti interiori, il messaggero degli Dei indica la via del Castello del Graal. ...
Mercoledi 3 Aprile ore 20.45
Catari sul cammino del Santo Graal
... Secondo la legge ermetica: Cio' che e' in basso e' come cio' che e' in alto, il Graal ha un aspetto macrocosmico, un aspetto cosmico e un aspetto microcosmico. L'aspetto macrocosmico e' la Manifestazione universale, l'aspetto cosmico concerne la Terra quale soggiorno dell'umanita', l'aspetto microcosmico riguarda la presenza della coppa del Graal nell'uomo stesso. Ciascuno deve compiere questo miracolo: ritrovare interiormente questa coppa, purificarla e prepararla per ricevervi la Forza santificante dello Spirito. Ecco la ragione per cui l'immagine del Graal vivente tocca in profondita' la coscienza umana; essa rianima l'anima addormentata e prigioniera della materia. ...

Mercoledi 17 Aprile ore 20.45
Il Dominio di transizione fra due Mondi
... Le leggende sul Graal comparvero nello stesso periodo, verso il XII secolo, sia ad ovest che ad est dell'Europa sia in Persia. Fu un caso? In quei tempi, i servitori del Graal sapevano dell'approssimarsi di un'epoca in cui gran parte degli esseri umani avrebbe ristabilito il legame interiore con il mondo superiore. Questa puo' essere una delle ragioni che fece risorgere, in quell'epoca, le leggende del Graal. Il loro misticismo, il loro romanticismo misterioso doveva continuare a turbare i cuori nei secoli a venire. Quando l'anima cade in una grande angoscia, queste penetranti allegorie possono servirle da guida. ...
Mercoledi 8 Maggio ore 20.45
Il Libro dei Re nella Persia antica
... Un'attenta analisi rivela che i tentativi volti a rendere gli uomini coscienti del loro vero destino sono comuni a tutti i popoli, infatti ne troviamo testimonianza nelle tradizioni orali, negli scritti e nei simboli di tutto il mondo. Un filo d'oro unisce i cercatori di tutte le razze e di tutte le civilta' Dopo l'affermarsi dell'Islam come religione di stato in Persia, varie frange depositarie delle antiche tradizioni hanno cercato a piu' riprese di vivificare l'eredita' spirituale dell'Iran. Essi risvegliarono i principi che ne erano il fondamento adattandoli alle esigenze delle varie epoche, cosi' il filo d'oro venne ricostituito e portato agli onori ovunque fosse necessario. ...
Mercoledi 22 Maggio ore 20.45
Kitej simbolo di un Cosmo inviolato
... Il Graal e' simbolo di una realta' spirituale inafferrabile per la coscienza ordinaria. Quest'ultima puo', nel migliore dei casi, tentare di avvicinarsi a questo mistero. Dal simbolo del Graal si libera, sempre, una forza creatrice e dinamizzante, una forza apportatrice di guarigione e di rinnovamento. Per di piu', tale forza esercita la sua azione sulla coscienza umana e sulle attivita' che ne derivano, aprendo cosi' la porta alla visione intuitiva che puo' illuminare la cosiddetta coscienza ordinaria. Nelle rappresentazioni tradizionali, il Graal puo' essere descritto come una coppa o ciborio, come una sfolgorante pietra preziosa, come un purissimo fuoco, come una musica celestiale che pervade tutto, come una forza salvatrice e purificante che rende superfluo qualsiasi altro nutrimento, come la pura luce della saggezza o come una citta' nascosta. La coscienza terrestre si trova nell'impossibilita' di definire con precisione, etichettandola, una realta' spirituale di un ordine piu' elevato. Percio', il Graal tocca l'uomo nell'essere piu' intimo del suo cuore. ...
Lectorium Rosicrucianu

"Anders Trulson è qui:
breve storia di un pittore svedese rimasto per sempre tra le montagne abruzzesi
Presentazione del libro Anders Trulson è qui"
presso la
Società Geografica Italiana
martedì 19 febbraio 2013, h. 17
anders trulson e qui
Presso la prestigiosa sede romana della Società Geografica Italiana sarà presentato martedì 19 febbraio 2013, h. 17 il libro "Anders Trulson è qui: breve storia di un pittore svedese rimasto per sempre tra le montagne abruzzesi", edito da D'Abruzzo-Menabò.
Gli autori - Antonio Bini e Sergio Bini - hanno riscostruito le vicende umane ed artiche del giovane pittore svedese, già allievo del maestro danese Kristian Zahrtmann, che aveva creato in un piccolo paese abruzzese, Civita d'Antino, a partire dal 1883, una sua scuola aperta a giovani pittori provenienti dalla scandinavia.
Trulson era tornato in Italia per la seconda volta nell'estate del 1911 e precedentemente era stato in Belgio e in Francia, dove aveva frequentato Henri Matisse. Era malato di tubercolosi e pensava che il clima italiano potesse aiutarlo. Nonostante l'incalzare del male, il giovane Trulson non smise di disegnare fino alla morte, sopraggiunta a 37 anni, il 24 agosto 1911. La morte dell'artista colpì Zahrtmann e gli altri artisti al seguito, ma anche la stessa comunità di Civita.
Le ricerche sul pittore hanno portato a scoprire l'antico cimitero napoleonico, in cui fu sepolto. Un piccolo e singolare monumento situato sul ciglio di una rupe, nelle vicinanze di un antichissimo sentiero. Grazie al libro, Italia Nostra Abruzzo ha avanzato una documentata richiesta di vincolo al Ministero dei Beni Culturali. Il procedimento è stato avviato, essendo stato riconosciuto dalla competente Soprintendenza il valore per la storia nazionale di questo bene culturale abbandonato da oltre settant'anni e finora del tutto dimenticato.
La presentazione del libro sarà introdotta dal presidente della Società Geografica, prof. Franco Salvatori e vedrà la partecipazione, oltre agli autori, di Rossana Buono e Luisa Spagnoli, rispettivamente, docenti di storia dell'arte e geografia del paesaggio presso l'Università di Roma 2 Tor Vergata e della giornalista inglese Margaret Stenhouse.
Nel corso dell'incontro saranno proiettate per la prima volta in Italia alcune sequenze del film documentario di Kent Hansen della televisione danese "Civita d'Antino: kunstnere i Italien" (Artisti danesi in Italia), girato alla fine degli anni sessanta. Il documentario è un viaggio nel passato del paese, tra paesaggi e opere d'arte della straordinaria stagione della scuola di Zahrtmann, di cui non rimangono molte tracce nell'ormai spopolato borgo della Valle Roveto. Il filmato comprende anche rarissime immagini di inizio novecento di Zahrtmann nella sua nuova casa-atelier a Copenhagen che volle denominare "Casa d'Antino", per sottolineare il profondo legame affettivo e creativo con il paese abruzzese.
Alcune parti del documentario sono visibili sul sito www.civitadantino.com.
La Società Geografica Italiana ha sede in via della Navicella, 12 (Villa Celimontana), a non molta distanza dal Colosseo. http://www.societageografica.it/index.php?option=com_jcalpro&extmode=view&extid=196


VARIE 2013

Corso di balli kurdi in preparazione del Newroz

  • data inizio: 13/02/2013
  • data fine: 31/03/2013
In vista dell'arrivo del Newroz kurdo, che si festeggia il 21 marzo, a partire dal 17 febbraio si terrà ogni domenica dalle 17 alle 19, in zona Testaccio/Villaggio Globale una lezione di danza kurda tenuta da un esperto conoscitore delle danze tradizionali, che accompagnerà i balli suonando il davoul, un tamburo tipico della musica tradizionale kurda destinata alle danze. Al termine del corso, che è completamente gratuito, il corpo di ballo si esibirà in una serie di coreografie durante i festeggiamenti del Capodanno.



Il corso è aperto a uomini e donne ed è gratuito


Gli interessati sono pregati di iscriversi il prima possibile, dato che il 21 marzo si avvicina!

Per informazioni e iscrizioni contattare:
Marina cell. 338 3951795  mail: marilandia_2001@yahoo.it
Francesca  cell. 320 1138021  mail: ariballos@gmail.com

Corso introduttivo di russo gratuito alla Casa delle Traduzioni

Martedì 19 e giovedì 21 febbraio dalle ore 17 alle ore 18.30 presso la Casa delle Traduzioni in collaborazione con l’Istituto di Cultura e Lingua Russa si terrà il Corso introduttivo di russo gratuito.
Partecipare a un corso introduttivo di russo è il modo migliore per avvicinarsi alla lingua russa. Imparare l’alfabeto cirillico e alcune espressioni di circostanza è un’esperienza interessante e divertente. I corsi sono organizzati in due lezioni da 90 minuti ciascuna. Numero massimo di partecipanti: 15 persone. Si prega di inviare la domanda di iscrizione a casadelletraduzioni@bibliotechediroma.it entro venerdì 15 febbraio.

Efiubò - sportello legale radiofonico per migranti

A chi mi posso rivolgere se vengo aggredito? Posso viaggiare in altri Paesi europei? Dove posso chiedere la residenza? Se non ho il permesso di soggiorno posso iscrivere mio figlio a scuola? Ho diritto alla tessera sanitaria? Da venerdì 15 febbraio su Amisnet apre Efiubò, una rubrica radiofonica per provare a dare risposta alle difficoltà quotidiane dei migranti in Italia. Diritto di soggiorno, tutela contro le discriminazioni, diritto alla salute e al lavoro. Ogni quindici giorni gli esperti dell'Associazione Studi Giuridici sull'Immigrazione (ASGI) si confronteranno con i dubbi e le domande raccolte da Amisnet insieme ai rifugiati e richiedenti asilo di Laboratorio 53.

Efiu gbò - che in Togo indica "la casa del re”, il luogo dove si risolvono i problemi di una comunità - è uno spazio radiofonico aperto agli ascoltatori e a chiunque voglia presentare domande o segnalare violazioni.


A partire da venerdì 15 febbraio sarà trasmesso in FM sulle frequenze radio di Cosenza, Udine, Roma, Milano, Bologna e di altre città.
Inoltre ogni settimana le puntate di Efiubò sono disponibili, in formato podcast, sul sito di Amisnet e dell'Asgi, con sintesi in francese e inglese.

Per le domande da fare si può scrivere a efiubo@gmail.com o si può lasciare un commento su www.amisnet.org
 

Raccolta indumenti, medicine e generi alimentari per la Siria

L'associazione Insieme per le Siria Libera organizza una raccolta di coperte, indumenti invernali, scarpe, medicinali (scadenza minima 6 mesi), strumenti medicali da inviare in Siria. Il punto di raccolta, dove ci si può recare a tutte le ore, si trova presso FMA Pubblica Autorimessa in via Domenico Cucchiari 50 (Zona Casalbertone). Inoltre, l'associazione ha dato il via al progetto dei pacchi alimentari da consegnare alle famiglie bisognose in Siria e nei campi profughi: ogni pacco costa 25 euro, ed è sufficente per sfamare una famiglia media per due settimane  Si può contribuire facendo una donazione al conto corrente dell'associazione.
  

Per informazioni sulla raccolta dei beni di prima necessità chiamare il Sig. Ahmad El Debuch al numero: 333 7141000 (si daranno informazioni anche per eventuali grosse raccolte da altre localita' italiane)

Il progetto dei pacchi alimentari invece consiste nel far arrivare 300 pacchi alimentari che conterranno beni di prima neccessità come:
-4 kg di farina
-2 kg di riso
-2 kg di lenticchie
-2 l di olio di semi
-3 kg di pasta
-2 kg di zucchero
-2 kg di biscotti
-2 l di latte

Questo pacco costa 25 euro, è sufficente per sfamare una famiglia media per due settimane.
CONTO CORRENTE DELL'ASSOCIAZIONE INSIEME PER LA SIRIA LIBERA:
IBAN: IT 86 C 02008 24502 000102398282

Addio alla Settimana della Cultura

Dal 2013 niente più musei gratis per una settimana. L’iniziativa ultradecennale va in soffitta e stop anche ai musei gratis l’ marzo per la Festa della Donna.
Per sopperire a tale mancanza, l’ingresso ai musei statali sarà gratuito nell’ultima domenica di ogni mese, un modo fanno sapere dal Mibac per venire incontro alle famiglie “le statistiche dimostrano che è questo il periodo del mese in cui hanno più problemi e meno denaro da spendere”- spiega Anna Maria Buzzi, Direttore Generale Mibac per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale.Un’altra iniziativa annunciata è quella che sarà messa in piedi il 14 febbraio, giorno di san Valentino, quando sarà consentito alle coppie l’ingresso ai  musei al costo di un solo biglietto.
Mentre si sta pensando ad un apertura serale – sempre una volta al mese – almeno per i 30 musei più importanti. Anche se sempre di più ci sarà da fare i conti con la crisi e con i visitatori in calo per la prima volta dal 2009, -10,44% nei primi nove mesi del 2012.
Le novità saranno apprezzate dal pubblico? I risultati della consultazione pubblica sulle politiche di accesso ai luoghi della cultura statali, “Il Museo che vorrei”, promossa dal Mibac negli scorsi mesi, rivelano che gli utenti, tra le politiche di incentivazione tariffaria, preferiscono la gratuità periodica regolare dell’ingresso ai musei, piuttosto che quella occasionale. Dunque l’iniziativa dell’ingresso gratuito una domenica al mese dovrebbe essere in linea con le loro esigenze.
Tra i dati positivi emersi dalla ricerca: oltre il 75% degli oltre 7000 utenti che hanno risposto al sondaggio ritengono giusto pagare un biglietto per accedere ai luoghi d’arte, il che dimostra che hanno piena consapevolezza dell’importanza del contributo collettivo alla tutela e alla conservazione del patrimonio artistico e culturale.
Il 78%, però, ritiene necessaria un’estensione degli orari di apertura dei musei. E, nota dolente e dato su cui riflettere: oltre il 50% delle risposte dichiara che il prezzo del biglietto d’ingresso non è adeguato alle proposte culturali.