google-site-verification: google8f794e7ffc2b77cb.html

mercoledì 10 agosto 2011

06- 14 AGOSTO 2011 20° PALIO DELLE CONTRADE CITTA' DI ARTENA


20° PALIO DELLE CONTRADE
CITTA' DI ARTENA
06- 14 AGOSTO 2011
Il Palio Delle Contrade nasce nel 1992 e quest'anno ci sarà la sua ventesima edizione. Era da tempo che si cercava di stimolare l'Amministrazione Comunale a realizzare un momento d' incontro per tutti i cittadini di Artena e delle sue numerosissime contrade. Attraverso varie riunioni con i rappresentanti delle contrade si arrivò a stabilire un piccolo vademecum di come sarebbe dovuto essere il Palio delle Contrade. Il periodo preso in considerazione fu, a giuste ragioni, l'intero diciannovesimo secolo e la prima metà del ventesimo. Si stabilì che tradizionalmente il popolo di Artena era un popolo di contadini e pastori, e che quindi tutto il Palio doveva ruotare attorno a questi punti fermi. Solo in seguito, si pensò di inserire una splendida coppia di buoi, a ricordare che Artena era la sede dell'università dei "Boattieri": categoria forte di fine secolo, che raggiunse il suo apice dopo l'ingresso del 1900. Tutti i giochi, quindi dovevano richiamare alla mente le tradizioni di questo popolo: straordinario per lealtà e per solidarietà. All'idea del Palio, Artena rispose immediatamente in maniera positiva.
Nel corso degli anni tutto è migliorato ed il corteo inaugurale, aperto ormai abitualmente da una "vetta" di buoi,è il momento più affascinante: mille costumi, mille immagini, e tutto a richiamare una condizione di vita che oggi non c'è più. I giochi, poi sono il sale del Palio, ci sono quelli che lo rendono allegro, spensierato, rilassante e quelli che creano la polemica ma che alla fine fanno abbracciare tutti. Da qualche tempo, poi, per ospitare ancor meglio il numeroso pubblico le contrade hanno aperto degli stands gastronomici (uno per ogni contrada) dove chiunque può assaggiare i migliori cibi della nostra tradizione.
Tra i numerosi giochi ricordiamo: La Conca, Jo Segone, Jo Brigante, Curi ca' te chiappo, La Corsa con la botte, Sarda la corda maschile, Sarda la corda femminile, a Vatte lo Rano, Jo Tiro co j'arco, Jo Tiro alla Corda, La Giostra della Quintana, Il Percorso del Contadino, La Poesia in Dialetto, La Corsa Co Jo Circhio, La Corsa Co Jo Somaro, La Canzone in Dialetto e la Carettella.