google-site-verification: google8f794e7ffc2b77cb.html

martedì 30 aprile 2013

DAL 1 AL 5 MAGGIO 2013 ROME FOR FREE - ROMA GRATIS

1 MAGGIO 2013


Concerto del Primo Maggio: la diretta da Piazza San Giovanni

Mercoledi 1 Maggio segui il concertone del Primo Maggio


Info

Dove:
Piazza San Giovanni in Laterano Roma

Quando:
01/05/2013
Orario:
dalle ore 15.00 alle ore 24.00 circa

Mercoledi 1 Maggio il Concertone per la Festa dei Lavoratori a Piazza San Giovanni sarà trasmesso in diretta sia in tv che alla radio.

Sarà possibile seguire in diretta l'evento sintonizzandosi su Rai Tre a partire dalle 15.05.
Dopo una pausa, la diretta proseguirà dalle 16 fino a mezzanotte, con un'interruzione alle 19 per lasciare lo spazio al Tg3.

Rai TV proporrà anche la diretta streaming
http://www.rai.tv

Per chi potrà seguire l'evento alla radio, anche quest'anno Radio2 sarà presente al Concerto del Primo Maggio di Roma, in Piazza San Giovanni, con una lunga diretta dalle 16 alle 24, condotta di tanti personaggi diversi.
Uno speciale in onda dal grande pullman vetrina di Radio2 collocato in piazza, con numerosi conduttori che si alternano al microfono raccontando il palco, la piazza, il backstage, e interagendo con il popolo di Twitter.
Radio2 si conferma come radio ufficiale del Primo Maggio con molte delle sue voci più amate.
Allora appuntamento a tutti per vedere, sentire e seguire dal vivo questo grande Concerto del 1 Maggio 2013!

Roma. 1 Maggio: i Musei aperti gratuitamente

Mercoledì 1 maggio molti dei luoghi della cultura statali rimarranno aperti e l’ingresso sarà gratuito


Info

Dove:
Roma

Quando:
01/05/2013

Mercoledì 1 maggio molti dei luoghi della cultura statali rimarranno aperti e l’ingresso sarà gratuito.

La festività del 1 maggio potrà così essere dedicata anche alla conoscenza del nostro immenso patrimonio culturale, grazie all’apertura straordinaria di oltre 400 tra musei, monumenti ed aree archeologiche.

L’elenco completo dei luoghi d’arte statali visitabili gratuitamente con i relativi orari di apertura è pubblicato sul sito del MIbac www.beniculturali.it e su quello della Direzione Generale per la Valorizzazione http://www.valorizzazione.beniculturali.it/.


Galleria Spada 8.30 -19.30
Galleria Corsini 8.30 -19.30
Palazzo Barberini 8.30 - 19.00
Museo Nazionale del Palazzo di Venezia 8.30 -19.30
Istituto Nazionale per la Grafica 10.00 - 19.00
Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario 9.00 - 19.00
Istituto Nazionale per la Demoetnoantropologia 9.00 - 20.00
Museo Nazionale d’Arte Orientale "Giuseppe Tucci" 9.00 - 14.00
Museo Nazionale Preistorico Etnografico "L. Pigorini" 9.00 - 19.00 (chiusura biglietteria ore 18.30)
Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano 8.30 - 19.45 (chiusura biglietteria un'ora prima)
Museo Nazionale Romano Palazzo Altemps 8.30 - 19.45 (chiusura biglietteria un'ora prima)
Biblioteca di Storia Moderna e Contemporanea 9.00 - 15.00
Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte 9.00 - 15.00
Archivio di Stato di Roma 8.30 - 14.30
Archivio Centrale dello Stato 8.00 - 20.00
Museo Andersen 9.00 - 19.30 (chiusura biglietteria ore 18.30)
Museo Manzu' 9.00 - 20.00 (ultimo ingresso ore 19.30)
Museo Mario Praz 9.00 - 13.00 / 14.30 - 18.30
Museo Boncompagni 8.30 - 19.30 (ultimo ingresso ore 19.00)
Crypta Balbi 8.30 - 13.30 (chiusura biglietteria un'ora prima)
Museo di Via Ostiense 9.00 - 13.30
Malborghetto 10.00 - 16.00
Cecilia Metella 9.00 - 19.15 (ultimo ingresso ore 18.30)
Museo Nazionale Romano a Palazzo Massimo 8.30 - 19.45 (chiusura biglietteria un'ora prima)
Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e Villa Poniatosky 8.00 - 14.00
Scavi di Ostia antica 8.30 - 19.15 (chiusura biglietteria un'ora prima)
Area Archeologica di Gabi 8.30 - 13.00 (ultimo ingresso ore 12.00)
Villa dei Quintili 9.00 - 19.30 (ultimo ingresso ore 18.30)
Capo di Bove 10.00 - 16.00 (ultimo ingresso ore 15.30)
Parco delle Tombe Latine 9.00 - 18.30 (ultimo ingresso ore 18.00)
Museo Nazionale dell'Alto Medioevo 9.00 - 19.30 (ultimo ingresso ore 19.00)
Vittoriano-Monumento Nazionale a Vittorio Emanuele II 8.30 - 19.30

 

 1 Maggio al Circolo degli Artisti

Mercoledi 1 Maggio 2013 grande festa al Circolo degli Artisti


Info

Dove:
Circolo degli Artisti Via Casilina Vecchia, 42 Roma

Quando:
01/05/2013
Orario:
dalle 12:00

FESTA DEL PRIMO MAGGIO

Torna la Festa del Primo Maggio del Circolo degli Artisti ad ingresso rigorosamente libero.
Dalle ore 12:00 fino a tarda notte...

IN GIARDINO

Tornei di:
> Pallavolo
> Tiri a canestro
> Mini calcetto
> Biliardino
Giochi gonfiabili per bambini
Tappeto elastico

SALA ROSSA

Postazione Wii con maxischermo

SALA GRANDE

DJ BATTLE’s RING

PIC NIC IN GIARDINO

PANINERIA, BRACIERIA (salsiccie, bistecche di maiale, lombate di vitello…), ANGOLO VEGETARIANO, DOLCI ARTIGIANALI, CAFFETTERIA, FRUTTERIA, GELATERIA …

Inizio eventi: 12:00
Ingresso: ingresso libero






2 MAGGIO 2013


Trenchtown Motel
Concerto tributo a Bob Marley

Giovedì 2 Maggio 2013 - ore 22:00 @ Geronimo's
i Trenchtown Motel tornano al Geronimo's per
un altro grande concerto 100% tributo a Bob Marley
tributo bob marley
Ingresso Gratuito
Inizio concerto ore 22
a seguire Dj Set
INFO ARTISTI
Live Music by
I Trenchtown Motel sono una reggae band che nasce a Marzo del 2010 dall'incontro di amici legati dalla passione per il reggae e per le storiche incisioni di Bob Marley & The Wailers e che ne propone un fedele tributo con un repertorio che spazia tra i piu' grandi successi del cantautore Giamaicano e della sua fantastica band, con particolare riferimento agli album Legend e Natural Mystic da cui sono tratti la maggior parte dei brani del repertorio: da Could You Be Loved a Jamming, da Buffalo Soldier a Get Up Stand Up, passando per i pezzi anche piu' roots come Natural Mystic, Africa Unite, War, Roots Rock Reggae, Crazy Baldheads e Exodus , senza tralasciare ovviamente le intramontabili canzoni d'amore del grande Bob come No Woman No Cry , One Love, Stir It Up, Waiting In Vain e Is This Love e tutte le altre canzoni che lo hanno reso immortale e parte integrante e imprescindibile della storia della musica come I Shot The Sheriff, One Drop, Keep On Moving, Sun Is Shining, Positive Vibration, Who The Cap Fit, Iron Lion Zion, Three Little Birds , Lively Up Yourself, Satisfy my soul, So much trouble in the world e Redemption Song che e' il pezzo con il quale tradizionalmente chiudono i loro concerti. Un viaggio quindi fra i temi dell'amore, della pace, del rispetto e della tolleranza, dell'impegno sociale e della riscoperta delle proprie radici e delle proprie energie profonde affrontato magistralmente dal grande Bob e che i Trenchtown Motel ripropongono ai giorni nostri con molta umilta' , ma anche con molta voglia di trasmettere questi messaggi attraverso il loro sound.
Myspace : http://www.myspace.com/trenchtownmotel
Facebook : http://www.facebook.com/trenchtownmotel.reggaeband
http://www.facebook.com/TrenchtownMotel
YouTube : http://www.youtube.com/trenchtownmotel
INFO GERONIMO'S
Il Geronimo's pub è uno dei più importanti locali di Roma per la musica dal vivo, dove è possibile ascoltare dal vivo le migliori tribute band della capitale, nonché bere e mangiare grazie all'ottima cucina e a un fornitissimo bancone. Ingresso libero, gradita la prenotazione per la cena. Dotato di ampio parcheggio
Indirizzo: Via Appia Vecchia Sede, 57
tel: 3484123602 - 3496059316 - 069309344
email: info@geronimospub.com
http://www.geronimospub.com/
http://www.facebook.com/pages/Geronimos-Pub-Official-Page/325064772988
http://www.myspace.com/geronimos_pub



SUONA FRANCESE
Giovedì 2 maggio 2013
Concerto di primavera del PluralEnsemble

Accademia di Francia a Roma - Villa Medici
Grand Salon - Roma
ore 20.30


Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Infoline 06 6761311
Nell'ambito del Festival Suona Francese, l'Accademia di Francia a Roma - Villa Medici presenta il concerto di primavera del PluralEnsemble, giovedì 2 maggio alle ore 20.30, parte del tour che ha visto il gruppo già impegnato a Madrid lo scorso 25 aprile presso l'Institut Français, e che sarà riproposto a Parigi nell'Espace Cardin il prossimo 15 maggio.

In tale ambito, i compositori, Samuel Andreyev (Casa di Velazquez), Kenji Sakai (Casa di Velazquez), Francesco Filidei (Villa Medici), Juan Pablo Carreño (Villa Medici) e Leilei Tian (Villa Medici) hanno creato un programma che rappresenta le tendenze più innovative della creazione musicale, senza alcuna esclusione di genere ed estetica.

Il PluralEnsemble, ensemble strumentale specializzato in musica del XX e del XXI secolo, è stato fondato nel 1998 da Fabian Panisello, suo attuale direttore, per contribuire allo sviluppo della musica contemporanea. Cercando di ottenere una qualità di interpretazione sempre più elevata, presenta, ogni anno, una stagione di concerti presso l'Auditorium Nazionale di Madrid e in tournée in Spagna e all'estero, alternando un repertorio solistico a quello per ensemble.

Il programma che il PluralEnsemble propone quest'anno, consente per la prima volta di ascoltare insieme i compositori borsisti all'Accademia di Francia a Roma - che hanno soggiornato a Roma nel 2012-2013 - e quelli della Casa di Velázquez, altra grande residenza artistica, creata dalla Francia all'estero.
Il programma della serata:

Juan Pablo Carreño
Mi fe naufraga (2013), creazione
per piccolo, oboe, clarinetto basso e elettronica

Anton Webern
Quattro pezzi per violino e piano opus 7 (1910)

Leilei Tian
The Hymn of the Pearl (2011)
per flauto, clarinetto, violino, violoncello e elettronica

Anton Webern
Tre piccoli pezzi per violoncello e piano opus 11 (1914)

Francesco Filidei
Finito ogni gesto (2010)
per flauto, oboe, clarinetto, violino, violoncello, percussioni

[Pausa]

Kenji Sakai
La naranja atraviesa la noche (2013), creazione
per percussioni solista, flauto, oboe, clarinetto, violino, violoncello, pianoforte e elettronica

Olivier Messiaen
Petites esquisses d'oiseaux n°3 "le rouge gorge" et n°4 "la grive musicienne" (1985)
per pianoforte

Samuel Andreyev
With Regards to Last Week's Concert (2013), creazione
per pianoforte solista, flauto, clarinetto, violoncello, percussioni

Manuel de Falla
Concerto per piano e cinque strumenti
IIl festival Suona francese è organizzato e promosso dall'Ambasciata di Francia in Italia e l'Institut français Italia, con il sostegno dell'Institut français, della Fondazione Nuovi Mecenati, della Sacem, del Ministère de la Culture et de la Communication e del Ministero dell'Istruzione e della Ricerca - Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica.
Suona francese
Official Web site:
http://www.institutfrancais-italia.com/

Social Media:
https://www.facebook.com/Suona.francese
twitter.com/suonafrancese
#suonafrancese
Ufficio stampa Suona Francese 2013: Elisabetta Castiglioni
Ufficio stampa Ambasciata di Francia: Muriel Peretti
Ufficio stampa Musica per Roma (Roma)
La personale di Gennaro Regina
al Palazzo della Cancelleria
1° Maggio - 30 Giugno 2013
Una frase, un'idea, un'affermazione da poter condividere: "Siamo tutti napoletani" è la mostra che segna il debutto del maestro Gennaro Regina nella capitale romana, presso il Palazzo della Cancelleria di Stato. Non più un urlo, come quello che fuoriusciva dal Vesuvio, non più una mostra di rottura, ma di protesta silente ed efficace, che nasca da un concetto da poter condividere universalmente. La scelta di tradurre il titolo della mostra: "Siamo tutti napoletani" in 10 lingue diverse, dal francese al cinese, passando per il dialetto napoletano fino al tedesco, nasce dalla convinzione dell'artista che Napoli possa essere la culla cultura del mondo.
"Siamo tutti napoletani" raccoglie20 dei pezzi più significativi di Gennaro Regina, le impressioni fotografiche di Napoli, suggestive e simboliche, I Vesuvi urlanti caratterizzati dai forti e significativi pigmenti cromatici ed ancora i mille volti e le tante immagini di Napoli. La mostra, presso il Palazzo della Cancelleria di Stato, a Roma, apre il 1 maggio e sarà visitabile fino al 30 maggio.
Gennaro Regina, napoletano, classe 1965, attribuisce alla tonalità del colore la motivazione primaria del suo linguaggio espressivo. Nelle sue opere, fonde fotografia e pittura partendo da vedute, antiche e moderne, di Napoli. Schizzi e fotografie vengono rielaborate al computer e poi ridefinite con pennellate in un gioco di forti scambi cromatici, quasi emozionali. I suoi paesaggi cromatici vibrano grazie all'utilizzo di accostamenti dialoganti tra loro, forti e leggeri.
Erede di una famiglia di editori d'arte e librai antiquari, alla fine degli anni Novanta apre con il fratello Vincenzo, "Le Voyage Pittoresque", un elegante spazio a Napoli, dove oggettistica di lusso, spesso ispirata alle antiche gouaches napoletane, incontra stampe attentamente realizzate dagli artigiani della famiglia, oltre alle opere dello stesso Regina. Nel 2011 il PAN Palazzo delle Arti di Napoli presenta la sua prima personale: L'Urlo del Vesuvio, che si rivela subito un successo di pubblico e critica. Nel 2012 l'artista inaugura un nuovo spazio per l'arte: una factory, proprio come quella newyorkese di Andy Whorol negli anni '60. Voyage Pittoresque Factory è uno spazio di pensiero, di produzione ed incontro, 750 metri quadrati su più livelli con ampie vetrine sulla strada che cambiano allestimento e destinazione d'uso in base alle esigenze. Non un semplice atelier ma un nuovo modo di concepire l'arte. Un progetto culturale dove sono percepite le idee più che le opere, gli oggetti o i servizi offerti.




3 MAGGIO 2013

Casa del Cinema, documentari da Italia e Russia

Fino all’8 maggio i mercoledì della Casa del Cinema sono dedicati al cinema documentario.


Info

Dove:
Casa del Cinema Largo Marcello Mastroianni (Villa Borghese) Roma

Quando:
Dal 21/02/2013 al 08/05/2013

Fino all’8 maggio i mercoledì della Casa del Cinema sono dedicati al cinema documentario.

Tutte anime di un’Italia complessa tornano ad essere raccontate nella IX edizione di Italia Doc a cura di Maurizio di Rienzo: un cinema del reale che scopre e racconta l’originalità di storie e persone dei nostri tempi, da Calciopoli al mondo della politica, dalla vita di un custode cimiteriale pugliese a quella di un odontotecnico della borgata romana e, ancora, storie di carcere, malavita, diritti, emarginazione e giovani.

Ogni mercoledì, al termine della proiezione (19.30), la Casa del Cinema ospita un incontro con il regista, mentre è possibile vedere i documentari in replica il giovedì, il sabato e la domenica.

I venerdì sono invece dedicati alla rassegna “In Russia” (con replica la domenica), una ricognizione narrativa a cura di Luca Macciocca in collaborazione con Doc/it. Prodotti in paesi diversi, i 5 film documentari proposti permettono di fissare alcuni punti fondamentali relativi alla Russia attuale, quale centro di elaborazione sociale tra i più significativi in Europa per interpretare la contemporaneità.

Per maggiori informazioni su entrambe le rassegne casadelcinema.it


La Casa del Cinema è una struttura promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, con la direzione artistica di Caterina d’Amico e la gestione di Zètema Progetto Cultura.

Modalità di partecipazione: Ingresso libero fino a esaurimento posti

SEMINARIO GRATUITO
Storia della tecnica e dei procedimenti fotografici
A cura di Andrea Ferrantini
Il fascino degli oggetti, delle vecchie fotografie Dagherrotipi, ferrotipi e tanto ancora.. Se non ne avete mai visti, mai toccati approfittate di questo seminario per conoscere le prime sperimentazioni dell'era pionieristica.
Venerdi 3 maggio alle ore 18.30
Si consiglia prenotazione ingresso libero
http://csfadams.wordpress.com/2013/04/26/seminario-storia-della-tecnica-e-dei-procedimenti-fotografici/ STORIA DEI PROCEDIMENTI
Centro Sperimentale di Fotografia Adams
Via Biagio Pallai 12
00151 Roma
06/5344428 mobile 338/5785977
www.csfadams.it 



4 MAGGIO 2013

Sabato 4 Maggio 2013 Palazzo Madama sarà aperto al pubblico


Info

Dove:
Palazzo Madama Piazza Madama Roma

Quando:
04/05/2013
Orario:
dalle ore 10.00 alle 18.00

Sabato 4 Maggio 2013 Palazzo Madama sarà aperto al pubblico, con visite guidate dalle ore 10 alle ore 18

Per visitare Palazzo Madama sarà necessario ritirare un biglietto di accesso presentandosi presso l'ingresso di Piazza Madama n. 11 il giorno stesso dell'apertura al pubblico, dalle ore 8.30 in poi. Ciascun visitatore può richiedere, fino ad esaurimento, un massimo di quattro biglietti se adulto e un biglietto se minorenne, scegliendo un orario compreso tra le 10 e le 18 con intervalli di venti minuti.


Le visite, gratuite e della durata di circa 40 minuti, sono curate da personale del Senato, che illustrerà i principali aspetti storici e artistici delle sale di rappresentanza e dei luoghi più suggestivi di Palazzo Madama.

SI RICORDA CHE NON E' POSSIBILE PRENOTARE I BIGLIETTI ANTICIPATAMENTE E CHE IL SENATO NON HA AFFIDATO AD ALCUN OPERATORE TURISTICO LA PROMOZIONE E L'ORGANIZZAZIONE DELLE VISITE.

Per ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 06 6706 2430 oppure scrivere a visitealsenato@senato.it

Serate di Jazz ad ingresso libero

Concerti jazz a ingresso libero


Info

Dove:
Jazz a piazza Campitelli, nel cortile del tempio di Apollo in Circo Roma

Quando:
Dal 06/07/2012 al 07/07/2012

Jazz a piazza Campitelli, nel cortile del tempio di Apollo in Circo, che si apre all’ingresso dell’Assessorato alle Politiche culturali e Centro storico (al civico 7 della piazza).

La serie di cinque concerti, i giorni di sabato dal 13 aprile all’11 maggio, tutti a ingresso libero fino ad esaurimento posti, fa parte di Percorsi jazz, rassegna del Conservatorio di Santa Cecilia, Dipartimento Jazz. I cinque pomeriggi (inizio sempre alle 16.30), prima volta che la bella corte interna accoglie le sonorità della musica afroamericana, nascono dalla collaborazione tra Campidoglio e Conservatorio, affiancando le domeniche jazzistiche nella Sala Accademica del Conservatorio in via dei Greci. Si esibiscono i docenti e gli allievi del Conservatorio. Poi, l’ultimo sabato, gran finale con il trio Danilo Rea – Paolo Damiani – Roberto Gatto. “Abbiamo così ampliato l’offerta dando, come ci piace fare, spazio ai giovani”, sottolinea l’assessore alla Cultura Dino Gasperini riferendosi al fatto che i concerti in piazza Campitelli accrescono il calendario jazzistico di via dei Greci.
Scarica il programma dei Percorsi jazz in piazza Campitelli.
Sabato 4 maggio, ore 16.30
Big band: Aris Ozols chitarra, Onur Mulayim chitarra, Fabio Parodi pianoforte, Manuel Bastioni
batteria, Elena D'Alò flauto,
Adriano Fabio Testa clarinetto, Michele Napoli oboe e sax, Mauro
Massei sax, Luigi Di Marco sax, Tomoe Yamamoto sax, Claudio Giusti sax, Daniele Malvisi sax,
Leonardo Radicchi sax, Teodorico Zurlo trombone, Elisabetta Mattei trombone, Valerio Prigiotti
tro
mba, Mario Barletta tromba, Stefano Battaglia contrabbasso, Leonardo Giuntini basso, Giulio
Scarpato basso, Giuseppe Pantano voce, Sebastiano Forti voce, Sara Jane Ceccarelli voce,
Gianfranco Aghedu voce, Daniela Troilo voce, Gisela Oliveiro voce, Maria Ro
saria De Leo voce,
Oona Rea voce, Valentina Prosperi voce
.
D
irettori Mario Corvini, Stefano Pagni e Paolo Damiani
In programma: Stefano Pagni,
Sagra 2013
; Lorenzo Apicella,
Preludio
; Alessandro Mariano,
Metro
Garner
; Alberto Buffolano,
Riflessioni di un
insonne
; Mauro Massei (arr.),
Red Sky
(di Pat Metheny);
Leonardo Giuntini (arr.),
Ain’t Misbehavin’
(di Fats Waller); Marco Acquarelli,
Isn’t she real?
; Mario
Corvini,
Mosley
; Leonardo Radicchi (arr.),
Black Narcissus
(di Joe Henderson)

Open House Roma 2013

Sabato 4 e Domenica 5 Maggio visite gratuite ai luoghi importanti della città.



Info

Dove:
vari luoghi Roma

Quando:
Dal 04/05/2013 al 05/05/2013

Sabato 4 e Domenica 5 Maggio 2013 torna il weekend di Open House Roma, l'evento che apre gratuitamente le porte delle architetture più importanti della città.

Più di 140 siti presenti nel programma, con moltissime novità!

GUARDA IL PROGRAMMA E PRENOTATI SUBITO


Qualche anticipazione, sul programma che potrete trovare anche sulla pagina Facebook  www.facebook.com/OpenHouseRM

- Biblioteca Herztiana, open sabato 4 maggio
Villino Colli della Farnesina (F.Berarducci), open 4-5 maggio
- Casa di Goethe, open 4-5 maggio
- Biblioteca Angelica, open sabato 4 maggio
- San Bernardo alle Terme, open 4-5 maggio
- Palazzo Firenze, open 4-5 maggio
- Gruppo SPA Complesso Belsito (U.Luccichenti), open 4-5 maggio

Quest'anno inoltre moltissimi eventi speciali e tour, tra i quali:
- Oz, prima tappa di un atlante narrativo_Galleria Artotheque, Istitut Francais Saint Louis, Palazzo Firenze/Società Dante Alighieri
open 4-5 maggio
- Roma Città Aperta, il Pigneto e l'epoca del Neorealismo
open sabato 4 maggio
- Ciclo tour Garbatella Ostiense
open 4-5 maggio

Laykos in Fabula
Sabato 4 Maggio 2013
concerto a favore della comunità afghana in Italia
laykos in fabula
Roma - VIA OSTIENSE 152 b (Metro B - Garbatella)
INFO 3408058584 (Laura)



Sabato 4 Maggio 2013 ore 18.00
CHE POTERE VOLETE?
intervengono
Gli psicanalisti lacaniani Charles Melman e Carmelo Licitra Rosa
incontrano
i giornalisti Luca Telese (La7), Goffredo De Marchis (Repubblica),
Salvatore Patriarca (IlSole24Ore), Tommaso Labate (Corriere della sera),
Alberto Di Majo (Il Tempo, autore dei libri su Grillo e Casaleggio)
Libreria TRA LE RIGHE
Viale Gorizia 29, Roma
La casa editrice Editori Internazionali Riuniti e l'Associazione La Convivia sono lieti di invitarvi al dibattito politico che si terrà sabato 4 maggio alle ore 18 presso la libreria TRA LE RIGHE di viale Gorizia 29 per riflettere assieme ai più affermati giornalisti politici del Paese e a due grandi psicanalisti sulla situazione politica attuale. All'incontro saranno presenti, oltre agli psicanalisti Charles Melman e Carmelo Licitra Rosa, i giornalisti Luca Telese (La7), Goffredo De Marchis (Repubblica), Salvatore Patriarca (IlSole24Ore), Tommaso Labate (Corriere della sera), Alberto Di Majo (Il Tempo, autore dei libri su Grillo e Casaleggio).
Nel difficile momento politico che l'Italia sta vivendo ci sembra importante creare un tempo di riflessione e di incontro e discutere assieme alcune questioni:
  • Qual è la nuova figura del potere e che cosa ci si attende da essa?
  • Dalla risposta a questa domanda potrebbe dipendere l'avvenire della democrazia.
Vi è oggi infatti, nella cultura occidentale, una crisi della rappresentazione attinente alla figura del potere. Una uguale incertezza riguarda quel che ci si attende dal potere: liberalismo assoluto, da cui quello dei costumi, o potere forte che assegna a ciascuno il suo posto, all'interno di una frontiera? In democrazia una tale oscillazione precede in genere l'instaurazione di una dittatura. Perché non riflettere sulle sue cause?
MAKÌ
Sapori dal Mondo Cucinati dal gruppo RAR (Richiedenti asilo Roma)
Sabato 4 Maggio 2013 - Dalle ore 9.30 alle 16
Mercatino contadino di San Paolo, Roma
mercatini/vari/mercatino
Il mercatino del primo sabato del mese si svolgerà sulla terrazza ricostruita del Casale - un'occasione anche per visitare gli spazi riaperti e in via di risistemazione.
Veniteci a trovare!!
ore 13.00 - Pranzo
MAQUIS è il nome in francese di un tipo di ristorante diffuso in tutta l 'Africa occidentale. Si tratta di luoghi popolari di incontro, scambio e svago. Generalmente non sono segnalati e non c'è nulla che identifica la loro funzione. È un po' come stare a casa. Sono luoghi familiari creati dalle mani esperte di cuochi. Si mangia e si beve mentre si ascoltano racconti e si sorseggia il carcadè. Makì è la nuova versione meticciata. quella che offrono i rifugiati di questa città.
Iniziativa gastronomica e politica insieme.
Makì attiva forme creative di inclusione sociale e autoreddito.
Menu: Asian Fusion
Dahl
Riso basmati profumato alla cannella in salsa di lenticchie rosse decorticate, zenzero curcuma e alloro
Per info e prenotazioni: maki@laboratorio53.it - 3295336212
seguici su: http://makisaporidelmondo.wordpress.com/
Vi aspettiamo!!
Perche Asian fusion?
La cucina del Pakistan può essere assimilata con ben poche differenze a quella della vicina India dal momento che entrambe utilizzano cibi molto speziati seppur con differenze locali a volte anche molto forti.
Pakistan e India settentrionale hanno piatti di tradizione islamica (Mogol) proveniente dall'Asia centrale con molte ricette a base di carne, soprattutto agnello e montone; la cucina dell'India meridionale è molto piccante; quelle del Bengala e del Bangladesh fanno gran uso diformaggio (panir).
Il Dahl è sempre pensato come una tipica ricetta indiana, in realtà ha origini Pakistane
Procedimento
Sciacquare molto bene le lenticchie rosse decorticate, passandole sotto l'acqua e scolandole. Mettere in una pentole una cipolla tritata molto fine, 2 0 3 spicchi di aglio, 2 cm circa di spessore di zenzero fresco tritato fine, un cucchiaino di polvere di curry, un cucchiaino di curcuma, 2 foglie di alloro. Fare soffriggere con acqua e olio per molto tempo fino a quando le cipolle s'imbiondiscono. Aggiungere mezzo bicchiere di passata di pomodoro e lasciare cuocere fino a quando l'acqua del pomodoro si è completamente ritirata. A questo punto aggiungere le lenticchie rosse e acqua quanto basta per ricoprirle. Farle cuocere per circa 20 minuti. Prima di servirlo si può guarnire il dahl con del cumino tostato sul fuoco e poi pestato per liberarne il profumo.
Il Dahl in Pakistan si mangia sempre accompagnato dal riso basmati
Per cucinare il riso basmati si fa bollire tanta acqua con un bastoncino di cannella, chiodi garofano, qualche seme di cardamomo, pepe nero e mezzo limone. Si tolgono poi tutte le spezie e si butta il riso che deve cuocere per circa 10 minuti.


5 MAGGIO 2013


Sabato 4 e Domenica 5 Maggio visite gratuite ai luoghi importanti della città.



Info

Dove:
vari luoghi Roma

Quando:
Dal 04/05/2013 al 05/05/2013

Sabato 4 e Domenica 5 Maggio 2013 torna il weekend di Open House Roma, l'evento che apre gratuitamente le porte delle architetture più importanti della città.

Più di 140 siti presenti nel programma, con moltissime novità!

GUARDA IL PROGRAMMA E PRENOTATI SUBITO


Qualche anticipazione, sul programma che potrete trovare anche sulla pagina Facebook  www.facebook.com/OpenHouseRM

- Biblioteca Herztiana, open sabato 4 maggio
Villino Colli della Farnesina (F.Berarducci), open 4-5 maggio
- Casa di Goethe, open 4-5 maggio
- Biblioteca Angelica, open sabato 4 maggio
- San Bernardo alle Terme, open 4-5 maggio
- Palazzo Firenze, open 4-5 maggio
- Gruppo SPA Complesso Belsito (U.Luccichenti), open 4-5 maggio

Quest'anno inoltre moltissimi eventi speciali e tour, tra i quali:
- Oz, prima tappa di un atlante narrativo_Galleria Artotheque, Istitut Francais Saint Louis, Palazzo Firenze/Società Dante Alighieri
open 4-5 maggio
- Ciclo tour Garbatella Ostiense
open 4-5 maggio


Comicità al femminile a Porta di Roma

Dal 14 Aprile al 12 Maggio sei artiste per 5 weekend..all'insegna della risata!


Info

Dove:
Via Alberto Lionello, 201 Roma

Quando:
Dal 14/02/2013 al 12/05/2013
Orario:
17.30

Con lo show di Valentina Persia, Domenica 14 Aprile pomeriggio a partire dalle 17.30 Galleria Porta di Roma (V.A.Lionello 201) si trasforma in palcoscenico per il primo di 5 appuntamenti con la comicità italiana al femminile!
A presentare le artiste sarà Leonardo Fiaschi, comico finalista dell'ultima edizione di Italia's Got Talent che fa parte del Cast de "La Carica dei 101" Morning Show su Radio R101, con Paolo Cavallone, Cristiano Militello, Sara e Sergio Sironi.
Dopo Valentina Persia, che ha debuttato nel 1994 nella trasmissione televisiva La sai l'ultima?, Domenica 21 Aprile sarà la volta di Cinzia Leone, attrice italiana scelta da Serena Dandini per i programmi comici "La TV delle ragazze" e "Avanzi" -che dava spazio agli "avanzi" della televisione.
Il 28 Aprile la Galleria ospiterà Anna Mazzamauro, la celeberrima Signorina Silvani dei film del ragionier Fantozzi; il 5 Maggio sarà la volta di Emanuela Aureli, un'attrice e imitatrice dalle mille voci, e Annalisa Arione attrice comica di teatro che, dopo le partecipazioni televisive a Colorado e nella sitcom All Stars con Diego Abatantuono, è autrice del programma Central Station in onda su Comedy Central.
Domenica 12 Maggio chiuderà gli appuntamenti con la risata al femminile Francesca Reggiani, comica e attrice italiana di teatro e televisione, che ha esordito nel cast degli storici programmi satirici di fine anni '80 e inizio anni '90 "La TV delle ragazze" e "Avanzi".

Gli spettacoli gratuiti animeranno la primavera di Porta di Roma tutte le Domeniche dalle 17.30.
Informazioni: www.galleriaportadiroma.it

PROGRAMMA IN SINTESI
5/05 Emanuela Aureli e Annalisa Arione
12/05 Francesca Reggiani


Situata nel IV Municipio romano, in Via Alberto Lionello 201, la Galleria Porta di Roma è una vera e propria cittadella di oltre 97.000 mq con 220 negozi disposti su due piani, un ipermercato Auchan di 23.000 mq, sportelli bancari e postali, cinema multisala con 14 sale, 2.500 posti e un parcheggio per 7.200 vetture.
ORARI: Lun-Ven 10-22 Sab-Dom 9-22 (Ristorazione 9-23)
Cinema UCI: Lun-Gio-Dom 10.30-1.30 (Ven-Sab 10.30-3.30)
Bus: linea 38 dalla stazione Termini (fermata Bene/Loy) 80B da Piazza Venezia (fermata Bene/Calindri) 435 da Largo Pugliese/quartiere Talenti (fermata Bene/Calindri) 341 da Stazione Metro Ponte Mammolo (fermata Bene/Calindri)
Metro: B Stazione Ponte Mammolo + bus 341 (fermata Bene/Calindri) B1 Stazione Conca d'Oro + Bus 80B oppure Bus 38



VARI2013

La Notte dei Musei 2013

Sabato 18 maggio 2013 dalle ore 20.00 alle 2.00 di notte


Info

Dove:
vari luoghi Roma

Quando:
18/05/2013

Sabato 18 maggio 2013 torna la Notte dei Musei a Roma!

Una serata in cui tutti, sia romani sia turisti, richiamati da questa straordinaria iniziativa, vengono coinvolti in un ricco programma di eventi.

Un itinerario che si articola tra musei, accademie, biblioteche, istituti di cultura stranieri, palazzi storici ma anche luoghi inconsueti, che ospitano un ampio ventaglio di iniziative culturali.

Dalle 20 alle 2 di notte, il pubblico potrà visitare gratuitamente siti quali i Musei Capitolini, il Macro, la Centrale Montemartini, i Mercati di Traiano, la Casa del Cinema, tra gli altri, trasformati eccezionalmente per una sera in palcoscenico per gli artisti.
Dopo il grande successo delle passate edizioni della manifestazione, che solo nel 2012 ha visto una partecipazione di 250.000 persone, questa quinta Notte dei Musei aprirà le porte a musica, teatro, performance, esposizioni, letture, per una notte dove la cultura nelle forme più varie è protagonista di eventi per ogni tipo di pubblico.

Raccolta medicine e indumenti per il popolo siriano

Tra pochi giorni partirà la quarta missione umanitaria congiunta delle associazioni italo-siriane (Onsur, Campagna mondiale di sostegno al popolo siriano) e Ossmei (Organizzazione siriana dei servizi medici e di emergenza). Verranno portati in Siria medicinali, apparecchiature mediche, latte in polvere per  bambini, pannolini, biberon, vestiario e coperte raccolti in diverse città d’Italia. Per chi volesse sostenere le associazioni, il punto di raccolta a Roma è presso FMA Pubblica Autorimessa in via Domenico Cucchiari 50 (Casalbertone).
Si accettano medicinali, per bambini e adulti, antibiotici, antidolorifici, antinfiammatori, antipiretici, garze, cerotti, siringhe, bende, cotone idrofilo guanti, flebo, disinfettanti, qualsiasi tipo di strumenti elettromedicali e diagnostici,  latte in polvere per  bambini,  pannolini, biberon.

I punti di raccolta in Italia sono i seguenti:

- Roma: FMA Pubblica Autorimessa in via Domenico Cucchiari 50 (Casalbertone)
(Ahmad 3337141000)
- Firenze: Bar Remo, uscita autostrada Incisa - Reggello
(Ahmad 3337141000)
- Ancona: Moschea della Fratellanza in via G. di Vittorio 98

Ricordiamo anche i conti correnti per le donazioni:
- ONSUR: “Associazione campagna mondiale di sostegno del popolo siriano – Italia”
IBAN: IT 52 R 0200837070 000102280533

- Associazione "OSSMEI" - Organizzazione Siriana dei Servizi Medici di Emergenza in Italia
Cassa di Risparmio del Veneto SPA - Filiale di Rovigo
codice swift/bic IBSPIT2P
IBAN: IT 62 Y 06225 12201 100000007064


Empire State. Arte a New York. Palazzo Esposizioni

Dal 23 aprile "Empire State. Arte a New York oggi"


Info

Dove:
Palazzo delle Esposizioni Roma

Quando:
23/03/2013

Al Palazzo delle Esposizioni di Roma, dal 23 aprile, "Empire State. Arte a New York oggi". 25 artisti della Grande Mela interpretano il mito della città, tra realtà urbana e immaginario collettivo.


Norman Rosenthal e Alex Gartenfeld
I curatori dialogano con alcuni degli artisti presenti in mostra. Una conversazione aperta per approfondire i temi del progetto Empire State in rapporto alla vita della comunità artistica newyorkese, attraverso le riflessioni dei suoi diretti protagonisti.

INGRESSO LIBERO


Conferenza nazionale
Programma Europa per i Cittadini

Supporto finanziario per azioni connesse alla memoria dell'Olocausto
e di altri eventi legati alla storia europea

organizzato da ECP - Europe for Citizens Point Italy
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Roma, martedì, 16 aprile 2013, ore 9,30-13
Sala Conferenze Santa Marta, Piazza del Collegio Romano 5
Ingresso gratuito - Registrazione obbligatoria (entro il 10 aprile 2013)
L'ECP Italy, Punto di Contatto Nazionale per il Programma Europa per i Cittadini istituito presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali), organizza la conferenza dedicata all'Olocausto e alla memoria storica di altri eventi connessi alla recente storia d'Europa.
Dopo l'introduzione ai lavori della dott.ssa Leila Nista (ECP Italy, MiBAC), la dott.ssa Rita Sassu illustrerà i caratteri generali del Programma di finanziamento europeo "Europa per i Cittadini", introducendo il tema della memoria collettiva degli avvenimenti accaduti sotto i regimi totalitari. Il concetto della memoria dell'Olocausto oggi sarà ulteriormente approfondito dalla prof.ssa Anna Foa (Sapienza, Università di Roma).
A seguire saranno indicate le opportunità finanziare offerte dell'Unione Europea a supporto di progetti legati alle stragi naziste e staliniste, come pure ad altri eventi storici significativi nella moderna storia europea.
Il Programma Europa per i Cittadini 2007-2013, istituito dal Parlamento europeo e dal Consiglio con decisione 1904/2006/CE del 12 dicembre 2006, mira alla costruzione di un'Europa più tangibile per i suoi cittadini; allo sviluppo, a partire dalla valorizzazione del pluralismo delle realtà comunitarie, di un'identità europea unitaria fondata su comuni esperienze storiche e culturali; alla creazione di un senso di appartenenza all'Unione Europea; allo scambio di esperienze fra cittadini di diverse aree geografiche, al fine di contribuire al dialogo interculturale e alla reciproca conoscenza.
La giornata si rivolge principalmente a organizzazioni non governative, associazioni di sopravissuti, associazioni di familiari delle vittime, enti connessi alla memoria, musei, municipalità, enti locali e regionali, federazioni di interesse europeo generale, fondazioni, università, istituti di ricerca/istruzione.
L'ECP - Europe for Citizens Point Italy, istituito presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, costituisce il Punto di Contatto Nazionale per il Programma 'Europa per i cittadini' 2007-2013, il cui scopo fondamentale è promuovere la partecipazione dei cittadini e delle organizzazioni della società civile al processo di integrazione europea.
La partecipazione è gratuita e l'iscrizione obbligatoria, entro il 10 aprile 2013. A tutti i partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione e una copia del volume "L'Olocausto e la memoria storica degli avvenimenti accaduti sotto il regime nazista e nazifascista, realizzato dall'ECP Italy.
Informazioni, programma e cedola di registrazione:
http://goo.gl/xtbZy
ECP Italy:
http://www.europacittadini.it
antennadelcittadino@beniculturali.it 

Festival di Pasqua Roma 2013

Dal 23 Marzo all'8 Maggio torna il Festival di Pasqua, dedicato a Papa Francesco


Info

Dove:
Varie sedi Roma

Quando:
Dal 23/03/2013 al 08/05/2013

Al via, da sabato 23 marzo, la sedicesima edizione del Festival di Pasqua, manifestazione di musica e arte sacra fondata nel 1998 da Enrico Castiglione, che quest’anno, con la programmazione di Musica Sacra prevista nelle più suggestive chiese e basiliche di Roma, saluta e festeggia il nuovo Papa Francesco. I concerti, tutti a ingresso gratuito (fino a esaurimento dei posti disponibili), hanno lo scopo di valorizzare, durante la Settimana Santa, la Musica Sacra, da quella gregoriana e polifonica fino al periodo ottocentesco.

In particolare quest’anno sarà reso omaggio ad Arcangelo Corelli, in occasione del 300° anniversario della sua morte, ma anche a Giuseppe Verdi, di cui si festeggia il 200° anniversario della nascita.
La sedicesima edizione del Festival di Pasqua si inaugura sabato 23 marzo alle 20.30 nel cuore del centro storico di Roma, nella Basilica di Sant’Andrea della Valle, con l’esecuzione di due capolavori che volutamente rimarcano l’atto di riverenza reso alla Madonna da Papa Francesco subito dopo la sua elezione a Pontefice: lo Stabat Mater di Luigi Boccherini, e lo Stabat Mater di Giovanni Battista Pergolesi, eseguiti nello stesso concerto e con un cast di qualità, il soprano Angela Nisi, il mezzosoprano Dionisia Di Vico e l’Orchestra del Festival di Pasqua diretta da Flavio Emilio Scogna.

Mercoledì 8 maggio, nella Basilica di Sant’Andrea della Valle, sarà invece reso omaggio al Cardinale Domenico Bartolucci, uno dei più grandi compositori di Musica Sacra del Novecento, per tanti anni direttore del Coro della Cappella Sistina, che proprio l’8 maggio compirà 96 anni. Il concerto sarà trasmesso in mondovisione e vedrà l’esecuzione in prima assoluta del Magnificat e della Missa Pro Defunctis di Domenico Bartolucci. Protagonisti ancora una volta il Coro e l’Orchestra Sinfonica del Festival di Pasqua.
Il Festival di Pasqua 2013 è promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali/Direzione Generale per lo spettacolo dal vivo, dall'Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale e dal portale televisivo www.musicalia.tv, in collaborazione con il Fondo per gli Edifici di Culto del Ministero dell'Interno.

Info: 06 64829220, www.festivaldipasqua.org



Anniversario della Repubblica Romana


Info

Dove:
Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina Piazzale Aurelio (Porta S.Pancrazio) Roma

Quando:
Dal 09/02/2013 al 06/07/2013


Si celebra fino a luglio  e in altre date, la ricorrenza della proclamazione della Repubblica Romana: il 9 febbraio 1849, a poco più di due mesi dalla fuga di Pio IX a Gaeta, in Campidoglio viene solennemente proclamata la nascita della Repubblica Romana. Il breve periodo di governo repubblicano inaugurato quel giorno, che vide Roma per cinque mesi guidata da un triumvirato laico capeggiato da Mazzini, malgrado la brevità e la fine cruenta ad opera dei francesi, rappresenta un episodio storico di grande valore simbolico nel quadro delle lotte risorgimentali che portò all’unità d’Italia. Nel corso delle celebrazioni, il sindaco Gianni Alemanno depone una corona all’Ossario Garibaldino del Gianicolo e al Monumento a Mazzini a piazzale Ugo La Malfa.
Il programma di commemorazioni prosegue poi al Gianicolo coinvolgendo anche il Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina, istituito nel 2011 in occasione delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia.
Nell’ambito del programma proposto dall’assessorato alle Politiche culturali e Centro Storico - Sovrintendenza Capitolina, due sono gli appuntamenti al museo: alle 11.30, la responsabile della struttura, dott.ssa Mara Minasi, conduce una visita guidata al percorso espositivo dal titolo Coltivare la memoria. Un museo per la Repubblica; alle 16, lo storico Giuseppe Monsagrati traccia un bilancio di quell’esperienza in un intervento dal titolo Attualità della Repubblica Romana.

L’appuntamento segna l’apertura del ciclo di conferenze “Ricordando la Repubblica Romana” che prevede, nell’arco della durata storica temporale della Repubblica Romana (9 febbraio – 3 luglio), approfondimenti mensili condotti da studiosi esperti del periodo.


13 aprile - Rosanna De Longis, Le donne della Repubblica Romana
11 maggio - Maria Pia Critelli, La memoria e il documento. L’iconografia della Repubblica Romana
8 giugno - Piero Crociani, Difendere un ideale con le armi. Il variegato esercito della Repubblica Romana
6 luglio - Giuseppe Monsagrati, La Costituzione Romana del 1849: un esercizio di democrazia


fino al 6 luglio
Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina
largo di Porta San Pancrazio

Visita guidata gratuita con biglietto di ingresso al museo, prenotazione obbligatoria; conferenze a ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Informazioni e prenotazioni 060608 tutti i giorni 9-21











Ciclo di letture sul Graal
fino  al 22 Maggio 2013


INGRESSO LIBERO


Mercoledi 17 Aprile ore 20.45

Il Dominio di transizione fra due Mondi
... Le leggende sul Graal comparvero nello stesso periodo, verso il XII secolo, sia ad ovest che ad est dell'Europa sia in Persia. Fu un caso? In quei tempi, i servitori del Graal sapevano dell'approssimarsi di un'epoca in cui gran parte degli esseri umani avrebbe ristabilito il legame interiore con il mondo superiore. Questa puo' essere una delle ragioni che fece risorgere, in quell'epoca, le leggende del Graal. Il loro misticismo, il loro romanticismo misterioso doveva continuare a turbare i cuori nei secoli a venire. Quando l'anima cade in una grande angoscia, queste penetranti allegorie possono servirle da guida. ...
Mercoledi 8 Maggio ore 20.45
Il Libro dei Re nella Persia antica
... Un'attenta analisi rivela che i tentativi volti a rendere gli uomini coscienti del loro vero destino sono comuni a tutti i popoli, infatti ne troviamo testimonianza nelle tradizioni orali, negli scritti e nei simboli di tutto il mondo. Un filo d'oro unisce i cercatori di tutte le razze e di tutte le civilta' Dopo l'affermarsi dell'Islam come religione di stato in Persia, varie frange depositarie delle antiche tradizioni hanno cercato a piu' riprese di vivificare l'eredita' spirituale dell'Iran. Essi risvegliarono i principi che ne erano il fondamento adattandoli alle esigenze delle varie epoche, cosi' il filo d'oro venne ricostituito e portato agli onori ovunque fosse necessario. ...
Mercoledi 22 Maggio ore 20.45
Kitej simbolo di un Cosmo inviolato
... Il Graal e' simbolo di una realta' spirituale inafferrabile per la coscienza ordinaria. Quest'ultima puo', nel migliore dei casi, tentare di avvicinarsi a questo mistero. Dal simbolo del Graal si libera, sempre, una forza creatrice e dinamizzante, una forza apportatrice di guarigione e di rinnovamento. Per di piu', tale forza esercita la sua azione sulla coscienza umana e sulle attivita' che ne derivano, aprendo cosi' la porta alla visione intuitiva che puo' illuminare la cosiddetta coscienza ordinaria. Nelle rappresentazioni tradizionali, il Graal puo' essere descritto come una coppa o ciborio, come una sfolgorante pietra preziosa, come un purissimo fuoco, come una musica celestiale che pervade tutto, come una forza salvatrice e purificante che rende superfluo qualsiasi altro nutrimento, come la pura luce della saggezza o come una citta' nascosta. La coscienza terrestre si trova nell'impossibilita' di definire con precisione, etichettandola, una realta' spirituale di un ordine piu' elevato. Percio', il Graal tocca l'uomo nell'essere piu' intimo del suo cuore. ...
Lectorium Rosicrucianum
 



Non mi avete convinto di Filippo Vendemmiati
Dal 20 Febbraio 2013 al 8 Maggio 2013

Italia DOC 2013

Casa del Cinema - Largo Marcello Mastroianni, 1 - ROMA (RM)
IX edizione della rassegna di film documentari. Il mercoledì incontri con i registi e proiezioni ad ingresso gratuito
Da Calciopoli alla politica, dalla vita di un custode cimiteriale pugliese a quella di un odontotecnico della borgata romana e, ancora, storie di carcere, malavita, diritti, emarginazione e giovani. Tutte anime di un’Italia complessa che tornano ad essere raccontate nella IX edizione di Italia DOC a cura di Maurizio di Rienzo. Ogni mercoledì, al termine della proiezione, la Casa del Cinema ospita un incontro con il regista.
Calendari









  • Foto
    Dal 5 Febbraio 2013 al 24 Ottobre 2013

    Progetto Giardini 2013

    Curare giardini e coltivare piante in città: un ciclo di seminari e laboratori gratuiti ospitati nelle sale e negli spazi aperti delle Biblioteche di Roma
    Una serie di incontri sul tema del giardino, condotti da tecnici ed esperti del settore, a partire da febbraio 2013, sono ospitati nelle sale e negli spazi aperti delle Biblioteche romane Vaccheria Nardi, Gianni Rodari, Casa del Parco, Villa Mercede, Villa Leopardi, Guglielmo Marconi, Ennio Flaiano, Rugantino, Renato Nicolini. Obiettivo della iniziativa è quello di avvicinare gli utenti alle tecniche elementari necessarie per coltivare le piante in città coniugandole con attenzione al significato culturale, ecologico, spirituale che riveste il giardino nella nostra vita.
    Una serie di laboratori e seminari - il giardino naturale, il giardino in vaso e il giardino verticale pensati per dotare gli spazi delle biblioteche coinvolte di piccoli impianti vegetali, sono occasione per sperimentare insieme l’uso dei materiali e la scelta delle piante, e per acquisire in tal modo capacità e conoscenze da applicare anche in spazi verdi privati.
    Le visite guidate Passeggiate romane completano l’esperienza proponendo una storia del giardino raccontata attraverso la visione di immagini a cui seguiranno camminate lungo itinerari insoliti che si snoderanno in luoghi esemplari della nostra città.
    Il programma completo e maggiori informazioni sul sito comune.roma.it

    Informazioni

    Organizzato da

    Biblioteche di Roma

    Piccoli Maestri
    Dal 22 Febbraio 2013 al 8 Maggio 2013

    Piccoli Maestri nei Bibliopoint

    La scuola di lettura organizzata da un gruppo di scrittori ospitata nei Bibliopoint delle scuole romane
    ll progetto Piccoli Maestri nasce nel 2011 da un’idea di Elena Stancanelli, su ispirazione del lavoro fatto da Dave Eggers in America (826 Valencia) e Nick Hornby a Londra (Il ministero della storie). L’idea è semplice: un gruppo di scrittori mette a disposizione un po’ di tempo e la passione per i libri, per creare una scuola di lettura indirizzata ai ragazzi delle scuole.
    Tutti gli incontri si svolgono presso alcuni Bibliopoint - che nascono dalla collaborazione tra Biblioteche di Roma ed alcuni Istituti Scolastici che hanno manifestato la loro disponibilità ad aprire la biblioteca della scuola a tutti i cittadini, facendola così diventare biblioteca per tutti.
    Calendario
  • 17 aprile e 8 maggio, ore 14.30 | Bibliopoint Russell, via Tuscolana 208, Roma
    Tommaso Pincio legge Lo strano caso del Dottor Jekyll e Mr. Hyde di Robert Louis Stevenson
  • Informazioni

    Sito web:
    http://piccolimaestri.wordpress.com





    Fino all’8 maggio i mercoledì della Casa del Cinema sono dedicati al cinema documentario.

    fotogramma da rassegna Italia doc
     Fino all’8 maggio i mercoledì della Casa del Cinema sono dedicati al cinema documentario. Tutte anime di un’Italia complessa tornano ad essere raccontate nella IX edizione di Italia Doc a cura di Maurizio di Rienzo: un cinema del reale che scopre e racconta l’originalità di storie e persone dei nostri tempi, da Calciopoli al mondo della politica, dalla vita di un custode cimiteriale pugliese a quella di un odontotecnico della borgata romana e, ancora, storie di carcere, malavita, diritti, emarginazione e giovani.

    Ogni mercoledì, al termine della proiezione (19.30), la Casa del Cinema ospita un incontro con il regista, mentre è possibile vedere i documentari in replica il giovedì, il sabato e la domenica.

    I venerdì sono invece dedicati alla rassegna “In Russia” (con replica la domenica), una ricognizione narrativa a cura di Luca Macciocca in collaborazione con Doc/it. Prodotti in paesi diversi, i 5 film documentari proposti permettono di fissare alcuni punti fondamentali relativi alla Russia attuale, quale centro di elaborazione sociale tra i più significativi in Europa per interpretare la contemporaneità.

    Per maggiori informazioni su entrambe le rassegne casadelcinema.it


    La Casa del Cinema è una struttura promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura, Arte e Sport della Regione Lazio, con la direzione artistica di Caterina d’Amico e la gestione di Zètema Progetto Cultura.








    Immagine delle tribune del pubblico nell'Aula di Palazzo MadamaE' possibile assistere alle sedute del Senato? E visitare Palazzo Madama? Si possono consultare i libri e i documenti conservati dalla biblioteca e dall'archivio storico? E qual è l'iter da seguire per partecipare ad un concorso indetto dal Senato? In questa area del sito - "Relazioni con i cittadini" - si trovano le risposte a tutte queste domande. Un'ampia sezione è dedicata agli edifici storici all'interno dei quali si svolge l'attività parlamentare, accessibili con il "tour virtuale" che guida l'utente attraverso la storia e gli ambienti più significativi di Palazzo Madama, Palazzo Giustiniani e Palazzo della Minerva. Uno spazio specifico è dedicato alle opere d'arte contemporanea che hanno fatto il loro ingresso in Senato negli ultimi anni.







    We A.r.e. The Festival IV
    PROSSIMI APPUNTAMENTI
    Tutti i Mercoledì
    we are the festival
    continua il We A.R.E. The Festival, l'appuntamento capitolino con la musica dal vivo dove i protagonisti sono le band in gara e il pubblico che puo' votare per la propria band preferita. Venite numerosi a conoscere e a sostenere il mondo della musica emergente con la vostra presenza, il vostro voto e le vostre opinioni. Le serate si tengono presso la nuova sede del Sotto Casa di Andrea (altrimenti conosciuta come Dimmi di Si') in Via dei Volsci 126b a San Lorenzo

    INIZIO CONCERTI ORE 21:30 presso il ... Sotto Casa di Andrea (associazione culturale e ricreativa)

    Indirizzo nuova sede: Via dei Volsci 126b Ingresso gratuito con tessera associativa (costo 6euro; validita' un anno per tutte le iniziative) info-line e prenotazioni: 347/8146544 http://www.sottocasa.org/ http://www.facebook.com/groups/64443669340/

    Gli insegnanti e gli studenti della Scuola raccontano ed interpretano una storia del jazz in modo originale e con un percorso inedito.

    Per rivivere anche in prima persona alcuni dei momenti salienti di questa musica.

    Lo swing, che generò il BeBop ed il Rock & Roll

    Dal crollo economico del 1929 l’America reagisce e lo Swing accompagna il sentimento positivo scaturito dal “New Deal”: si suona, si balla, si ascolta la radio cercando di abbattere le barriere razziali
    A cura di Roberto Nicoletti con la classe di Improvvisazione jazz 2 e la partecipazione della classe di ballo TipTap del M° Andrea Martinucci.


    Open House Roma 2013

    Sabato 4 e Domenica 5 Maggio visite gratuite ai luoghi più importanti della città.


    Info

    Dove:
    vari luoghi Roma

    Quando:
    Dal 04/05/2013 al 05/05/2013

    Sabato 4 e Domenica 5 Maggio 2013 Open House Roma torna ad aprire, gratuitamente e per tutti, le porte delle architetture più importanti della città.

    Open House
    nasce da un’idea tanto semplice quanto rivoluzionaria: aprire al pubblico, nell’arco di un weekend, i luoghi più interessanti o inaccessibili di una città attraverso visite guidate completamente gratuite.


    SEGUICI su FACEBOOK per essere AGGIORNATO sugli EVENTI A ROMA
    Open House Roma è il festival annuale e internazionale che permette ai cittadini di esplorare l'architettura della capitale in maniera totalmente gratuita. Un progetto di sensibilizzazione alla qualità dell’architettura, del design e della riqualificazione.

    Cittadini e turisti possono apprezzare attraverso l’impiego di volontari, professionisti o appassionati dell’architettura, come un buon progetto architettonico possa arricchire e dare valore al paesaggio urbano.


    I mercoledì di Tiziano

    Al Palazzo delle Esposizioni torna l'incontro dedicati all'arte


    Info

    Dove:
    Palazzo delle Esposizioni - Sala Cinema Ingresso dalla scalinata di via Milano 9 A Roma

    Quando:
    Dal 13/03/2013 al 15/05/2013

    Ogni mercoledì, per sei settimane, tornano gli attesi incontri di approfondimento sui grandi temi dell'arte e della cultura che ogni mostra delle Scuderie del Quirinale pone in primo piano.

    Storici dell'arte tra i più autorevoli offriranno ai visitatori l'occasione per conoscere, da diverse prospettive, la figura di Tiziano, le sue opere, la sua arte.

    CALENDARIO PROSSIMI INCONTRI



    15 maggio, ore 18.30
    Fernando Rigon
    Ritratto di un gioiello
    Se  Tiziano possiede in sommo grado la capacità di conservare "l’idea della verità in ogni oggetto", come scriveva A. M. Zanetti, si può parlare di "ritratti" dei medesimi al pari di quelli delle persone: in particolare dei gioielli che costituiscono lo status symbol per eccellenza della posizione sociale di un ritrattato. Di essi il pittore si appropria con la sua arte cogliendone il "carattere" di feticcio e di amuleto, oltre che di oggetto prezioso. Il Cadorino conosce infatti benissimo le "proprietà" delle pietre "mirabili" che vengono esibite nella vita e nella finzione della pittura anche con finalità apotropaiche  oltre che simboliche. Dall’analisi di  alcuni esempi "emblematici" si potrà applicare all’indirizzo di un gioiello la  frase usata dall’Aretino per commentare il ritratto di Paolo III del Vecellio: "il come egli è vivo, il come egli è desso e il come egli è vero".



    INFO@FUNWEEK.IT
     

    Syncope

    SALA ELVETICA DELL’ISTITUTO SVIZZERO DI ROMA

     Un programma musicale in cinque appuntamenti per ripensare la realtà e i processi cognitivi con cui la decifriamo e la rappresentiamo. Sfidando i modelli tradizionali della produzione e della fruizione musicale, Syncope pone l’accento sulle esperienze artistiche contemporanee che rompono il cerchio dell’armonia e della tradizione. Primo dei cinque appuntamenti e’ ‘Tam Tuumb! Cento anni di Arte dei Rumori’.
    L’ISR presenta Syncope, un programma musicale in cinque appuntamenti per ripensare la realtà e i processi cognitivi con cui la decifriamo e la rappresentiamo. Sfidando i modelli tradizionali della produzione e della fruizione musicale, Syncope pone l’accento sulle esperienze artistiche contemporanee che rompono il cerchio dell’armonia e della tradizione.
    Syncope nasce dall’idea di occupare uno spazio preciso, quello della “sospensione”. Se in musica la sincope è una denominazione attribuita a un ritmo particolare prodotto dallo spostamento dell’accento ritmico della battuta, nella letteratura è una figura retorica che dà luogo a forme poetiche, mentre in medicina è un’improvvisa perdita di coscienza con perdita della postura: una molteplicità di significanti che celano in realtà punti di contatto. Attraverso un processo osmotico, in cui linguaggi colti si mescolano ai cosiddetti linguaggi incolti, quelli formali a quelli informali, ci si sposterà nel corso del programma in un ambito comune, con l’idea di sperimentare una nuova socialità capace di far incontrare esigenze culturali eterogenei e pubblici diversi. L’intento non è far convergere le diversità su un piano generico e generalizzato ma di preservare le differenze, di accentuarle e di metterle semmai in questione attraverso delle forzature che tengano conto dell’impulso alla dismisura che conserva in sé l’arte. In questo modo Syncope metterà in crisi i generi e i codici linguistici, forzando luoghi, tempi e dinamiche della produzione, dell’esecuzione e dell’ascolto.
    Programma
    TAM TUUMB! Cento anni di Arte dei Rumori
    a cura di Valerio Mattioli e Francesco de Figueiredo


    Sabato 4 maggio, Istituto Svizzero di Roma, Villa Maraini, ore 14.30
    Musicisti: Cristiano Serino (violino I), Mervit Nesnas (violino II), Riccardo Savinelli (viola), Alfredo Mola (violoncello)
    Missing Objects
    a cura di Denis Schuler e di Ensemble Vide
    Sabato 8 giugno, Roma
    Ensemble Vide: Adaline Anobile (performance), Sària Convertino (fisarmonica), Rudy Decelière (installazione sonore), Noémie Etienne (consulenza, storica dell’arte), Lucia Piccioni (conferenza, storica dell’arte)
    Con la collaborazione tecnica di AMEG
    La Piazza
    a cura di Denis Schuler
    giugno, Roma
    Musicisti e gruppi romani

    Syncope #1
    TAM TUUMB!
    TAM TUUMB! Cento anni di Arte dei Rumori
    a cura di Valerio Mattioli e Francesco de Figueiredo
    Live e performance di: Aaron Dilloway, Andy Guhl, Antoine Chessex, Cut Hands, Dave Phillips, Skullflower, Teho Teardo.
    Sonorizzazioni a cura di: Die Schachtel.
    «La vita antica fu tutta silenzio. Nel diciannovesimo secolo, con l’invenzione delle macchine, nacque il Rumore. Oggi, il Rumore trionfa e domina sovrano sulla sensibilità degli uomini» (Luigi Russolo, “L’Arte dei rumori”, 1913).
    Nell’ambito di Syncope, un programma musicale in cinque appuntamenti dedicato alle esperienze artistiche contemporanee che rompono il cerchio dell’armonia e della tradizione, l’Istituto Svizzero di Roma presenta domenica 24 marzo il progetto TAM TUUMB!, una serie di live set e performance in occasione del centenario dalla pubblicazione de “L’arte dei rumori” di Luigi Russolo.
    Nel 1913 il futurista Luigi Russolo pubblicava il manifesto “L’arte dei rumori”. Per Russolo era tempo di «rompere il cerchio ristretto dei suoni puri e conquistare la varietà infinita dei suoni-rumori» il cui potere, secondo il compositore, era «di richiamarci immediatamente alla vita stessa». Fu un’intuizione che anticipò molti sviluppi della musica del Novecento e che aprirà la strada a un’infinità di movimenti e correnti, dalla musique concrète alla musica industriale, fino ad arrivare alle contemporanee forme di noise music.
    In particolare dall’inizio degli anni 2000 in poi, i circuiti più eretici delle musiche underground hanno visto un autentico rinascimento noise, il cui impatto resta senza precedenti negli equilibri delle nuove sonorità extracolte, siano esse di matrice elettronica, rock, o genericamente sperimentale. E il nome di Russolo è proprio lì, riverito e omaggiato da una generazione di musicisti che l’Arte dei Rumori l’ha portata alle estreme conseguenze: rileggendola, reinventandola, perché no tradendola. A cent’anni dalla pubblicazione di uno dei manifesti più influenti della storia della musica, TAM TUUMB! è l’occasione per fare il punto su un fenomeno vivace e dalle ricadute imprevedibili sulle vicende musicali del nuovo millennio, e insieme omaggiare uno dei più rivoluzionari, visionari e lungimiranti padrini dell’avanguardia italiana, tanto rispettato all’estero, quanto curiosamente ancora poco riconosciuto in patria.
    L’idea è quella di recuperare i punti elencati da Russolo stesso nel suo manifesto del 1913, e vedere come i musicisti di ultima e penultima generazione hanno saputo reinterpretarli, giungendo a soluzioni spiazzanti ed esiti che esulano dal semplice rumorismo, per riprendere lo spirito autentico che già fu del futurista italiano: quello cioè di «arricchire gli uomini di una nuova voluttà insospettata». Secondo Russolo, «l’arte dei rumori non deve limitarsi a una riproduzione imitativa. Essa attingerà la sua maggiore facoltà di emozione nel godimento acustico in se stesso, che l’ispirazione dell’artista saprò trarre dai rumori combinati».
    Russolo individuava una lunga serie di famiglie di rumori, per uno spettro sonoro che va dai «rombi, tuoni, scoppi» alle «voci di uomini e di animali». Di queste famiglie abbiamo individuato gli eredi a nostro giudizio più originali, interessanti o influenti da un punto di vista storico, alternando percorsi in alcuni casi già storicizzati ad altri ancora in divenire, e incrociando esperienze provenienti da luoghi, bagagli e tempi differenti.
    FISCHI, SIBILI, SBUFFI
    Aaron Dilloway (USA): probabilmente il più importante noise artist dell’ultimo decennio, Dilloway fu tra i fondatori del gruppo Wolf Eyes ed è ora impegnato in una carriera solista a base di elettronica analogica, nastri e loop.
    ROMBI, TUONI, SCOPPI, SCROSCI, TONFI, BOATI
    Cut Hands (UK): al confine tra elettronica, reiterazioni tribali e primitivismo rumorista, Cut Hands è il più recente progetto del musicista inglese William Bennett. Attivo sin dai primi 80 sotto la sigla Whitehouse, Bennett è forse il nome più influente negli sviluppi dell’odierna «musica per rumori» extracolta.
    Skullflower (UK): sigla storica dell’underground britannico, gli Skullflower furono e restano i portabandiera dell’estetica Broken Flag, etichetta che sin dagli anni 80 incrociò gli aspetti più crudi della cosiddetta musica industriale con approcci di matrice chitarristica quando non rock.
    STRIDORI, SCRICCHIOLII, FRUSCII, RONZII, CREPITII, STROPICCII
    Teho Teardo (ITA): imprescindibile figura dell’underground italiano sin dagli anni 80, Teho Teardo è anche uno dei più rispettati compositori di colonne sonore per il cinema. Per il centenario dell’Arte dei Rumori eseguirà dal vivo una versione remixata di “Oh”, brano originariamente composto per sedici intonarumori (i generatori di suoni inventati a inizi 900 dallo stesso Luigi Russolo) per il progetto di Luciano Chessa “Orchestra d’Intonarumori Futuristi”, eseguita per la prima volta a Performa 09 dal T.R.I.O. del Conservatorio di Trento, più una selezione di composizioni inedite.
    Andy Guhl (CH): fondatore negli anni 70 del duo Voice Crack, Guhl rappresenta una delle avventure più coraggiose dell’avanguardia europea, mescolando retroterra free a studi ed esperimenti di ispirazione concrète.
    VOCI DI ANIMALI E DI UOMINI
    Dave Phillips (CH): tra i padrini della musica estrema svizzera sin dagli anni 80 e membro dello storico collettivo Schimpfluch-Gruppe, Dave Phillips lavora a cavallo tra performance in piena tradizione azionista e conturbanti field recordings.
    BISBIGLI, MORMORII, BORBOTII, BRUSII, GORGOGLII
    Antoine Chessex (CH): compositore e sound artist il cui lavoro spazia dai lavori per ensemble strumentali alle installazioni, è tra i fondatori del gruppo svizzero Monno e risiede ora a Berlino.
    SONORIZZAZIONI D’AMBIENTE A CURA DI:
    Die Schachtel (ITA): etichetta discografica nata a Milano nel 2003, Die Schachtel si è rapidamente imposta come una delle sigle di riferimento nel panorama dell’avanguardia e della sperimentazione sia colta che non. Per TAM TUUMB! i suoi fondatori Fabio Carboni e Bruno Stucchi sonorizzeranno gli ambienti dell’Istituto Svizzero ricorrendo a un catalogo che pesca tanto tra ristampe storiche quanto tra nuovi protagonisti della musica sperimentale internazionale.
    Media Partners: RAI Radio 3, Blow Up, ZERO, Vice, NERO
    Domenica 24 marzo 2013, ore 16.30 – 24.00 
    Istituto Svizzero di Roma
    Via Ludovisi 48 – Roma
    ingresso libero

    Bambole, bambini e marionette tra Oriente e Occidente

    • data inizio: 25/03/2013
    • data fine: 05/05/2013
    In occasione dell’arrivo della primavera, stagione durante la quale in Giappone si festeggiano i bambini, il Museo Nazionale d’Arte Orientale Giuseppe Tucci, via Merulana 248, dedica ai piccoli visitatori l’allestimento della sala della pittura e della grafica estremo orientale ad un’esposizione di ottanta bambole e marionette da tutto il mondo, con particolare riguardo all’Estremo Oriente e al Sud-est Asiatico. La mostra sarà visitabile fino a domenica 5 maggio.

    Completa la mostra una selezione di stampe, dipinti e pagine di libro cinesi, giapponesi e coreane dalle collezioni del Museo e una scelta di tessili gentilmente prestati per l’occasione da "Antichi Kimono" – Roma.

    Visite guidate illustreranno le usanze collegate alla festa delle bambine e dei bambini che si celebrano i Giappone rispettivamente il 3 marzo e il 5 maggio. Durante i laboratori didattici i più giovani costruiranno con la tecnica dell’origami e coloreranno bamboline e carpe, simboli di queste due feste.

    Xilografia Bambola di Bahia

    Appuntamenti per le visite guidate e i laboratori (bambini 7-12 anni)

    sabato 6 aprile ore 11

    domenica 14 aprile ore 17

    sabato 20 aprile ore 17

    domenica 28 aprile ore 11

    sabato 4 maggio ore 17

    domenica 5 maggio ore 11


    L'ingresso al museo è regolato come di consueto mentre la partecipazione alle attività didattiche è gratuita






    Ceramica contemporanea giapponese in Italia

    • data inizio: 26/03/13
    • data fine: 25/05/13
    Dal 26 marzo al 25 maggio presso l'Istituto Giapponese di Cultura, via Antonio Gramsci 74, sarà allestita la mostra Ceramica contemporanea giapponese in Italia: il Premio Faenza  Opere dalle Collezioni del Museo Internazionale delle Ceramiche in Faenza a cura di Claudia Casali, direttrice MIC che terrà una conferenza inaugurale martedì 26 marzo alle 18.30 preceduta da visita alla mostra gratuita su prenotazione (allo 06 3224754 o  info@jfroma.it ).Ingresso libero 
    Orari mostra: lun-ven 9-12.30/13.30-18.30 merc fino alle 17.30 sab 9.30-13 (chiuso sab 30/3 e lun 1/4)
    visite guidate (gratuite, a cura dell’Istituto Giapponese di Cultura): tel 06 3224754/  info@jfroma.it
    Istituto Giapponese di Cultura in Roma
    via Antonio Gramsci 74 00197 Roma 
    tel 06 3224754 / 94




     
    SPAZIO PIC-NIC LIBERO:  possibilità di autogestirsi uno spazio pic-nic nel giardino della Casa del Parco, saranno presenti alcuni tavolini (80×80) con sedie da prenotare
    NON a pagamento. NO GRIGLIA e FUOCO
     Per info e prenotazioni
    segreteria: 06.45476909
    posta@valledeicasali.com (Piero Larotonda – educazione amb.)
     
     
     
     
    National Museum of Contemporary Art e Vittoria Biasi
    presentano

    White&White
    nel Dialogo tra Corea e Italia

    dal 28 Marzo 2013 - al 2 Giugno 2013

    white&white

    Clicca sull'immagine per Ingrandire
    La mostra White&White nel dialogo tra Corea e Italia propone una riflessione su due distanti culture che s'incontrano sul pensiero e sui linguaggi del bianco. Come le molte mostre sulla monocromia bianca, verso la fine degli anni '50, hanno quasi tracciato uno spartiacque nel panorama dell'arte, così la mostra White&White nel dialogo tra Corea e Italia segna uno spazio di ricognizione per due culture alle soglie di profondi cambiamenti sociali. L'esposizione binazionale permette una riflessione sul differente valore storico-artistico di avanguardia occidentale e consente di accostarsi alla cultura coreana, ai principi orientali verso cui è rivolta l'attenzione del pensiero contemporaneo. In mostra sono presenti opere della creatività emergente italiana attorno al concetto del monocromo bianco e di un pensiero che ha determinato la trasformazione dei linguaggi artistici del Novecento, accanto ad opere coreane provenienti dalle maggiori collezioni museali.
    La ricognizione bianca dei linguaggi italiani oscilla tra il desiderio di contatto con la realtà e l'intuizione o la percezione della stessa. La ricerca dell'anima celata nell'opera di Dongwan Kook, la collocazione di oggetti, come feticci di un culto, sono vicini alla poetica di Bohnchang Ko, di Cristiana Palandri, di Man-Lin Choi e si pongono in dialogo con il mondo delle stelle decapitate, con l'aspetto reale, trafitto della condizione umana, come nell'opera di Franco Ionda. La sacralità della materia di Ionda è vicina alla sacralità dello spazio di Insu Choi. La scultura di In-Kyum Kim con la rappresentazione lunare delle forme possibili dello spazio, l'ingresso silenzioso, a piccoli passi nella materialità dell'anima come nelle sculture di Kwang-Ho Jeong declinano il rapporto con la creatività o con l'esserci e con l'agire nello spazio espresso dalle opere di Insu Choi o dal filo di fibra ottica di Carlo Bernardini che traccia una possibilità d'individuazione dello spazio o di disegno nel vuoto. Paolo Di Capua incide segni nella materia, rivelazioni di trame profonde che pone in dialogo con il bianco, suggello di una ritualità, di un modello di vita. Le scritture di Oan Kyu attraversano la pagina come racconti minimi in successione continua. Il concetto di tempo poeticamente esteso riunisce le opere di Oan Kyu, di San-Keum Koh, di Stato di famiglia che include nell'opera il concetto di segmento temporale comune per trascrivere lo spartito di John Cage. Le opere in mostra di Licia Galizia/Michelangelo Lupone, Dae Hun Kwon, Fabrizio Corneli, Min-Ha Yang fanno smarrire il confine dell'avanguardia nella scienza. Fabrizio Corneli, Dae Hun Kwon declinano l'ombra tra la progettualità e le leggi scientifiche della luce. Le opere di Min-Ha Yang e Licia Galizia/Michelangelo Lupone si relazionano con l'ambiente, con le sue presenze, vibrazioni che divengono movimento, calligrafia chiaroscurale per l'artista coreano e ritorno musicale per gli artisti italiani. La ricerca dell'irraggiungibile accomuna le poetiche di San-Keum Koh, Shin Il Kim e Paolo Radi: gli artisti si confrontano con la profondità che brilla sul fondo insondabile, dove risiede la luce, da cui nascono i sogni, contenuti di vite.
    Seo-Bo Park, Dong-Youb Lee e Chang-Sup Chung sono figure rappresentative della pittura coreana monocroma la cui pratica è incentrata sugli interventi dell'artista sulla pittura stessa culminando nei segni lasciati sulla tela, i quali accentuano il vuoto rimasto come se fosse uno spazio ricettivo e che nell'opera di Emanuela Fiorelli prende forma dal velo di tarlatana.
    La figura a cui la mostra affida il compito di congiunzioni di mondi, tempi e lingue è Nam-June Paik. La sua linea bianca, zen è vicina al taglio di Lucio Fontana e alle ultime ricerche artistiche presenti in mostra.
    Catalogo: National Museum of Contemporary Art editor
    Testi critici Vittoria Biasi, Haeng Ji Kim


    Versione Stampabile


    Comicità al femminile a Porta di Roma

    Dal 14 Aprile al 12 Maggio sei artiste per 5 weekend..all'insegna della risata!



    Info

    Dove:
    Via Alberto Lionello, 201 Roma


    Quando:
    Dal 14/02/2013 al 12/05/2013

    Orario:
    17.30

    Con lo show di Valentina Persia, Domenica 14 Aprile pomeriggio a partire dalle 17.30 Galleria Porta di Roma (V.A.Lionello 201) si trasforma in palcoscenico per il primo di 5 appuntamenti con la comicità italiana al femminile!
    A presentare le artiste sarà Leonardo Fiaschi, comico finalista dell'ultima edizione di Italia's Got Talent che fa parte del Cast de "La Carica dei 101" Morning Show su Radio R101, con Paolo Cavallone, Cristiano Militello, Sara e Sergio Sironi.
    Dopo Valentina Persia, che ha debuttato nel 1994 nella trasmissione televisiva La sai l'ultima?, Domenica 21 Aprile sarà la volta di Cinzia Leone, attrice italiana scelta da Serena Dandini per i programmi comici "La TV delle ragazze" e "Avanzi" -che dava spazio agli "avanzi" della televisione.
    Il 28 Aprile la Galleria ospiterà Anna Mazzamauro, la celeberrima Signorina Silvani dei film del ragionier Fantozzi; il 5 Maggio sarà la volta di Emanuela Aureli, un'attrice e imitatrice dalle mille voci, e Annalisa Arione attrice comica di teatro che, dopo le partecipazioni televisive a Colorado e nella sitcom All Stars con Diego Abatantuono, è autrice del programma Central Station in onda su Comedy Central.
    Domenica 12 Maggio chiuderà gli appuntamenti con la risata al femminile Francesca Reggiani, comica e attrice italiana di teatro e televisione, che ha esordito nel cast degli storici programmi satirici di fine anni '80 e inizio anni '90 "La TV delle ragazze" e "Avanzi".

    Gli spettacoli gratuiti animeranno la primavera di Porta di Roma tutte le Domeniche dalle 17.30.
    Informazioni: www.galleriaportadiroma.it

    PROGRAMMA IN SINTESI
    14/04 Valentina Persia
    21/04 Cinzia Leone
    28/04 Anna Mazzamauro
    5/05 Emanuela Aureli e Annalisa Arione
    12/05 Francesca Reggiani


    Situata nel IV Municipio romano, in Via Alberto Lionello 201, la Galleria Porta di Roma è una vera e propria cittadella di oltre 97.000 mq con 220 negozi disposti su due piani, un ipermercato Auchan di 23.000 mq, sportelli bancari e postali, cinema multisala con 14 sale, 2.500 posti e un parcheggio per 7.200 vetture.
    ORARI: Lun-Ven 10-22 Sab-Dom 9-22 (Ristorazione 9-23)
    Cinema UCI: Lun-Gio-Dom 10.30-1.30 (Ven-Sab 10.30-3.30)
    Bus: linea 38 dalla stazione Termini (fermata Bene/Loy) 80B da Piazza Venezia (fermata Bene/Calindri) 435 da Largo Pugliese/quartiere Talenti (fermata Bene/Calindri) 341 da Stazione Metro Ponte Mammolo (fermata Bene/Calindri)
    Metro: B Stazione Ponte Mammolo + bus 341 (fermata Bene/Calindri) B1 Stazione Conca d'Oro + Bus 80B oppure Bus 38


    Serate di Jazz ad ingresso libero

    Dal 13 aprile all’11 maggio concerti jazz a ingresso libero


    Info

    Dove:
    Jazz a piazza Campitelli, nel cortile del tempio di Apollo in Circo Roma

    Quando:
    Dal 06/07/2012 al 07/07/2012

    Jazz a piazza Campitelli, nel cortile del tempio di Apollo in Circo, che si apre all’ingresso dell’Assessorato alle Politiche culturali e Centro storico (al civico 7 della piazza).

    La serie di cinque concerti, i giorni di sabato dal 13 aprile all’11 maggio, tutti a ingresso libero fino ad esaurimento posti, fa parte di Percorsi jazz, rassegna del Conservatorio di Santa Cecilia, Dipartimento Jazz. I cinque pomeriggi (inizio sempre alle 16.30), prima volta che la bella corte interna accoglie le sonorità della musica afroamericana, nascono dalla collaborazione tra Campidoglio e Conservatorio, affiancando le domeniche jazzistiche nella Sala Accademica del Conservatorio in via dei Greci. Si esibiscono i docenti e gli allievi del Conservatorio. Poi, l’ultimo sabato, gran finale con il trio Danilo Rea – Paolo Damiani – Roberto Gatto. “Abbiamo così ampliato l’offerta dando, come ci piace fare, spazio ai giovani”, sottolinea l’assessore alla Cultura Dino Gasperini riferendosi al fatto che i concerti in piazza Campitelli accrescono il calendario jazzistico di via dei Greci.
    Scarica il programma dei Percorsi jazz in piazza Campitelli.




    Nuovo Festival della Musica Internazionale

    • data inizio: 30/04/2013
    • data fine: 02/05/2013
    Da martedì 30 aprile alle ore 16 fino a giovedì 2 maggio, nel parco pubblico di via Filippo Tommaso Marinetti (Laurentino 38) si terà la prima edizione del nuovo Festival della Musica Internazionale, la prima Festa dei lavoratori immigrati in Italia. Tema dell'evento è Solidarietà, diritti, cittadinanza, lavoro.


    Durante i 2 giorni di Festa interverranno a sostegno dell'evento gruppi musicali composti da artisti Italiani e da artisti Immigrati, presentando un variegato spettacolo ricco di stili e colori diversi: dal Rock al Blues, fino all'Hip Hop - Rap, passando attraverso i ritmi della musica Latino-Americana, le blue notes del Blues e le good vibes del Reggae, con i colori e le percussioni della musica Africana e le particolari sonorità della musica Araba, Kurda o dello Sri Lanka. Vi saranno, inoltre, esibizioni di Danze dal mondo.

    La Festa avrà inizio il giorno 30 Aprile alle ore 16.00 con gli interventi delle autorità La musica live avrà inizio alle 18.00 con le esibizioni di artisti emergenti e proseguirà fino a oltre la mezzanotte. Il primo maggio, invece, la Festa avrà inizio verso le ore 14.00.
    Il 1° Maggio verso le 12.00, inoltre, ospiteremo la manifestazione "Mille Donne Fashion" dell'Associazione del Cuore.

    Via Filippo Tommaso Marinetti (Laurentino 38) 

    1° Festa nazionale dei lavoratori immigrati in Italia

    • data inizio: 30/04/2013
    • data fine: 01/05/2013
    Martedì 30 aprile dalle ore 16 alla mezzanotte e mercoledì 1 maggio dalle 14 fino a tarda notte si terrà la 1° Festa nazionale dei lavoratori immigrati in Italia: per la prima volta varie associazioni culturali delle varie comunità migranti in Italia, in collaborazione con altre associazioni di artisti, organizzano queste due giornate dedicate alla musica ai colori e ai suoni dall'Italia e dal mondo. Si potranno gustare piatti tipici delle diverse nazionalità. La festa, a ingresso libero, si terra' presso il parco pubblico a Via tommaso Marinetti, 30 (Laurentino 38).
    Lo slogan e' il diritto al voto comunale, nazionalità e lavoro per tutti.

    Per info:
    cell. 388 1856869
    cell. 377 2241568
    cel.. 348 8992463